Mappa di Google - Argentina

Estesa per ben 3.700 chilometri da nord a sud, l'Argentina presenta climi molto diversi tra loro: si va dal clima quasi tropicale del nord, al clima temperato di Buenos Aires e della Pampa, al clima freddo e ventoso della Patagonia, al clima subpolare della Terra del Fuoco. Vi è poi il clima freddo delle Ande, arido al centro-nord, freddo e nevoso al sud.
Le piogge sono abbondanti al nord-est, mentre all'estremo sud prevale la neve; al centro-sud vi è invece una vasta zona arida nella Pampa e nella Patagonia.
Trovandosi nell'emisfero meridionale, naturalmente in Argentina le stagioni sono invertite rispetto all'Europa.


Zona dal clima subtropicale
Nella parte più settentrionale dell'Argentina il clima è subtropicale, caratterizzato da un caldo intenso nei mesi estivi, e da un caldo piacevole nei mesi invernali. Nella parte occidentale, il Gran Chaco è caratterizzato da una piovosità moderata, dai 500 ai 1.000 millimetri l'anno, con un periodo secco piuttosto accentuato nei mesi invernali. A Rivadavia, nella provincia di Salta, il caldo è intenso da novembre a febbraio, con massime normalmente intorno ai 34/36 gradi, e le punte di caldo più elevate di tutto il continente sudamericano: il record è di ben 48 gradi! In inverno le temperature diurne scendono intorno ai 23/25 gradi. L'escursione termica giornaliera è comunque spesso notevole, e se è vero che può fare molto caldo anche in pieno inverno, è anche vero che di notte può fare freddo, soprattutto quando arriva fin quassù il pampero, il vento freddo proveniente dalle lande centro-meridionali.
Ecco le temperature medie di Rivadavia.
Temperature medie di Rivadavia
Rivadavia G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 21 21 19 16 12 11 10 11 14 18 19 21
Max (°C) 36 34 33 28 25 23 24 28 31 32 34 35

In estate le piogge, sotto forma di brevi acquazzoni, sono moderate da dicembre a marzo, mentre in inverno da maggio ad agosto non piove quasi mai. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Rivadavia
Rivadavia G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 120 110 100 55 17 10 6 3 15 40 80 115 671
Giorni 10 9 10 7 3 2 1 0 2 5 9 10 68

Più ad est, a Formosa le temperature diurne sono leggermente più basse, ma il clima è decisamente più umido e piovoso: cadono 1.250 millimetri di pioggia all'anno, e anche in inverno, sia pure di meno che in estate, può piovere: a luglio e agosto cadono rispettivamente 40 e 30 millimetri in media. Nella provincia di Misiones, ad est del Paraguay e del fiume Paranà, le piogge sono ancora più abbondanti, tanto che vi domina la foresta. Alle cascate dell'Iguazù cadono quasi 2.000 millimetri l'anno, mentre a Oberà si arriva addirittura a 2.300. In questa porzione orientale non vi è una stagione secca, e le piogge (che avvengono soprattutto sotto forma di rovescio o temporale pomeridiano o serale, e dunque non compromettono più di tanto il soleggiamento che rimane buono) sono abbondanti tutto l'anno.
Ecco le precipitazioni medie alle cascate dell'Iguazu.
Precipitazioni medie - Iguazu
Iguazu G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 175 175 115 200 185 155 130 125 135 180 210 135 1920
Giorni 11 12 8 10 10 9 8 8 9 10 11 10 116

Ed ecco le temperature medie.
Temperature medie - Iguazu
Iguazu G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 20 20 19 17 13 11 11 12 13 16 18 19
Max (°C) 32 31 31 27 24 21 22 24 25 28 30 31

Cascate dell'Iguazù

Le cascate dell'Iguazù sono più spettacolari nel periodo gennaio-maggio, perché il fiume che le alimenta è in piena.
Per visitare questa zona settentrionale dal clima subtropicale, poiché lo scopo principale può essere evitare il caldo, che sia quello torrido dell'ovest o quello afoso dell'est, si può scegliere l'inverno, da maggio ad agosto, tenendo presente che qualche volta di notte può fare freddo, che nella zona orientale non mancano le piogge, e che il cielo può essere nuvoloso.


