Mappa di Google - Giappone

Il clima del Giappone è freddo al nord, dove neve e ghiaccio dominano in inverno, temperato nelle regioni centrali, e quasi tropicale nelle piccole isole meridionali. Le piogge sono quasi ovunque abbondanti; tra l'estate e l'autunno il Paese ogni anno è investito da piogge torrenziali e tifoni.
Il clima del Giappone è influenzato dai monsoni: in inverno prevalgono le correnti fredde da nord-ovest, mentre in estate prevalgono le correnti calde e umide di origine tropicale.

Il Giappone è un grande arcipelago, composto di più di 3.000 tra isole e isolette, ed è molto esteso in latitudine, dal momento che Hokkaido, la più settentrionale tra le isole principali, tocca il 45° parallelo nord (la stessa latitudine del nord Italia), Tokyo si trova al 36° (la stessa latitudine di Malta), mentre la parte meridionale dell'isola di Kyushu tocca il 31° parallelo (la latitudine del nord dell'Egitto); ma le piccole isole più meridionali (Isole Ogasawara o Bonin e Ryukyu) arrivano fino a latitudini tropicali (le Yaeyama, le più meridionali delle Ryukyu, si trovano appena al di sopra del Tropico del Cancro).
La presenza del mare rende nel complesso umido e temperato il clima del Giappone, ma l'influenza del grande continente asiatico, le catene montuose (che rappresentano i 3/4 della superficie del paese) e le correnti marine (sui mari nordorientali scorre la fredda corrente detta "Oya-Shio", mentre sui mari meridionali scorre una corrente calda, "Kuro-Shio"), oltre che la latitudine, tendono ad accentuare le differenze tra le stagioni e tra le diverse zone.

Le caratteristiche comuni del clima del Giappone sono l'assenza di un vero e proprio periodo secco e l'elevata piovosità estiva.
Complessivamente, le zone più piovose, dove si superano i 2.000 mm annui, sono, nell'isola di Honshu, la porzione centro-occidentale (dove le precipitazioni sono abbondanti anche in inverno a causa del monsone di nord-ovest), e la penisola Kii (dove invece si fanno sentire maggiormente gli effetti del monsone estivo); e inoltre l'intera isola di Shikoku e la parte centro-meridionale dell'isola di Kyushu (dove ugualmente si fanno sentire gli effetti del monsone estivo).
La zona meno piovosa è invece la parte più settentrionale dell'isola di Hokkaido, dove, a causa del freddo invernale e della minore influenza del monsone estivo, le precipitazioni annue scendono al di sotto dei 1.000 mm.

L'inverno è molto freddo nell'isola di Hokkaido, dove i venti freddi provenienti dalla Siberia determinano temperature glaciali, e nei versanti esposti ai venti di nord-ovest anche nevicate abbondanti. La zona orientale dell'isola è invece un po' più secca. Le correnti fredde del mare di Okhotsk spingono addirittura i ghiacci fino alla costa nordorientale dell'isola.
A Sapporo, che ha ospitato le Olimpiadi invernali del 1972, la media di gennaio è di -4 °C; la temperatura rimane sotto lo zero da dicembre a marzo, e si contano in media 130 giorni con neve in una stagione invernale. A febbraio si tiene il Sapporo Snow Festival, che attrae milioni di visitatori per ammirare le statue e le sculture di ghiaccio.
Ecco le temperature medie di Sapporo.
Temperature medie - Sapporo
SapporoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
SapporoJFMAMGLASOND
Min (°C)-7-7-3381317191481-4
Max (°C)-1041217222526221682

A Sapporo cadono 1.100 millimetri di pioggia o neve all'anno; la stagione relativamente meno piovosa è la primavera. In inverno si verificano frequenti e abbondanti nevicate. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Sapporo
SapporoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
SapporoGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)1159580555545801251351101051101105
Giorni1816149978910121415140

Il mare a Sapporo è molto freddo in inverno (ma nella costa nord-orientale è ancora più freddo), e rimane fresco in estate, anche se raggiunge i 21 °C ad agosto.
Temperatura del mare - Sapporo
SapporoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
SapporoJFMAMGLASOND
Mare (°C)645691318212016128

Nell'interno di Hokkaido fa ancora più freddo, e si arriva fino a -10 °C di media a gennaio.

