Mappa di Google - Indonesia

L'Indonesia è un grande arcipelago composto da migliaia di isole, che copre una vastissima area intorno all'Equatore, tra il sud-est asiatico e l'Australia (si estende per più di 5.000 chilometri da ovest a est, come la distanza tra il Portogallo e la Turchia orientale). Il Paese fa parte dell'Asia, ma alcuni considerano la Nuova Guinea Occidentale come parte dell'Oceania, e in tal caso l'Indonesia sarebbe un Paese transcontinentale.
Il clima dell'Indonesia è quasi ovunque equatoriale, vale a dire caldo, umido e piovoso tutto l'anno. In alcune zone vi è una stagione secca, più o meno accentuata, che dunque sarà quella da preferire, mentre in altre zone sarà difficile trovare un momento dell'anno che sia chiaramente il meno piovoso. Come in genere accade nei Paesi caldi, le piogge si presentano sotto forma di rovescio o temporale, che nei mesi più piovosi e quando sono più intensi possono rendere fangose le strade e difficoltosi gli spostamenti.
Vi sono anche montagne e vulcani, spesso molto elevati, in cui la temperatura diminuisce naturalmente man mano che si sale con la quota.
Trovandosi l'Indonesia in prossimità dell'equatore, il giorno vi dura 12 ore tutto l'anno, e il tramonto arriva abbastanza presto. Il sole equatoriale è fortissimo e può essere pericoloso anche con il cielo nuvoloso, soprattutto in montagna.
Dato che la temperatura è stabile tutto l'anno (con minime intorno ai 22/25 gradi e massime intorno ai 30/32 gradi tutto l'anno), l'aspetto più importante per determinare il clima dell'Indonesia e le sue stagioni sono le precipitazioni, che sono dovute, oltre alla posizione in una zona calda e umida, anche al regime dei monsoni e all'impatto che essi hanno sulle diverse zone. In genere tra dicembre e marzo predominano i venti settentrionali, mentre tra giugno e settembre predominano i venti meridionali; questi venti hanno un impatto diverso a seconda della presenza di montagne e dell'esposizione dei versanti. Seguire la situazione zona per zona è abbastanza complesso; noi ci proveremo, sperando di risultare il più chiari possibile. A questa ampia varietà di situazioni va poi aggiunto che le piogge non sempre rispettano lo stesso andamento da un anno all'altro, come vedremo a proposito del Niño.

1- Clima equatoriale

Indonesia, zone dal clima equatoriale
In quest'area, comprendente la costa e il versante meridionale di Sumatra e della parte occidentale di Giava, quasi tutto il Borneo (esclusa la parte sud-orientale) e una buona parte dell'Irian Jaya (la Nuova Guinea Occidentale), il clima è equatoriale, con piogge abbondanti tutto l'anno, per cui risulta difficile individuare un periodo migliore.
La costa meridionale di Sumatra è molto piovosa. Qui cadono ben 4.000 millimetri di pioggia all'anno ed è difficile trovare un periodo accettabile. La fase peggiore comunque va da settembre a dicembre, quando cadono più di 400 millimetri di pioggia al mese. L'unica città di una certa importanza di tutta quest'area è la piovosissima Padang, che è relativamente meno piovosa da giugno ad agosto, anche se la diminuzione nelle precipitazioni non si verifica tutti gli anni.
Il Borneo (nelle province indonesiane dette di Kalimantan) è in gran parte umidissimo, e ricoperto da una foresta pluviale impenetrabile. Nelle regioni più piovose, quelle interne e quelle nord-orientali, è difficile trovare un mese in cui cadano meno di 250 millimetri di pioggia. Comunque in genere qui il periodo (relativamente) meno piovoso va da giugno ad agosto.
Ecco le temperature medie di Pontianak, nella costa occidentale del Borneo.
Temperature medie - Pontianak
PontianakGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
PontianakJFMAMGLASOND
Min (°C)232323232323232223232322
Max (°C)323333333333333333333232

Ed ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Pontianak
PontianakGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
PontianakGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)2602152552902552102001802953304003003200
Giorni151321222018162514272522238

La parte più settentrionale delle Molucche (Maluku) e il centro-nord della Nuova Guinea Occidentale hanno altresì un clima equatoriale. In genere qui piove relativamente di meno da luglio a ottobre.