Clima temperato umido

In quest'area a sud del Gran Chaco, che comprende l'estuario del Rio della Plata, il clima è temperato, con inverni miti ed estati calde. Qui le precipitazioni oscillano tra i 500 e i 1.200 millimetri annui, ovunque l'estate è moderatamente piovosa, per via di rovesci e temporali pomeridiani, mentre l'inverno è piovoso nella parte orientale, e più secco in quella occidentale. Ne deriva che la parte più piovosa, quella in cui non vi è una stagione secca, è quella orientale, verso il mare e il confine con l'Uruguay.
A Buenos Aires, capitale dell'Argentina, le temperature medie ricordano quelle di una località dal clima mediterraneo (11 gradi la media a giugno e luglio, con massime intorno ai 14, e 25 gradi la media a gennaio, con massime intorno ai 30). Ma a differenza del clima mediterraneo, qui piove anche in estate, sia pure sotto forma di rovesci e temporali pomeridiani che non ostacolano più di tanto il sole. Anche le variazioni termiche sono più elevate che nel Mediterraneo, perché non ci sono ostacoli né alle masse di aria fredda da sud (che possono portare leggere gelate notturne da maggio a settembre), né a quelle di aria calda, tanto che qualche volta può fare caldo anche in pieno inverno, con punte intorno ai 25/30 gradi. Nella capitale non nevica quasi mai: si registra neve con accumulo un paio di volte al secolo. Le piogge sono ben distribuite tutto l'anno: occorre mettere in conto 9/10 giorni con pioggia al mese da ottobre ad aprile (quando avvengono soprattutto sotto forma di temporale), e 6/8 da maggio a settembre.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Buenos Aires
Buenos Aires G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 120 125 155 105 90 50 55 65 80 140 130 105 1215
Giorni 9 9 9 9 8 6 7 8 7 10 10 9 101

Per quanto riguarda le temperature, i periodi migliori per visitare Buenos Aires sono le mezze stagioni (ottobre-novembre e marzo-aprile), che però a volte possono essere molto piovose: storicamente i record di piovosità si sono avuti a marzo, aprile e ottobre. Comunque volendo scegliere un periodo migliore, si può scegliere la primavera, da fine settembre a inizio dicembre.
Temperature medie di Buenos Aires
Buenos Aires G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 20 19 17 14 10 8 7 9 10 13 16 18
Max (°C) 30 29 26 23 19 16 15 17 19 23 25 28

Per fare i bagni il mare è fresco, perché sul versante orientale del Sudamerica scorre una corrente fredda, la Corrente delle Falkland, fino all'altezza di Mar del Plata, dove la temperatura del mare raggiunge i 20 gradi a febbraio, e i 19 a gennaio e marzo. Va molto meglio a Buenos Aires, dove il mare è abbastanza caldo per fare i bagni in gennaio e febbraio.
Temperatura del mare - Buenos Aires
Buenos Aires G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 23 23 22 19 16 13 11 10 11 14 18 21

Buenos Aires

A Rosario, 270 chilometri a nord-ovest di Buenos Aires, il clima è praticamente lo stesso che nella capitale.
A Cordoba le temperature medie (10 a luglio, 24 a gennaio) non sono molto diverse da quelle di Buenos Aires: la città si trova più a nord, ma più distante dal mare e a 470 metri di quota. Rispetto alla capitale le escursioni termiche diurne sono più elevate, e l'inverno è decisamente più secco.