Sapporo snow festival

Nella punta settentrionale dell'isola di Honshu l'inverno è ancora gelido, con medie di 2/3 gradi sotto lo zero a gennaio e febbraio e nevicate abbondantissime sui versanti esposti a nord e nord-ovest; più a sud, nella parte centro-settentrionale dell'isola (v. Niigata), la media sale fino a 2/3 gradi sopra lo zero, ma l'inverno è ancora abbastanza freddo da determinare frequenti nevicate nel versante occidentale, che in questa stagione è decisamente più umido di quello orientale, perché i venti dominanti, provenienti dalla Siberia, inizialmente secchi, si caricano di umidità passando sul Mar del Giappone, e la scaricano sul versante esposto a nord-ovest, mentre l'altro versante è protetto dalle montagne che fanno da spina dorsale del Paese.
Ecco le temperature medie di Niigata.
Temperature medie - Niigata
NiigataGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NiigataJFMAMGLASOND
Min (°C)002713182223191373
Max (°C)661016212428312620149

A Niigata le precipitazioni sono abbondanti: ben 1.800 millimetri l'anno. In inverno, con la temperatura leggermente al di sopra dello zero e i venti provenienti dal mare, piove e nevica quasi tutti i giorni. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Niigata
NiigataGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
NiigataGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)195125120100951251901051751651702651830
Giorni221917121011131113141824184

Sul versante occidentale il soleggiamento non è mai molto buono; è scarso in inverno, quando il sole si vede raramente, mentre è appena discreto nelle altre stagioni. In un anno a Niigata si registrano circa 1.600 ore di sole.
Soleggiamento - Niigata
NiigataGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NiigataJFMAMGLASOND
Sole (ore)234676575532

A Niigata, il mare diventa abbastanza caldo per fare il bagno ad agosto e settembre, mentre è un po' fresco a luglio e ad ottobre.
Temperatura del mare - Niigata
NiigataGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NiigataJFMAMGLASOND
Mare (°C)1188101317212423201713

Se sul versante occidentale l'inverno è dunque molto fastidioso, con il cielo plumbeo, le piogge e le nevicate quasi quotidiane, e con possibili mareggiate, il versante orientale è invece protetto dalle catene montuose, per cui gode di un discreto numero di giornate soleggiate. A Tokyo e Osaka l'inverno è la stagione più secca e più soleggiata dell'anno, e le temperature, abbastanza fredde (massime di 8/10 gradi, minime intorno allo zero), sono tuttavia sopportabili. Le nevicate nella capitale sono abbastanza rare. Ancora più rare nella più meridionale conurbazione Osaka-Kobe-Kyoto, e in generale lungo le coste del Mare Interno che si affacciano a sud, protette come sono dalle montagne.
Temperature medie - Tokyo
TokyoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TokyoJFMAMGLASOND
Min (°C)124914182223201484
Max (°C)101014192326293127221612

A Tokyo cadono 1.500 millimetri di pioggia all'anno; come abbiamo detto, trovandosi sul versante sud-orientale, è protetta dal monsone invernale, per cui qui l'inverno è nettamente la stagione più secca, mentre nelle altre stagioni piove molto, con un massimo a settembre e ottobre. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Tokyo
TokyoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
TokyoGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)505512012514017015517021020095501530
Giorni5610101011108111074101

Sul versante orientale l'inverno è la stagione più soleggiata, almeno in percentuale (considerando che le giornate sono più corte), mentre nelle altre stagioni, più nuvolose e piovose, il soleggiamento non è granché. A Tokyo si registrano poco meno di 1.900 ore di sole all'anno.
Soleggiamento - Tokyo
TokyoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TokyoJFMAMGLASOND
Sole (ore)665654554456

