Mappa di Google - Gibuti

Il clima di Gibuti è tropicale desertico sulla costa e al nord, mentre diventa semi-desertico sulle alture centro-meridionali.
Sulla costa, dove si trova la capitale Gibuti, fa caldo tutto l'anno.
Durante il periodo "invernale" che va da dicembre a febbraio la temperatura è elevata, intorno ai 28/30 °C di giorno. Il soleggiamento è buono, le piogge sono rare, e l'aria è umida, ma c'è il soffio delle brezze.
La temperatura aumenta gradualmente a partire da marzo; l'afa si fa sentire in particolare a maggio quando la temperatura diurna oscilla intorno ai 35 gradi, con minime elevate e aria ancora umida.
A partire da giugno inizia l'estate, caratterizzata da caldo intenso ma più secco, soprattutto a giugno e luglio quando si fa sentire il khamsin, vento dal deserto in grado di sollevare polvere e sabbia e ridurre la visibilità. L'estate continua fino a settembre con temperature elevatissime: spesso le massime superano ancora i 40 gradi, e le minime i 30. Sulla costa nel pomeriggio la brezza marina può abbassare la temperatura, aumentando però il tasso di umidità, e dunque rendendo il caldo ancora più sgradevole. Settembre è forse il mese peggiore, perché le temperature rimangono elevate ma l'atmosfera torna ad essere tranquilla, e l'umidità del mare rende il caldo opprimente. Ad ottobre il caldo continua ad essere afoso, ma le temperature diminuiscono un po' e assomigliano a quelle di maggio.
Ecco le temperature medie della capitale Gibuti, situata sulla costa.
Temperature medie di Gibuti
Gibuti G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 22 23 24 25 27 29 31 31 29 26 23 22
Max (°C) 29 29 30 32 35 39 42 41 37 33 31 29

Nella capitale cadono circa 120 millimetri di pioggia all'anno: è un valore da clima desertico. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Gibuti
Gibuti G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 10 5 10 18 9 10 11 12 5 10 11 10 121
Giorni 0 0 1 2 3 3 3 4 3 1 1 1 22

Nelle zone interne il clima si fa semi-desertico sulle alture centro-meridionali, in particolare la Day Forest National Park, dove si trovano alture con picchi fino a 1.700 metri e canyon, o in località del sud come Randa, Arta, Holl-Holl, mentre nel nord il monte Moussa Ali, il picco più alto coi suoi 2.000 metri, è desertico. Infatti le zone interne centro-meridionali possono ricevere qualche pioggia nel periodo luglio-ottobre, essendo sfiorate dal monsone del Mar Arabico, e qualche pioggia nel periodo "invernale" da novembre a marzo. I rovesci sono rari, ma ogni tanto possono gonfiare gli uadi, i letti dei fiumi che rimangono secchi per gran parte dell'anno, ma si possono trasformare in torrenti e possono esondare creando frane e allagamenti, come è accaduto nel novembre 1994, aprile 2004 e marzo 2013. Nelle alture centro meridionali le precipitazioni annue vanno dai 200 ai 300 millimetri.
Ecco le precipitazioni medie ad Ali Sabieh, situata nel sud, a 700 metri di quota.
Precipitazioni medie - Ali Sabieh
Ali Sabieh G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 10 15 35 50 30 10 50 70 40 10 10 5 335
Giorni 1 2 2 3 4 4 3 4 4 2 1 1 31

La temperatura diminuisce con la quota, rimanendo comunque elevata anche a questa quota di 700 metri.
Temperature medie di Ali Sabieh
Ali Sabieh G F M A M G L A S O N D
Min (°C) 17 19 20 22 23 25 26 25 24 21 19 17
Max (°C) 27 28 30 31 33 36 37 37 31 31 29 28

Nel Gibuti troviamo anche una depressione, dove si trova il lago salato Assal, a 150 metri sotto il livello del mare. Nell'ovest si trova un lago salato più grande, il lago Abbe.

Gibuti, lago Assal

Il mare a Gibuti è caldo tutto l'anno: la temperatura passa dai 26/27 gradi in inverno, ai 29/31 in estate.
Temperatura del mare - Gibuti
Gibuti G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 26 26 27 28 30 31 30 29 30 30 28 27

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per recarsi a Gibuti va da dicembre a febbraio, essendo il meno caldo dell'anno. Anche novembre e marzo sono in genere mesi accettabili, anche se un po' più caldi (intorno ai 30/32 gradi). Il periodo peggiore è l'estate, a causa del caldo molto intenso.
Durante l'estate il mare è così caldo da consentire lunghe immersioni nella barriera corallina, e il bagno è anche un modo per sfuggire al caldo opprimente.

In valigia- cosa portare

In inverno: per la costa, vestiti estivi, eventualmente una felpa leggera per la sera; attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma per la barriera corallina. Per le zone interne, vestiti leggeri, cappello per il sole, turbante per il deserto, scarpe da trekking, crema solare, felpa per la sera. Per le montagne, una felpa e giacca leggera per la sera. Per le donne, è meglio evitare calzoncini e minigonne.
In estate: per la costa, vestiti leggerissimi; attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma per la barriera corallina. Per le zone interne, vestiti leggerissimi, coprenti e in tessuto naturale (cotone o lino), turbante da deserto; eventuale impermeabile leggero per i rovesci. Per le montagne, una felpa per la sera. Per le donne, è meglio evitare calzoncini e minigonne.