Mappa di Google - Arabia_Saudita

In Arabia Saudita il clima è in genere desertico e caldissimo in estate; quasi ovunque le piogge sono molto scarse e concentrate da novembre ad aprile. Comunque, vi sono delle differenze tra le varie zone da prendere in considerazione.


Arabia saudita, clima delle coste
Lungo le coste occidentale e orientale dell'Arabia Saudita, il clima è desertico, ed è particolarmente mite in inverno, addirittura caldo nella parte centrale e meridionale del Mar Rosso, mentre in estate è caldissimo ovunque, ma è afoso sulle coste del Mar Rosso, mentre è un po' più secco, e dunque più torrido, sulle coste del Golfo Persico.
Sulla costa del Mar Rosso (detta Tihamah) la temperatura media di gennaio passa dai 14 gradi della parte nord, sul Golfo di Aqaba, dove qualche volta di notte può fare freddo, ai 25 gradi della parte sud, dove dunque l'inverno non esiste e fa caldo tutto l'anno. L'estate è ovunque caldissima.
Ecco le temperature medie di Al Wajh, nella parte centro-settentrionale della costa.
Temperature medie - Al Wajh
Al WajhGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Al WajhJFMAMGLASOND
Min (°C)131416202224252524221815
Max (°C)242527303234343533322926

Il Mar Rosso è abbastanza caldo per fare il bagno tutto l'anno, anche nella parte settentrionale, anche se scende a 23 °C a febbraio e marzo, mentre diventa molto caldo in estate. Solo nella parte più settentrionale, nel Golfo di Aqaba, è un po' fresco in inverno, dato che scende a 21 °C a febbraio e marzo.
Temperatura del mare - Al Wajh
Al WajhGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Al WajhJFMAMGLASOND
Mare (°C)242323242627293029282725

Già a Gedda (o Jeddah), nella parte centrale della costa, l'inverno è caldo, e la media di gennaio è di 23,5 gradi. L'estate è caldissima e afosa, con 39 gradi di massima tra giugno e agosto, ma soprattutto con l'umidità del mare che rende il caldo soffocante. Per contro, nei giorni in cui prevalgono i venti dall'interno, la temperatura può toccare i 50 gradi. Le piogge sono scarsissime: il mese più piovoso è novembre con appena 20 millimetri.
Temperature medie - Gedda
GeddaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
GeddaJFMAMGLASOND
Min (°C)181819222425262726242220
Max (°C)292932353738393938373331

All'altezza di Gedda, il Mar Rosso è un po' più caldo in inverno rispetto alla parte settentrionale della costa.
Temperatura del mare - Gedda
GeddaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
GeddaJFMAMGLASOND
Mare (°C)262525262829313131302927

La Mecca non si trova proprio sulla costa, tuttavia si trova in pianura, ad ovest delle montagne, e dunque è anch'essa calda tutto l'anno, anzi è ancora più calda di Gedda soprattutto in estate, quando le massime si attestano normalmente sui 42/44 gradi. In compenso la distanza dal mare rende il caldo più secco, e dunque un po' più sopportabile. Comunque La Mecca è veramente una città caldissima, dato che di giorno si superano normalmente i 40 gradi per molti mesi, da maggio a settembre, nel corso dell'anno si contano ben 300 giorni con più di 32 gradi, e la media annua è di ben 30,5 gradi. La Mecca risulta dunque una delle grandi città più calde del mondo.
Temperature medie - La Mecca
La MeccaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
La MeccaJFMAMGLASOND
Min (°C)191921252829293029262320
Max (°C)313235394244434343403532

A La Mecca cadono circa 110 millimetri di pioggia all'anno. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - La Mecca
La MeccaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
La MeccaGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)21371010155142220110
Giorni41221001224322

