Mappa di Google - Parigi

Il clima di Parigi e dell'Ile-de-France è temperato ed è influenzato dall'Atlantico, per cui è freddo ma non gelido in inverno, e piacevolmente caldo in estate; tuttavia subisce alcune influenze continentali, per cui può essere a volte molto freddo in inverno e molto caldo in estate.
Ecco le temperature medie.
Temperature medie - Parigi
ParigiGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
ParigiJFMAMGLASOND
Min (°C)22571013151512953
Max (°C)781216202325252116118

Le precipitazioni non sono molto abbondanti, dato che ammontano a 650 millimetri l'anno, ma sono ben distribuite nel corso dell'anno, comunque le piogge sono un po' più frequenti in inverno, e un po' più abbondanti in estate. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Parigi
ParigiGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
ParigiGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)504050506550605550605060640
Giorni10910910987891011110

In inverno, da dicembre a febbraio, le temperature medie sono abbastanza basse: normalmente, la massima diurna è di 7/8 gradi.
Le temperature possono diventare miti (raggiungendo anche i 13/14 gradi) quando prevalgono le correnti atlantiche, ma il tempo in questo caso è anche nuvoloso e piovoso; durante questi periodi di tempo mite atlantico, il vento soffia di frequente, e a volte può essere forte.
D'altro canto, le correnti fredde da nord e nord-est abbassano la temperatura fino allo zero, o di pochi gradi al di sopra; in queste situazioni la sensazione di freddo può essere acuita dal vento, che soffia moderato da nord-est. Le situazioni più fredde si verificano quando giungono le correnti gelide dalla Russia, che possono portare per qualche giorno nevicate, in genere non abbondanti, e gelate. E' raro che a Parigi la temperatura scenda fino a -10 °C, ma negli inverni più freddi questo può succedere: nel gennaio 1985 la temperatura scese fino a -18 °C.

L'estate da giugno ad agosto è una stagione piacevolmente calda, con giornate molto lunghe, e una temperatura che in genere si presta alle attività all'aperto. Il tempo è variabile: non mancano alcune giornate fresche e piovose, in cui prevale il flusso perturbato atlantico, e allora le massime scendono sotto i 20 gradi, mentre in altre occasioni l'alta pressione delle Azzorre può portare alcune giornate calde e soleggiate, magari un po' afose, con massime intorno o anche sopra i 30 gradi; nel pomeriggio in questi casi può scoppiare qualche temporale pomeridiano.
Il gran caldo a Parigi è abbastanza raro, comunque qualche volta può giungere fin qui dell'aria di origine africana: nell'agosto del 2012 si sono toccati i 38 gradi, mentre nell'agosto del 2003, peraltro eccezionale in tutta la Francia, si toccarono i 40 gradi.

Le stagioni intermedie sono fresche e instabili, caratterizzate dal passaggio di perturbazioni e da sbalzi di temperatura. In primavera, da marzo a maggio, sono possibili dei ritorni del freddo, con brevi nevicate a marzo e a volte anche ad aprile. A volte fa freddo ancora all'inizio di maggio, con massime intorno ai 10 gradi, mentre nel corso del mese si possono raggiungere e superare i 25 gradi. L'autunno, da settembre a novembre, è caratterizzato da un graduale aumento dei periodi grigi e piovosi; in genere comincia a fare freddo a partire da novembre o dalla fine di ottobre.

Il soleggiamento a Parigi è discreto da aprile a settembre, mentre è scarso da novembre a febbraio, quando prevalgono i cieli grigi e nuvolosi. Mediamente si contano 8 ore di sole al giorno a giugno a luglio, che diventano 7 a maggio e ad agosto.

Parigi


Il periodo migliore per visitare Parigi va da metà maggio a metà settembre; in particolare da metà maggio a fine giugno, quando le giornate sono lunghe, la natura è in fiore e c'è un basso rischio di caldo eccessivo (non a caso, il torneo di tennis del "Roland Garros" si svolge tra l'ultima settimana di maggio e la prima di giugno). In questo periodo, ma anche in piena estate (luglio e agosto), comunque può piovere e può fare fresco di notte, per cui possono essere utili una felpa o un maglione e una giacca leggera, oltre ad un impermeabile o all'ombrello.
Il periodo pasquale non è proprio da sconsigliare, ma a volte può fare ancora freddo.