2- Clima sub-equatoriale

Indonesia, zone dal clima sub-equatoriale
In quest'area (comprendente la parte interna e settentrionale di Sumatra, la parte sud-orientale del Borneo e quella più settentrionale di Sulawesi, le isole Maluku centro-settentrionali e la porzione più occidentale della Nuova Guinea), il clima si può definire sub-equatoriale, dal momento che non esiste una vera stagione secca, ma comunque si può individuare un periodo dell'anno in cui le precipitazioni si fanno meno abbondanti, attestandosi intorno ai 100 millimetri al mese. Questo periodo meno piovoso, e dunque da preferire, non è però lo stesso ovunque.
Nella parte settentrionale dell'isola di Sumatra, a Banda Aceh cadono quasi 2.000 millimetri di pioggia all'anno. Qui il periodo più piovoso va da settembre a gennaio, quando cadono più di 150 mm al mese, poi vi è un'altra leggera ripresa delle piogge tra aprile e maggio. I periodi migliori perché meno piovosi sono due: da giugno ad agosto, quando cadono meno di 100 mm al mese, e da febbraio a marzo, quando ne cadono intorno ai 115/120. Il mese peggiore è dicembre, con ben 320 mm. Il soleggiamento non è mai ottimo, comunque è leggermente migliore da febbraio a luglio, e peggiore a novembre e dicembre. Il caldo è afoso tutto l'anno, ma le brezze temperano un po' il caldo, soprattutto da giugno ad agosto.
Un po' più a sud, ma sempre sulla costa nord di Sumatra, a Medan cadono ancora intorno ai 2.000 millimetri l'anno, ma le piogge sono più uniformemente distribuite nel corso dell'anno. Qui i mesi migliori sono febbraio e marzo, ma anche giugno e luglio, mentre il periodo più piovoso comincia già ad agosto e dura fino a dicembre.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Medan
MedanGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
MedanGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)140901051301751301351802102602452302030
Giorni967910881112161614126

Il caldo a Medan è afoso tutto l'anno, e la brezza si fa sentire meno che a Banda Aceh.
Temperature medie - Medan
MedanGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
MedanJFMAMGLASOND
Min (°C)222323242324242322232323
Max (°C)323233333333333332323131

Il Borneo è piovoso tutto l'anno, ma nella parte sud-orientale si apprezza una relativa diminuzione delle piogge tra giugno e ottobre, quando le piogge si attestano comunque tra i 100 e i 150 mm al mese.
Nel versante nord di Sulawesi (v. Manado) le piogge concedono una relativa tregua da luglio e settembre, quando si attestano sui 110/140 mm al mese.
Nelle Maluku centrali, isole come Buru, Ambon e Seram hanno le stagioni delle piogge invertite, per cui sono piovosissime da maggio a settembre, e in particolare a giugno e luglio quando possono ricevere anche più di 400 mm al mese, mentre il periodo meno piovoso va da ottobre a febbraio, quando comunque si superano i 100 mm al mese. Questo andamento delle precipitazioni si registra anche nella punta occidentale di Papua, intorno a Sorong.
Ecco le precipitazioni medie ad Ambon.
Precipitazioni medie - Ambon
AmbonGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
AmbonGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)1551351651752854454002452451101051502615
Giorni161416171817171512111315181

Ed ecco le temperature medie.
Temperature medie - Ambon
AmbonGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
AmbonJFMAMGLASOND
Min (°C)222223232322222222222324
Max (°C)323232323029292930313333

3- Clima tropicale

Indonesia, zone dal clima tropicale
In quest'area dell'Indonesia il clima si può definire tropicale, non tanto perché la temperatura conosca variazioni significative tra una stagione e l'altra, ma perché si può individuare un periodo decisamente meno piovoso degli altri, con piogge da moderate a scarse. Qui è dunque possibile parlare di "periodo migliore", come di un intervallo di tempo in cui il clima diventa piacevole per un soggiorno, almeno per la rarità delle piogge (il caldo può essere comunque intenso).
Giacarta, la capitale dell'Indonesia, si trova nel versante nord di Giava che è riparato dal monsone di sud-ovest: durante l'anno riceve 1.800 millimetri di pioggia, ma conosce una stagione secca abbastanza definita. Giacarta è calda e umida, con temperature stabili tutto l'anno. Il caldo è intenso all'interno della grande città, mentre le brezze concedono un po' di sollievo nei quartieri vicini al litorale. Le piogge sono abbondanti da dicembre a marzo, con un massimo a gennaio e febbraio di 300 mm. Il periodo più secco, quindi da preferire, va da giugno a settembre.
Ecco le precipitazioni medie a Jakarta.
Precipitazioni medie - Jakarta
JakartaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
JakartaGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)300300210145115956545651101402051795
Giorni181715119754581214125