A Tokyo, in inverno il mare è molto più caldo che nel nord, e diventa abbastanza caldo per fare i bagni da luglio a ottobre, e un po' fresco, ma tutto sommato accettabile, nel mese di giugno.
Temperatura del mare - Tokyo
TokyoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TokyoJFMAMGLASOND
Mare (°C)171616172022242625232119

Nelle zone montuose del Giappone, che culminano con i 3.778 metri del monte Fuji, le temperature invernali sono naturalmente più basse, e le nevicate sono abbondanti, soprattutto sui versanti occidentali. Nell'isola di Honshu troviamo famose stazioni sciistiche, come Morioka (nell'estremo nord), e Nagano, a nord-ovest di Tokyo, sede delle Olimpiadi invernali del 1998.
Ecco ad esempio le temperature medie di Karuizawa, località situata a 1.000 metri di quota, nella prefettura di Nagano, a nord-ovest di Tokyo, dove gli abitanti della capitale vanno in estate per fuggire dal caldo.
Temperature medie - Karuizawa
KaruizawaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
KaruizawaJFMAMGLASOND
Min (°C)-10-9-605111516124-1-6
Max (°C)22613182124262015105

In alcune zone montuose, come nel monte Zao, si verifica il curioso fenomeno dei "mostri di neve", dovuto all'umidità trasportata dal vento che si accumula sotto forma di ghiaccio sugli alberi.

Mostri di neve nel monte Zao

Sull'isola di Kyushu il clima invernale è relativamente mite, ma abbastanza piovoso. A gennaio si passa dai 4/5 gradi di media della costa settentrionale ai 7/8 di quella meridionale.
Nelle isole più meridionali (v. Okinawa, Ishigaki) l'inverno assume caratteristiche da mezza stagione, anche se le piogge sono abbondanti. A Okinawa, dove il clima è quasi tropicale, la media di gennaio è intorno ai 17 gradi. Qui non gela e non nevica mai (v. Naha).
Temperature medie - Naha
NahaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NahaJFMAMGLASOND
Min (°C)151516192225272726232016
Max (°C)202022242729323230282521

Ad Okinawa cadono 2.000 millimetri di pioggia all'anno, con un massimo da maggio a settembre (in cui però si nota una pausa relativa a luglio), e un minimo relativo in inverno, quando comunque cadono circa 100 mm di pioggia al mese. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Naha
NahaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
NahaGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)1051201601652302451402402601551101052040
Giorni131214121312101412101010141

Il mare ad Okinawa non è mai freddo, infatti la temperatura scende come minimo a 22 °C a febbraio e marzo, mentre diventa molto caldo in estate.
Temperatura del mare - Naha
NahaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NahaJFMAMGLASOND
Mare (°C)232222242527292928272524

La primavera, piovosa in gran parte de Giappone, arriva abbastanza presto a Tokyo e sul versante orientale e meridionale dell'isola di Honshu; procedendo verso nord, arriva progressivamente più tardi.
Una buona indicazione dell'arrivo della primavera è rappresentato dalla fioritura dei ciliegi (hanami): a Tokyo e Osaka la piena fioritura avviene intorno al 30 marzo, a Sendai intorno al 15 aprile, a Sapporo intorno al 5 maggio, a Okinawa addirittura il primo febbraio. La fioritura tende a durare di più al sud che al nord (circa due settimane al sud, una a Hokkaido, e persino un mese a Okinawa), e la data può variare di qualche giorno o anche di una settimana prima o dopo a seconda degli anni.
Un buon periodo per visitare il Giappone è il mese di maggio (che nel nord del paese è anche il mese meno piovoso dell'anno), e anche la prima parte di giugno, perché il tempo è accettabile ovunque (ma nell'arcipelago delle Ryukyu è già caldo), prima che il caldo afoso e le piogge estive invadano la gran parte del paese.