Clima arido
In questa vasta area dell'Argentina che comprende la parte occidentale e arida della Pampa (a nord della linea tratteggiata) e la gran parte della Patagonia (a sud della linea tratteggiata), il clima è arido, semidesertico o desertico, a causa della distanza dal mare e del blocco dell'umidità del Pacifico dovuto alla catena andina (nella parte meridionale è arida anche la costa atlantica, perché a quelle latitudini le correnti prevalenti sono occidentali, e inoltre sul mare scorre una corrente fredda che riduce l'evaporazione). Chiaramente le temperature variano con il variare della latitudine, ma alcune caratteristiche rimangono simili: l'escursione termica tra notte e giorno è in genere notevole (soprattutto a distanza dal mare), il vento freddo o caldo può spazzare le vaste pianure; le variazioni termiche possono essere accentuate nell'arco di pochi giorni, per cui tutto l'anno può capitare che possa fare freddo di notte (in inverno) oppure caldo di giorno (in estate) o entrambe le cose (nelle stagioni intermedie); il soleggiamento è buono in estate, mentre nel periodo più freddo da maggio a settembre il cielo può essere nuvoloso.
A Mendoza, a 700 metri di quota e ai piedi delle Ande, e a non grande distanza dall'Aconcagua, si passa dagli 8 gradi di media a giugno e luglio ai 25 di dicembre e gennaio. Di giorno la temperatura può raggiungere o superare i 30 gradi anche in inverno, mentre di notte la temperatura può scendere leggermente sotto lo zero da aprile a settembre.
Temperature medie di Mendoza
Mendoza G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 18 18 15 11 6 3 2 4 6 12 15 18
Max (°C) 32 31 27 23 19 16 15 18 20 26 29 32

Mediamente cadono solo 225 millimetri di pioggia all'anno, con un massimo relativo in estate, tra dicembre e marzo. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Mendoza
Mendoza G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 48 38 35 13 8 4 12 5 13 8 15 23 223
Giorni 7 6 5 3 2 2 4 2 4 3 4 4 46

All'incirca a sud del 40° parallelo inizia la Patagonia, la gran parte della quale si trova in questa fascia climatica arida, ma a questa latitudine il clima diventa più fresco e ventoso, con i venti spesso forti che acuiscono la sensazione di freddo.

Patagonia

A Puerto Madryn, sulla costa atlantica al 42° parallelo sud, la temperatura media passa dai 20 gradi di gennaio ai 7 di giugno e luglio. In estate non mancano brevi ondate di caldo, con punte sopra i 35 gradi. Il soleggiamento è buono da novembre a marzo. Ecco le temperature medie.
Temperature medie di Puerto Madryn
Puerto Madryn G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 13 12 11 7 5 2 2 2 5 7 10 12
Max (°C) 27 27 23 21 16 12 12 15 17 20 23 27

Qui piove pochissimo (appena 175 millimetri all'anno), e infatti il paesaggio è semidesertico, senza alberi e con qualche arbusto xerofilo. In inverno, comunque, può nevicare e gelare. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Puerto Madryn
Puerto Madryn G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 16 14 17 11 19 11 15 13 15 17 13 14 175
Giorni 3 4 4 3 5 5 5 4 5 4 3 4 49

A Puerto Madryn il mare è freddo, e raggiunge appena i 17 gradi a febbraio (non si consiglia di fare il bagno...), e scende a 9 gradi a luglio e agosto.


Clima subpolare
Nella parte più meridionale della Patagonia e nella Terra del Fuoco il clima diventa oceanico freddo, vale a dire con temperature medie invernali vicine allo zero, e medie estive intorno ai 10 gradi. Anche le precipitazioni, che a questa latitudine sono spesso nevose, riprendono a crescere, sia perché le Ande ad ovest sono ormai decisamente basse e dunque l'umidità del Pacifico riesce a penetrare, sia perché possono risalire correnti fredde e umide dal vicino mare antartico. L'inverno non è gelido: anche se a volte le temperature possono scendere di parecchi gradi sotto lo zero, presto torna a circolare l'aria marittima, fredda ma non eccessivamente. Il vento che è quasi una costante acuisce però la sensazione di freddo. L'estate, da novembre a marzo, è il periodo migliore per visitare questa parte meridionale dell'Argentina: le temperature sono fresche, anche fredde di notte, ma sopportabili quando non soffia il vento.