Le temperature sono meno elevate da novembre a marzo quando le massime sono intorno ai 29/30 gradi, ma in questo periodo l'umidità è più elevata; da aprile a ottobre siamo intorno ai 32/33 gradi. Raramente si scende sotto i 20 gradi di notte; a volte si possono toccare i 35/36 gradi di giorno.
Temperature medie - Jakarta
JakartaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
JakartaJFMAMGLASOND
Min (°C)242425252525252526262524
Max (°C)303032333331323233333130

Anche a Bandung vi è una stagione secca chiaramente definita. Inoltre, trovandosi a 700 metri di quota, questa città ha anche un clima più mite, con temperature massime intorno ai 27/29 gradi, e minime intorno ai 17/19. Qui il periodo migliore va da luglio a settembre; il mese più secco è agosto con 50 mm in media. Ecco le temperature medie.
Temperature medie - Bandung
BandungGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
BandungJFMAMGLASOND
Min (°C)191919191817171717181819
Max (°C)272627272727272828282727

Semarang si trova sulla costa settentrionale di Giava, più ad est di Giacarta. Qui il mese più piovoso è gennaio con ben 430 mm; il periodo migliore va da giugno ad agosto; settembre è ancora un mese con poche piogge, ma è molto caldo. Infatti in questa come in altre zone dell'Indonesia, vi è un leggero aumento della temperatura a settembre e ottobre.
La parte orientale di Giava è meno piovosa di quella occidentale. A Surabaya, città calda e soleggiata, cadono 1.500 millimetri di pioggia all'anno, con un massimo (più di 200 millimetri al mese) da dicembre a marzo; si verificano invece poche piogge da luglio a settembre, e intorno ai 50/60 mm a giugno e ottobre. Considerando il caldo che si fa sentire soprattutto a settembre e ottobre, qui il periodo migliore va da giugno ad agosto.
Situazione simile nell'isola di Bali, situata ad est di Giava, e di cui ci siamo occupati a parte data la sua rilevanza turistica. Qui cadono 1.700 mm di pioggia l'anno; il caldo si fa sentire meno per la presenza delle brezze, e tutto sommato il periodo migliore va da giugno a settembre.
Ad est di Bali le precipitazioni diminuiscono ulteriormente, portandosi intorno ai 1.300/1.400 millimetri l'anno lungo le coste (di più nelle zone interne, soprattutto laddove sono presenti dei rilievi, come accade ad esempio a Ruteng, nell'isola di Flores, dove piove moltissimo da ottobre ad aprile), ma nelle più meridionali tra le isole della Sonda (o Nusa Tenggara), come a Sumba, si scende anche sotto i 1.000 mm. Sumba è dunque quasi arida, soprattutto lungo la costa settentrionale e orientale, dove il totale annuo delle precipitazioni scende a 800 mm. Anche alcune piccole isole ad est di Timor come Kisar sono semi-aride. Qui il periodo meno piovoso che è molto accentuato va da maggio a novembre, ma tra settembre e novembre fa molto caldo.
Nell'isola di Timor cadono dai 1.200 ai 1.500 millimetri di pioggia lungo la costa; ad agosto e a settembre piove molto poco, ma in generale le piogge sono accettabili da maggio a ottobre. Alcune zone dell'isola sono semiaride.
Ad est di Timor, le Maluku meridionali (Tanimbar, Kai, Aru) diventano più piovose superando i 2.000 millimetri annui, ma hanno comunque una stagione secca, un po' più breve, da agosto a ottobre.
Nella parte meridionale dell'isola di Sulawesi (Celebes), a Makassar (Ujung Pandang) piove moltissimo (più di 400 mm al mese, di cui 700 a gennaio) da dicembre a marzo, ma si scende sotto i 100 da giugno a settembre; più ad est a Kendari si scende sotto i 100 mm al mese da agosto a novembre.
Nel centro-nord di Sulawesi la situazione per quanto riguarda le piogge cambia. A Luwuk non vi è un mese piovosissimo come accade altrove in Indonesia: il più piovoso è marzo con 155 millimetri, mentre si scende sotto i 70 a settembre e ottobre; a Gorontalo i mesi meno piovosi sono agosto e settembre, il più piovoso maggio, ma con circa 150 mm. Siamo in una zona abbastanza riparata, che comprende anche il Golfo di Tomini e Walea nelle isole Togian, dove si trova una barriera corallina che invita a fare le immersioni.
Nella parte più meridionale della Nuova Guinea (v. Merauke), vi è un periodo poco piovoso nettamente definito che va da giugno a novembre.