La Mecca, Grande Moschea

La Mecca è una città molto soleggiata, tuttavia in estate può transitare qualche corpo nuvoloso. Ma questo fenomeno è ancora più evidente nella parte meridionale della costa del Mar Rosso, che durante l'estate, da giugno a settembre, riceve il passaggio di corpi nuvolosi dall'Africa, nell'ambito del monsone di sud-ovest (v. sotto), corpi nuvolosi che sulle montagne possono scaricare anche qualche pioggia.
E così a Jizan, nella parte più meridionale della costa, a luglio e agosto vi sono appena 7 ore di sole al giorno, ed è anche possibile che cada qualche leggera pioggia. In compenso l'umidità elevata rende il caldo (vi sono pur sempre 38 gradi nelle giornate estive) pesantissimo.
Temperature medie - Jizan
JizanGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
JizanJFMAMGLASOND
Min (°C)222324262830303029262523
Max (°C)313133353738383838373432

Sulla costa del Golfo Persico, il clima è desertico e soleggiato: l'inverno è molto mite, ed è meno caldo rispetto a quello del Mar Rosso: la media di gennaio oscilla tra i 12 e i 17 gradi. Durante la notte può fare freddo, soprattutto nella parte settentrionale, vicino al confine con il Kuwait, con minime che possono scendere vicino allo zero.
L'estate è caldissima e soleggiata, un po' meno umida rispetto alle coste del Mar Rosso, perché i venti prevalenti sono da nord-ovest, in origine dal deserto iracheno, e dunque non provengono direttamente dal mare.
A Dammam, nella parte centrale della costa, si passa in media dai 15,5 gradi di gennaio ai 37 di luglio e agosto. Nel corso dell'anno cadono appena 90 millimetri di pioggia, concentrati da novembre ad aprile. Durante l'inverno sono possibili giornate molto fresche, o anche un po' fredde di notte. L'estate è caldissima, con punte di 50 gradi.
Temperature medie - Dammam
DammamGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
DammamJFMAMGLASOND
Min (°C)101115202528292925211611
Max (°C)212429344144454542372923

Il Golfo Persico, nella parte centrale dove si trova Dammam, è un po' fresco da gennaio a marzo, mentre diventa molto caldo da maggio a novembre. In estate il Golfo Persico diventa il mare più caldo del mondo, addirittura più che il Mar Rosso.
Temperatura del mare - Dammam
DammamGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
DammamJFMAMGLASOND
Mare (°C)212020232730323333312724

Nella parte più settentrionale, vicino al confine con il Kuwait, il mare in inverno è un po' più freddo, tanto che scende fino a 18 gradi a febbraio e marzo. Nella parte più meridionale, nel piccolo tratto costiero tra il Qatar e gli Emirati, il mare in inverno è invece un po' più caldo, tanto che non scende sotto i 23 gradi.


Arabia saudita, clima del deserto siriano
Nell'estremo nord, troviamo una propaggine del deserto siriano, che ha un clima desertico continentale, con inverni relativamente freddi, anche a causa della quota collinare, ed estati torride. A Turaif, a 850 metri di quota, la temperatura media di gennaio è di 7 gradi, quella di luglio di 28 gradi, con massime di 35. Durante l'inverno possono giungere masse di aria fredda da nord, che possono provocare gelate, con punte di -10°C, e più raramente (date le scarse precipitazioni) nevicate, mentre in estate si possono toccare i 45 gradi. Le precipitazioni si possono verificare da ottobre ad aprile e sono scarse, intorno ai 150 millimetri, mentre da maggio a settembre non piove mai.
Temperature medie - Turaif
TuraifGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TuraifJFMAMGLASOND
Min (°C)2371216192121181483
Max (°C)121418242933353533272014


Arabia saudita, clima dell'altopiano
La Penisola Araba è occupata in gran parte da un altopiano detto Najd, che ha un'altitudine variabile tra i 400 e i 1.200 metri. Oltre ai deserti rocciosi, si trova una serie di deserti sabbiosi collegati tra loro, chiamati An Nafud, ad-Dahna e Rub' al Khali, il più grande, un'enorme distesa di sabbia che occupa il sud del paese. L'altopiano, desertico come quasi tutta l'Arabia Saudita, ha un clima abbastanza uniforme: quasi sempre soleggiato, mite in inverno ma con notti molto fresche o fredde, caldissimo in estate ma con umidità relativa bassa. Le differenze principali si verificano in inverno, quando la parte settentrionale è decisamente più fredda di quella meridionale.