Ushuaia

Ad Ushuaia, situata in un fiordo e a 54 gradi di latitudine sud, la media di giugno e luglio è di appena 1,5 gradi sopra lo zero, mentre in estate la media raggiunge i 10 gradi a gennaio. La temperatura notturna può scendere sotto lo zero tutto l'anno, di 1/2 gradi tra dicembre e marzo, e anche di 10/15 gradi da maggio ad agosto.
Temperature medie di Ushuaia
Ushuaia G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 6 5 4 2 0 -1 -1 -1 1 2 4 5
Max (°C) 15 14 12 10 6 5 5 6 9 11 13 13

Le piogge sono frequenti in estate, e le nevicate in inverno, anche se la quantità non è elevata (intorno ai 500 millimetri l'anno). Il cielo è spesso nuvoloso. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Ushuaia
Ushuaia G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 30 35 50 50 55 55 45 60 40 35 35 40 530
Giorni 13 13 14 12 11 12 12 11 13 12 12 11 146

Nella Terra del Fuoco il mare è freddo tutto l'anno, come si può vedere nella tabella seguente.
Temperatura del mare - Ushuaia
Ushuaia G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 8 8 8 8 7 7 6 6 6 6 7 7


Clima delle Ande
Nella lunghissima fascia andina dell'Argentina il clima è progressivamente più freddo con il crescere della quota. Naturalmente più si procede verso sud, più diminuisce la temperatura a parità di quota, e più diminuisce la quota delle nevi perenni.
La fascia andina si può dividere in due fasce ben distinte, separate dalla linea tratteggiata nella cartina: a nord del 40° parallelo il clima è arido, mentre a sud è di tipo alpino, con nevicate anche abbondanti.

Nelle province centro-settentrionali, le Ande sono desertiche anche a quote elevate, infatti è desertico anche il Cile sull'altro versante, per cui non c'è umidità che possa sconfinare oltre i crinali. Al nord, sopra i 3.000 metri le gelate notturne possono essere intense da aprile ad ottobre, ma di giorno con il sole si sale sopra lo zero. L'escursione termica giornaliera è notevole, perché alle alte quote il sole tropicale o subtropicale è fortissimo. Bisogna salire nelle rare cime al di sopra dei 6.000 metri, come il Nevado Queva, per trovare qualche nevaio, dove a causa del freddo riescono a conservarsi le rare nevicate.
A quote più basse le piogge aumentano, perché l'umidità proviene da est, dalla pianura. A Salta, che si trova quasi al tropico a 1.200 metri di quota, cadono 750 millimetri l'anno, ma non piove quasi mai da maggio a settembre, anche se il cielo in questo periodo è spesso coperto; le piogge sono concentrate da dicembre a marzo, quando però avvengono sotto forma di rovescio o temporale, e dunque non riducono il soleggiamento estivo che è buono. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Salta
Salta G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 180 165 120 35 9 3 4 4 7 26 65 140 755
Giorni 16 15 13 8 2 1 1 1 2 4 9 14 86

La temperatura media passa dai 22 gradi di gennaio agli 11,5 di giugno: dunque a questa latitudine il clima è mite anche a 1.200 metri, anche se di notte può gelare leggermente da maggio a settembre.
Temperature medie di Salta
Salta G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 17 16 15 12 7 4 3 5 7 12 14 15
Max (°C) 27 27 25 23 20 19 20 23 23 27 28 28

