Mappa di Google - Montreal

A Montréal, città principale del Québec, il clima è continentale, con inverni gelidi ed estati calde. Anche se la città si trova al 45° parallelo, dunque a metà strada tra il Polo e l'Equatore, e alla stessa latitudine di Milano, in inverno è gelida perché la massa continentale nordamericana si raffredda parecchio, e le irruzioni fredde di origine polare sono frequenti.
Ecco le temperature medie rilevate all'aeroporto di Saint-Hubert, che si trova un po' fuori dalla città.
Temperature medie - Montreal
MontrealGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
MontrealJFMAMGLASOND
Min (°C)-15-13-70712151493-3-10
Max (°C)-6-32111924262521136-1

Le precipitazioni ammontano a circa 1.000 millimetri l'anno, e sono ben distribuite nel corso delle stagioni: infatti in tutti i mesi passano le perturbazioni, dovute ai perenni scontri tra le masse d'aria calda e fredda, e nell'unica stagione in cui questi sono meno frequenti, l'estate, si possono formare dei temporali pomeridiani che aggiungono altra pioggia, tanto è vero che l'estate come quantità è piovosa come l'autunno.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Montreal
MontrealGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
MontrealGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)75607085808595908585105901005
Giorni141112111313121312131415153

Nei lunghi mesi invernali, da metà novembre all'inizio di aprile, le precipitazioni sono prevalentemente di tipo nevoso. La neve ricopre normalmente il suolo da fine novembre a metà marzo. In un anno cadono più di due metri di neve; ogni tanto una nevicata si può vedere già ad ottobre, e in primavera, addirittura fino all'inizio di maggio. Nell'inverno 2007/2008 caddero in tutto 436 cm di neve.

L'inverno a Montréal va da metà novembre a metà marzo ed è gelido, tanto che la temperatura media (circa -10 °C a gennaio) ricorda quello di città nordiche come Mosca. Però almeno qui le giornate non sono così brevi come nei Paesi nordici, perché come detto la latitudine non è molto alta.
Le ondate di freddo polare sono accompagnate dal blizzard, vento del nord che soffia a raffiche; il vento gelido e umido in grado di congelare la barba e i capelli soffia da nord-est, dal Golfo di San Lorenzo ed è detto barber.
Vista la costante instabilità meteorologica, la temperatura può superare lo zero anche in pieno inverno, con conseguente scioglimento della neve e possibile caduta di pioggia. D'altro canto, intense ondate di gelo, con punte di -25/-30 gradi, si verificano in pratica tutti gli anni.
Le nevicate sono frequenti, tanto che nevica per diversi giorni al mese; ogni tanto si possono verificare delle vere e proprie tempeste di neve, come quella del 4 marzo 1971 (43 centimetri di neve in 24 ore), o del 27 dicembre 2012 (45 centimetri sempre nelle 24 ore).

La primavera, da metà marzo a maggio, è una stagione instabile, caratterizzata da sbalzi di temperatura: inizialmente fredda a marzo, con nevicate e gelate ancora frequenti, avanza gradualmente, tra primi tepori e ritorni del freddo, ed è ancora mediamente fredda ad aprile, mentre diventa mite a partire da maggio, quando arrivano anche i primi temporali pomeridiani.

L'estate, da giugno ad agosto, è abbastanza calda, e nei giorni più caldi è anche afosa, grazie al contributo dei fiumi, San Lorenzo e Ottawa, che si allargano nei pressi della città, dando vita a laghi che forniscono umidità. A Montréal si dice, un po' ironicamente, che ci siano due stagioni: l'inverno e il mese di luglio. Ovviamente si tratta di un'esagerazione, ma c'è qualcosa di vero, nel senso che luglio spicca come mese più caldo e soleggiato; agosto non è in realtà così diverso, ma è già un po' più fresco e meno soleggiato. Comunque in estate non mancano le giornate fresche e nuvolose, mentre durante belle giornate possono scoppiare dei temporali nel pomeriggio. I periodi caldi e afosi, durante i quali si registrano temperature minime intorno ai 20/22 gradi e massime intorno ai 32/33 gradi, durano qualche giorno; più raramente può fare ancora più caldo, come nel luglio 2011, quando si sono toccati i 36 gradi.

L'autunno, da settembre a metà novembre, è inizialmente piacevole, con molte belle giornate, in cui la temperatura supera i 25 gradi: questi periodi, detti dell'estate indiana, si verificano a settembre, ma qualche volta anche nella prima metà di ottobre. Col passare delle settimane, però, la temperatura diminuisce rapidamente, le perturbazioni si fanno sempre più frequenti e arrivano le prime giornate fredde.

Il soleggiamento a Montréal è tutto sommato buono in estate, ed è accettabile a maggio e settembre; non è granché negli altri mesi, ed è scarso in inverno, soprattutto a novembre e dicembre, quando il sole si fa vedere molto raramente.

Montréal


Il periodo migliore per visitare Montréal va da metà maggio a fine settembre. In piena estate, soprattutto a luglio e all'inizio di agosto, ci possono essere giornate molto calde e afose, quindi questo periodo si può escludere se si teme il caldo; a maggio e all'inizio di giugno può fare ancora un po' freddo. Comunque bisogna sempre mettere in conto la possibilità di piogge e sbalzi di temperatura.