Rub' al Khali

A Ha'il, nel nord a 1.000 metri di quota, la temperatura media di gennaio è di 10,5 gradi, quella di agosto di 32. In inverno le giornate sono in genere miti, ma di notte fa freddo. In un anno cadono 150 millimetri di pioggia, con un massimo di 40 a novembre e niente piogge da giugno a settembre.
Temperature medie - Hail
HailGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
HailJFMAMGLASOND
Min (°C)45915202223242116105
Max (°C)172024293438394038322419

La capitale Riyadh si trova nel centro del Paese a 600 metri di quota. L'inverno, da dicembre a febbraio, è molto mite: la temperatura media a gennaio è di 13 gradi. Qualche volta di notte la temperatura si può avvicinare allo zero, mentre non mancano giornate più calde anche in inverno, in cui ci si avvicina a 30 gradi. Nel corso dell'anno cadono appena 100 millimetri di pioggia, da dicembre a maggio, con un massimo di 30 mm al mese a marzo e aprile. In estate da giugno a settembre non piove mai, e le temperature sono molto elevate, con massime intorno ai 44 gradi a luglio e agosto, ma con punte di 45/47 gradi. L'umidità dell'aria è però molto bassa.
Temperature medie - Riyadh
RiyadhGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
RiyadhJFMAMGLASOND
Min (°C)791318232526262318138
Max (°C)202328333943444441362822

Medina si trova nell'ovest, a 600 metri di quota come Riyadh, ma in inverno è più mite della capitale, dal momento che ha una media di gennaio di 17 gradi, con massime di 23/25 gradi. Qualche volta può fare freddo di notte ma più raramente che a Riyadh, e anzi spesso in pieno inverno si toccano i 28/30 gradi. L'estate è simile a quella di Riyadh, torrida e soleggiata.

Nel sud, il deserto del Rub' al Khali, spopolato e misterioso, è abbastanza caldo anche in inverno, con massime intorno ai 25/26 gradi anche a gennaio. Di notte può fare abbastanza freddo, ma non si scende sotto lo zero. In estate, la parte più meridionale di questo deserto viene sfiorata dal monsone di sud-ovest, per cui può passare qualche corpo nuvoloso, e addirittura qualche volta può scoppiare un rovescio di pioggia.

In Arabia Saudita in pratica non esistono fiumi di una certa importanza, ma come accade nei paesi desertici, vi sono molti letti di fiumi secchi, gli uadi, che si possono trasformare in effimeri torrenti in seguito alle piogge, che in genere sono brevi ma violente.


Arabia saudita, clima delle montagne dell'ovest
La parte occidentale dell'Arabia Saudita, detta Hejaz, è percorsa da una catena montuosa parallela alla costa del Mar Rosso. Nella parte nord (area cerchiata in verde) il clima rimane desertico, senza piogge estive, però in inverno sono possibili delle piogge, e alle quote più alte anche delle nevicate, come accade nel Jebel al Lawz, un monte nel nord-ovest alto 2.580 metri.
Nella zona montuosa sud-occidentale, nella provincia dell'Asir (area in bordeaux), vi sono diverse cime che superano i 2.000 metri, tra cui il monte più alto dell'Arabia Saudita, il Jabal Sawda, alto 2.990 metri. Qui il clima è mitigato dall'altitudine, e inoltre in estate, soprattutto nella parte meridionale, risente del monsone di sud-ovest che interessa l'Arabia meridionale, portando un po' di piogge da giugno a settembre, e anche della nuvolosità diffusa. Anche in primavera, tra marzo e maggio, è possibile che cada qualche pioggia. In alcune zone si superano anche i 250 millimetri annui, entrando nella fascia climatica semidesertica; sui pendii esposti vi sono paesaggi verdeggianti e terrazzamenti in cui si sfrutta l'acqua delle sorgenti per l'irrigazione.
Ad Abha, a 2.000 metri di quota, la temperatura media di gennaio è di 13.5 gradi, quella di luglio di 24°C.
Temperature medie - Abha
AbhaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
AbhaJFMAMGLASOND
Min (°C)89111315171717151197
Max (°C)202123252831313029262321