Giappone in primavera

L'estate, che inizia a metà giugno, è calda e afosa in gran parte del paese; si salvano soltanto l'isola di Hokkaido e la parte più settentrionale di Honshu, che in genere hanno temperature più gradevoli. Agosto è il mese più caldo nelle isole principali (addirittura di un paio di gradi più di luglio), mentre nelle piccole isole del sud non ci sono differenze tra luglio e agosto. Ad agosto la temperatura media è intorno ai 22 gradi ad Hokkaido, ai 24 °C nel nord di Honshu, e ai 27 °C nella zona di Tokyo.
Il caldo è difficilmente sopportabile a Tokyo, Osaka e nelle grandi città meridionali di Honshu e Kyushu, perché al caldo e all'umidità comunque presenti si aggiunge l'effetto che interessa le città detto "isola di calore". Non sono rare temperature minime di 25/27 °C nei periodi più caldi.
In gran parte del Giappone l'estate è la stagione più piovosa dell'anno. Particolarmente piovosa la costa occidentale di Kyushu (v. Nagasaki, Kagoshima): in alcune zone anche di pianura cadono 450 millimetri in un mese!
Ecco le precipitazioni medie a Kagoshima.
Precipitazioni medie - Kagoshima
KagoshimaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
KagoshimaGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)8011018020522045032022521010090702265
Giorni9913101015111010778120

Ed ecco le temperature medie.
Temperature medie - Kagoshima
KagoshimaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
KagoshimaJFMAMGLASOND
Min (°C)56813172125262318127
Max (°C)131417222528323230252015

In questa parte meridionale delle isole principali del Giappone, il mare non è mai freddo, ma diventa fresco in inverno, quando la temperatura scende fino a 19 °C nel mese di febbraio.
Temperatura del mare - Kagoshima
KagoshimaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
KagoshimaJFMAMGLASOND
Mare (°C)201920212325272828262422

La costa meridionale di Shikoku è decisamente più piovosa di quella settentrionale. Ad Hokkaido e nel nord di Honshu i mesi più piovosi sono agosto e settembre, quando cadono dai 100 ai 200 millimetri al mese.
I periodi più piovosi sono due. La stagione delle piogge inizia con il periodo detto "Baiu" o "pioggia delle prugne" (15 giugno - 15 luglio), che porta piogge intense, soprattutto al sud (dove giugno è il mese più piovoso dell'anno), fondamentali per la risicoltura.
Nella seconda parte dell'estate, a partire da agosto, iniziano a presentarsi i tifoni, i cicloni tropicali provenienti da sud-ovest, che interessano soprattutto la parte meridionale del paese, ma possono colpire anche Tokyo. I tifoni più intensi possono portare piogge torrenziali e ingenti danni.
La zona di Osaka e Kyoto è relativamente riparata dai tifoni, essendo circondata dalle montagne.
I tifoni interessano normalmente il Giappone ad agosto e settembre, ma in realtà possono farlo per un periodo più lungo, da giugno a metà ottobre. Le zone più colpite in genere sono le isole minori meridionali, e tra le maggiori il sud dell'isola principale Honshu, l'intera Kyushu e il sud di Shikoku.

In autunno, settembre è ancora un mese caldo e umido, e a Tokyo è il mese più piovoso dell'anno. Anche a Sapporo settembre è il mese più piovoso, ma qui in questo periodo l'estate è già finita. Ad Okinawa è invece ancora piena estate.

Aceri in autunno presso un tempio

In autunno i boschi e gli alberi che circondano i templi assumono magnifici colori: il periodo in cui si può andare a caccia degli alberi (momijigari), in particolare gli aceri, che diventano rossi, varia a seconda della zona: a Hokkaido va fine settembre a fine ottobre (ma già a metà settembre nelle zone montuose interne), nel nord di Honshu da inizio ottobre a inizio novembre, a Nikko e nella zona del lago Chuzenji da inizio ottobre a metà novembre, nel centro-sud e a Kyoto da metà novembre a inizio dicembre.

