Isole Cicladi, mappa

Le isole Cicladi si trovano nella parte centrale del Mar Egeo, e hanno un clima mediterraneo, con inverni miti e moderatamente piovosi, ed estati calde e soleggiate. Il vento soffia di frequente: in inverno può soffiare un vento freddo dal continente, mentre le estati sono caratterizzate dal soffio pressoché costante del meltemi, un vento che riduce la sensazione di caldo, ma nello stesso tempo mantiene un po' fresca la temperatura del mare, inoltre può rendere mosso il mare e creare delle correnti.
Le principali tra le isole Cicladi sono Amorgos, Anafi, Andros, Antiparos, Kimolos, Delos, Ios, Kea (o Zea), Folegandros (o Policandro), Kythnos (o Citno), Milos, Mykonos, Naxos, Paros, Rineia, Serifos (o Serfanto), Sifnos (o Sifanto), Sikinos (o Sicandro), Syros, Tinos e Santorini.
A sud di Naxos troviamo poi il piccolo arcipelago delle Piccole Cicladi, che comprende le isole di Ano Koufonissi, Kato Koufonissi, Donoussa, Schoinoussa, Heraklia e Keros (con i vicini isolotti di Ano Antikeri e Kato Antikeri). Le Piccole Cicladi hanno un clima simile a quello delle vicine Naxos e Ios.

Le temperature medie di gennaio e febbraio oscillano intorno agli 11 °C, quelle di luglio e agosto intorno ai 25 °C.
Ecco ad esempio le temperature medie di Santorini: come si vede, le temperature diurne rimangono normalmente al di sotto dei 30 gradi anche a luglio e agosto. Durante le ondate di caldo, quando in altre zone della Grecia si possono toccare i 40 °C, in genere nelle Cicladi la temperatura rimane su valori più contenuti, intorno ai 34/35 °C.
Temperature medie - Santorini
SantoriniGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
SantoriniJFMAMGLASOND
Min (°C)9910121519222219161311
Max (°C)141416192227282726221916

In inverno, soprattutto a gennaio e febbraio, le isole possono essere interessate da irruzioni di aria fredda provenienti dal continente, e in questi casi ci possono essere giornate fredde, con massime al di sotto dei 10 °C, e un vento forte che aumenta la sensazione di freddo. A volte può cadere addirittura la neve, soprattutto nelle isole più settentrionali, e sui rilievi delle isole dotate di colline e basse montagne.

Neve a Tinos

Le precipitazioni nelle Cicladi non sono abbondanti, dato che sono in genere inferiori ai 500 millimetri annui (e a volte anche ai 400), e sono concentrate nel periodo freddo, da ottobre a marzo, quando si possono presentare sotto forma di rovescio o temporale.
A causa della lunga siccità estiva il paesaggio è in genere semi-arido, soprattutto nelle isole piatte, nei versanti meridionali e lungo le coste; nelle isole dotate di rilievi di una certa importanza, le zone più alte e i pendii esposti a nord e ad ovest sono in genere più verdeggianti.
Ecco ad esempio le precipitazioni medie di Milos.
Precipitazioni medie - Milos
MilosGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
MilosGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)75504520153016456090411
Giorni97631000146946

Il soleggiamento alle Cicladi è ottimo in estate, quando i cieli sereni sono la norma. In inverno invece si alternano periodi di maltempo, con cieli nuvolosi, a periodi soleggiati.

Folegandros

La temperatura del mare alle Cicladi non è mai molto elevata, perché il vento che soffia in estate tende a mantenerla un po' bassa, comunque raggiunge i 23/24 gradi a luglio e agosto; a giugno è ancora un po' fresca, sui 21 gradi. Ecco ad esempio la temperatura del mare a Mykonos.
Temperatura del mare - Mykonos
MykonosGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
MykonosJFMAMGLASOND
Mare (°C)161515161821232323211817


Il periodo migliore per recarsi alle Cicladi e fare vita da spiaggia è l'estate, da giugno a metà settembre.
Conviene portare una felpa per le sere fresche, che si verificano soprattutto a giugno, ma vista l'intensità del vento, chi è freddoloso può sentire un po' di fresco anche a luglio e ad agosto, e dunque può attrezzarsi anche in questi mesi.
Per effettuare escursioni, va bene anche la primavera, ad aprile e maggio, ma visto che in genere non fa molto caldo, si può girare per l'isola anche in estate.

Vedi l'elenco delle Isole greche.