Ecco le precipitazioni medie ad Abha.
Precipitazioni medie - Abha
AbhaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
AbhaGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)81350493915323787144276
Giorni33578434334350

Monti Asir, Arabia

Viaggi- quando andare

In gran parte dell'Arabia Saudita, dove l'inverno è mite (costa del Mar Rosso settentrionale, zona centrale dell'altopiano dove si trovano Riyadh e Medina, costa del Golfo Persico) e nelle zone più calde (La Mecca, Gedda e costa del Mar Rosso centro-meridionale, Rub' al Khali) il periodo migliore va da dicembre a febbraio, dal momento che nel resto dell'anno il caldo è (in estate) o può essere (nelle mezze stagioni) eccessivo.
Ma nelle zone settentrionali, a nord di Riyadh (v. Ha'il, Rafha, Tabuk) si può evitare l'inverno che può essere freddo, scegliendo i mesi di marzo e novembre. Nell'estremo nord, nel deserto siriano (v. Turayf, Al Qurayyat) dove l'inverno è più lungo, si possono scegliere aprile e ottobre.
Per il mare, il mese migliore è novembre nel Golfo Persico (a marzo il mare è ancora un po' fresco, mentre ad aprile comincia a fare caldo), e marzo e novembre nella parte centro-settentrionale del Mar Rosso, mentre si può andare da novembre a marzo nella parte centro-meridionale del Mar Rosso, da Gedda in giù, perché da quelle parti fa caldo anche in inverno.

In valigia- cosa portare

In inverno: per il deserto siriano, vestiti caldi, giubbotto, berretto, impermeabile o ombrello, foulard. Per la costa del Golfo Persico, vestiti di mezza stagione, t-shirt o camicia per le giornate calde, maglione e giacca per la parte centro-meridionale (v. Dammam, Al Khobar), una giacca più pesante per la parte nord (v. Khafji), foulard per il vento, eventualmente un ombrello. Per la costa del Mar Rosso, a nord di Gedda, vestiti leggeri per il giorno, maglione e giacca leggera per la sera, che ogni tanto possono servire anche a Gedda e La Mecca; nella parte meridionale (Jizan), è sufficiente un foulard per la brezza e un'eventuale felpa leggera per la sera. Per l'altopiano, Riyadh e Medina, vestiti di mezza stagione, a strati, giacca calda e berretto per la sera soprattutto al nord; per il Rub' al Khali, vestiti leggeri per il giorno, foulard o turbante, scarponcini da deserto o sandali, maglione o giacca per la sera e il primo mattino. Per le montagne occidentali, nella parte nord, vestiti caldi, giacca calda e giubbotto, per la parte sud, vestiti di mezza stagione, leggeri per il giorno, cappello per il sole, maglione e giacca per la sera.
In estate: per il deserto siriano e per l'altopiano sopra i 700 metri (v. Ha'il), vestiti leggeri, cappello per il sole, felpa o maglione per le sere all'aperto, foulard; per La Mecca, l'altopiano e Riyadh, il Rub' al Khali e per la costa del Golfo Persico e del Mar Rosso, vestiti leggerissimi, coprenti e in tessuto naturale (cotone o lino), turbante da deserto, golfino e foulard per l'aria condizionata; per le montagne occidentali, vestiti leggeri per il giorno, cappello per il sole o turbante da deserto, felpa o maglione per la sera, scarpe da trekking; per la parte meridionale delle montagne, impermeabile o ombrello.
Le donne dovrebbero coprire interamente il proprio corpo.