Viaggi- quando andare

Freddo, caldo, piogge e tifoni caratterizzano il clima delle diverse zone del Giappone, per cui è difficile trovare un periodo che sia ottimo ovunque. Comunque, il periodo migliore per visitare il Giappone è probabilmente la primavera, da aprile all'inizio di giugno; si può scegliere in particolare il mese di maggio, oppure seguire la fioritura dei ciliegi, che come detto varia da zona a zona. A maggio le temperature massime sono intorno ai 17 gradi a Sapporo, 23 a Tokyo, e 26,5 a Okinawa. Aprile può essere ancora freddo nell'isola di Hokkaido.
L'inverno è gelido al nord, mentre è mite ma piovoso al sud. L'estate è calda e afosa in quasi tutto il Paese, con il rischio di tifoni e piogge torrenziali. L'autunno è più piovoso della primavera, e presenta ancora il rischio di tifoni nella prima parte, almeno fino alla metà di ottobre. Va ricordato che comunque anche la primavera è una stagione piovosa, soprattutto al sud.
Volendo andare in autunno, si può scegliere il periodo metà ottobre-metà novembre, quando ormai il rischio dei tifoni dovrebbe essere scongiurato, e l'afa dovrebbe essere scomparsa anche al sud, oppure si può scegliere il periodo degli aceri rossi. Nel mese di ottobre le temperature, già fresche a Sapporo, sono molto piacevoli nel resto del Giappone, l'umidità è diminuita e le piogge meno abbondanti. A novembre comincia a fare freddo nell'isola di Hokkaido, ma nel resto del paese la temperatura è ancora mite.
Volendo andare in inverno, ad esempio a Capodanno, si può scegliere l'area più protetta e soleggiata di Honshu (Tokyo, Osaka, Kyoto), oppure la più meridionale delle isole principali e quella tropicale (Kagoshima, Okinawa).
Per visitare le città principali in estate, agosto è in parte preferibile a luglio perché più soleggiato e meno piovoso, ma è anche vero che è ancora più caldo e presenta un maggior rischio di tifoni.
L'estate piovosa e non molto soleggiata in genere non invita a fare vita da spiaggia, comunque, come abbiamo visto il mare è fresco anche in estate nell'isola di Hokkaido, mentre è sufficientemente caldo per fare i bagni (con una temperatura uguale o superiore ai 23 gradi) per la maggior parte dell'anno ad Okinawa, da luglio a ottobre a Tokyo e Yokohama, e ad agosto e settembre a Niigata. Ad Okinawa il mese migliore per il turismo balneare è luglio, perché si trova in un intervallo tra i due periodi più piovosi (maggio-giugno e agosto-settembre), anche se sono possibili acquazzoni pomeridiani, oltre al passaggio di tempeste tropicali e tifoni.

In valigia - cosa portare

In inverno: per Hokkaido e il nord di Honshu, fino a Niigata e Fukushima, vestiti molto caldi, piumino, guanti, sciarpa, berretto, impermeabile. Per l'area di Tokyo, Kyoto e Osaka, vestiti caldi, maglione, giacca, berretto, eventualmente un impermeabile o ombrello. Per Okinawa e le isole meridionali, vestiti di mezza stagione, felpa o maglione, giacca a vento, impermeabile o ombrello.
In estate: per il nord di Hokkaido, vestiti di mezza stagione, leggeri per il giorno, una felpa e un impermeabile. Per Sapporo e il nord di Honshu, vestiti leggeri, una felpa e una giacca leggera, impermeabile o ombrello. Per tutto il centro-sud e le isole, Tokyo e Okinawa comprese, vestiti leggeri e in fibra naturale, un foulard per la brezza, una felpa leggera per la sera e l'aria condizionata, impermeabile leggero o ombrello. Per le zone montuose, vestiti più caldi (di mezza stagione a circa 2.000 metri di quota a Honshu).
Attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma per la barriera corallina.
Nelle case e nei templi si entra senza scarpe: possono essere utili scarpe senza lacci o comunque da togliere facilmente.