4- Clima delle montagne

In Indonesia sono presenti diverse montagne. L'isola di Giava è costellata di vulcani; la cima più alta si trova però nella Nuova Guinea Occidentale: il Puncak Jaya, appartenente ai monti Maoke, è alto 5.000 metri, e pur trovandosi all'Equatore ospita alcuni nevai intorno alla cima, peraltro in ritirata a causa del riscaldamento globale.
Le montagne aumentano il rischio di rovesci e temporali: Bogor, vicino Giacarta, è la città con il maggior numero di giornate temporalesche al mondo, ben 322! Le piogge sono più abbondanti lungo i versanti sopravvento, quindi lungo i versanti nord durante il monsone di nord-est (dicembre-marzo) e i versanti sud durante il monsone di sud-ovest (giugno-settembre).
La temperatura diminuisce naturalmente con la quota, ma per trovare il freddo bisogna salire di molto. A Wamena, a 1.650 metri sul livello del mare nella Nuova Guinea, la temperatura media giornaliera si attesta intorno ai 19/20 gradi tutto l'anno. A 2.500 metri la media giornaliera è intorno ai 15 gradi, quindi di notte comincia a fare freddo.

Cicloni e El Niño

La gran parte dell'Indonesia, trovandosi all'Equatore, non si trova nella traiettoria dei cicloni tropicali. Tuttavia, alcune zone ne possono essere interessate: si tratta di quelle più meridionali (Giava, Bali, Isole della Sonda, Timor, Nuova Guinea meridionale), interessate dai cicloni dell'emisfero sud tra novembre e maggio (anche se sono più probabili tra gennaio e marzo). I cicloni, quando non colpiscono direttamente una determinata zona con il loro carico di pioggia e vento, possono comunque arrecare danni alle strutture turistiche per via delle onde anomale.

Il clima dell'Indonesia è poi influenzato dal fenomeno detto El Niño, che in alcuni anni porta siccità e un aumento della temperatura, sia dell'aria che nella superficie marina, fenomeno che può produrre lo sbiancamento dei coralli. La siccità si fa sentire tra giugno e agosto, ma ancor di più tra settembre e novembre, e può rendere incontrollabili gli incendi che normalmente vengono appiccati durante la stagione secca, e causare la diffusione del fumo in vaste aree.
Il fenomeno opposto, La Niña, porta invece un tempo più piovoso del solito, e anche più fresco del solito tra giugno e agosto.

Giacarta

Per fare i bagni, il mare in Indonesia è caldo tutto l'anno, con poche variazioni di temperatura tra un mese e l'altro. In alcuni tratti di mare vi sono forti correnti, come nello stretto di Sape e in quello di Lombok, in altri va ricordata la presenza degli squali. La seguente tabella si riferisce alla temperatura del mare a Gorontalo, ma fornire una buona indicazione per tutto il Paese.
Temperatura del mare - Gorontalo
GorontaloGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
GorontaloJFMAMGLASOND
Mare (°C)292829293029292929292929

Viaggi- quando andare

In generale il periodo migliore per visitare l'Indonesia va da giugno a settembre, ma come abbiamo visto vi sono zone in cui la situazione è diversa, in particolare le Maluku centrali, che in questo periodo ricevono il massimo delle piogge annuali, e invece sono meno piovose da novembre a febbraio.
Per il turismo balneare, le zone più adatte sono quelle dal clima tropicale, racchiuse nell'area verde nella cartina esposta più in alto, scegliendo naturalmente il periodo meno piovoso.
Vedi anche il clima di Bali.

In valigia - cosa portare

Tutto l'anno: vestiti leggeri e in fibra naturale, un foulard per la brezza, una felpa leggera per l'aria condizionata, impermeabile leggero o ombrello, che si possono anche non portare nelle zone dal clima tropicale durante la stagione secca. A Bandung, intorno ai 1.000 metri, si può portare una felpa e una giacca leggera; per l'alta montagna, vestiti caldi, giacca calda, impermeabile, scarpe da trekking.
Attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma per la barriera corallina.