Aconcagua

In Argentina si trovano diverse vette molto elevate, tra cui spicca l'Aconcagua che con i suoi 6.962 metri è la montagna più alta dell'intero continente americano. Alla latitudine dell'Aconcagua (32° sud) si trovano nevi perenni al di sopra dei 4.000 metri, mentre nella zona del Cerro Torre intorno a 49° sud, le nevi perenni iniziano dai 1.500 metri, anche se il ghiacciaio di Viedma che scende per gravità nel lago omonimo, arriva ad appena 250 metri di quota. All'estremo sud le nevi perenni si trovano a poche centinaia di metri di quota.
Alla latitudine dell'Aconcagua, alle alte quote le precipitazioni (più frequenti in inverno e dunque in genere nevose) sono a livello semidesertico (intorno ai 250-300 millimetri l'anno). Bisogna scendere all'altezza della Patagonia, più o meno al 40° parallelo sud (indicato con un tratteggio nella cartina), per trovare un po' di verde lungo i versanti andini dell'Argentina.
In questa zona a sud del 40° parallelo, le località ai piedi dei monti hanno un clima che si differenzia dal resto delle zone pianeggianti e collinari che distano dai monti, sia perché sono più piovose anche laddove più ad est si trova il deserto (come in Patagonia), sia perché il vento di caduta dalle montagne (detto zonda e simile al chinook delle Montagne Rocciose o al föhn alpino) può provocare rapidi e anomali aumenti della temperatura.
A San Carlos de Bariloche, a 850 metri di quota, cadono 800 millimetri di pioggia (o neve) all'anno (mentre 200 chilometri più ad est, a Maquinchao, ne cadono appena 200).
Ecco le precipitazioni medie a Bariloche.
Precipitazioni medie - Bariloche
Bariloche G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 20 20 30 55 135 140 130 15 60 40 25 30 800
Giorni 5 5 6 8 15 15 15 14 10 8 6 5 112

La temperatura media a Bariloche va dai 2,5 °C da luglio, ai 14 °C di gennaio.
Temperature medie di Bariloche
Bariloche G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 6 6 4 2 1 -1 -1 -1 -1 1 4 5
Max (°C) 22 22 19 15 10 7 6 8 11 14 17 20

Al Cerro Catedral, a 2.400 metri sopra Bariloche, la temperatura media scende sotto lo zero da giugno a settembre; mentre arriva a 7,5 gradi a gennaio; il vento è forte tutto l'anno. Le nevicate durante l'inverno sono abbondanti, ma qualche volta può nevicare anche in estate. In questa zona i paesaggi ricordano quelli alpini e si trovano rinomate località sciistiche, che consentono di sciare quando in Europa è estate.
Nelle Ande meridionali troviamo vasti ghiacciai e laghi di origine glaciale, le cui coste hanno la forma dei fiordi.

Viaggi- quando andare

Non è possibile trovare un unico periodo che sia il migliore per visitare tutta l'Argentina, ma visto che per visitare l'estremo sud è praticamente necessario scegliere l'estate australe, da dicembre a marzo, si può scegliere questo periodo tenendo presente che al nord farà molto caldo. Tutto sommato anche novembre, mese primaverile, può rappresentare un buon compromesso per la gran parte del Paese, anche se nell'estremo nord è spesso già un mese caldissimo.

In valigia - cosa portare

In inverno (giugno-agosto): per il nord, cascate dell'Iguazù e Gran Chaco, vestiti di mezza stagione, leggeri per il giorno, una felpa o maglione e una giacca per la sera. Per il centro-nord e Buenos Aires, vestiti caldi, maglione, giubbotto, ombrello. Per la Patagonia e la Terra del Fuoco, vestiti molto caldi, giacca calda, cappello imbottito, guanti, sciarpa, impermeabile, scarpe comode. Per le Ande: a nord, vestiti di mezza stagione per il giorno, giacca calda e berretto di lana per la sera, crema solare e occhiali da sole; a sud, vestiti da montagna, pile, piumino, sciarpa, guanti, scarpe da trekking.
In estate (dicembre-febbraio): per il nord, cascate dell'Iguazù e Gran Chaco, vestiti leggerissimi, in fibra naturale, una felpa leggera e un impermeabile leggero per i temporali, cappello per il sole. Per il centro-nord e Buenos Aires, vestiti estivi, una felpa per la sera. Per la Patagonia, vestiti di mezza stagione, giacca per la sera, maglione, scarpe comode. Per la Terra del Fuoco, vestiti caldi, maglione, impermeabile, giacca calda, stivali; possibilità di scoprirsi nelle giornate miti. Per le Ande: a nord, vestiti di mezza stagione per il giorno, giacca per la sera, crema solare e occhiali da sole; a sud, vestiti da montagna, piumino, sciarpa, guanti, scarpe da trekking.