Mappa di Google - Italia

In Italia vi sono diversi tipi di clima: freddo nelle Alpi; continentale nella pianura padana; mite nelle coste liguri e tirreniche e nel versante adriatico meridionale e jonico; e infine fresco e ventoso negli Appennini.


Clima della pianura padana
Al nord, la pianura padano-veneta ha un clima moderatamente continentale. L'umidità dell'aria è elevata tutto l'anno, e la ventilazione debole, soprattutto nella parte centro-occidentale: chiusa com'è da tre lati, la pianura padana è una delle zone meno ventose del mondo.
Le piogge sono moderate (con un totale annuo di precipitazioni compreso tra i 650 e i 1.000 millimetri), in genere con due massimi primaverile e autunnale e due minimi relativi in inverno e in estate. La temperatura media di gennaio, il mese più freddo, sfiora lo zero nei punti più freddi (basso Piemonte, Alessandria, Asti), è intorno a 1/2 gradi sopra lo zero in gran parte della pianura padana, per arrivare a 2/3 gradi nella pianura veneta e romagnola. La parte orientale, veneta e romagnola, è la più mite in inverno ma è esposta alle irruzioni fredde dall'Europa orientale e al vento freddo detto bora; durante l'estate è ugualmente calda e afosa ma durante i pomeriggi riceve un po' di brezza dal mare.
Durante l'inverno qualche volta in pianura padana può cadere la neve, soprattutto nella parte occidentale (Piemonte, Lombardia) e ai piedi dell'Appennino (città poste lungo la via Emilia, da Piacenza a Bologna), dove cadono dai 20 ai 40 centimetri di neve all'anno. Più raramente si possono verificare nevicate nella pianura romagnola (v. Forlì, Cesena). Leggere gelate notturne sono frequenti nella pianura padano-veneta, mentre le irruzioni fredde dall'Europa dell'est possono portare le temperature di alcuni gradi sotto lo zero, con gelate anche di giorno: raramente si scende al di sotto dei -7/8 gradi, ma qualche volta si può scendere fino a -15 °C e al di sotto.
Durante l'inverno la nebbia è abbastanza frequente, soprattutto nelle zone centrali, attraversate dal Po e distanti dalle catene montuose (ad esempio a Cremona, Pavia, Mantova e Ferrara). La nebbia, frequente in pianura padana ancora negli anni '80 tanto che l'aeroporto di Milano era il più nebbioso d'Europa, è diventata meno frequente negli ultimi anni, anche se al suo posto è rimasta una copertura di nubi basse che spesso staziona sulla pianura anche quando nel resto dell'Italia (montagne comprese) l'alta pressione assicura il bel tempo.
L'estate in pianura padana è calda e afosa, con medie intorno ai 23/24 gradi, ma con un riscaldamento progressivo nei periodi di bel tempo stabile, che porta le massime intorno ai 35/36 gradi. I temporali sono abbastanza frequenti da maggio ad agosto nelle zone pedemontane di Piemonte e Lombardia, un po' meno nel resto della pianura.
Le sponde dei laghi (Maggiore, di Como, di Garda) hanno un clima un po' più mite e sono meno nebbiose in inverno, mentre in estate il caldo è meno intenso e spesso spezzato dai temporali. La piovosità è elevata soprattutto nei laghi del nord-ovest: a Como, dove la media di gennaio sale a 4 gradi, cadono 1.300 millimetri di pioggia all'anno, con un massimo a maggio (160 mm) e ad agosto (135), ma è piovoso anche l'autunno, e a volte le forti piogge possono innalzare il livello del lago.
Il nord Italia è protetto dai venti freddi del nord Europa dalle Alpi: i venti da nord riescono a spazzare la cappa di nebbia e foschia quando sono intensi, ma scendendo dalle montagne si riscaldano per compressione, dando luogo al föhn, un vento relativamente caldo e secco che può soffiare anche nelle vallate alpine. Pertanto, come accennato le ondate di freddo nel nord Italia provengono dall'Europa orientale.
A Milano la temperatura media di gennaio è di 1,5 °C, quella di luglio di 23 °C. Nel corso dell'anno cadono 945 millimetri di pioggia, distribuiti in maniera abbastanza uniforme, comunque la stagione più secca è l'inverno, con circa 60/65 millimetri al mese, le più piovose la primavera e l'autunno.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Milano
MilanoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
MilanoGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)65658080956570957010010060945
Giorni77888867579686

Il soleggiamento è scarso da novembre a gennaio, grazie a nebbie e nubi basse, buono in estate da giugno ad agosto, quando comunque può passare la coda di qualche perturbazione atlantica, o può scoppiare qualche temporale nel pomeriggio o in serata.
Ecco le temperature medie di Milano.
Temperature medie - Milano
MilanoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
MilanoJFMAMGLASOND
Min (°C)-10471215181814940
Max (°C)691417222629292418116

A Torino le temperature sono simili: si passa da 1 °C a gennaio a 22 °C a luglio: l'estate è un po' meno calda per la vicinanza con le Alpi e le infiltrazioni di aria fresca dalla Francia. Nel corso dell'anno cadono 980 millimetri di pioggia, con un minimo a dicembre (45 mm) e un massimo a maggio (145 mm).
Venezia, sul mare Adriatico, è un po più mite: si passa dai 3,5 °C di gennaio ai 23 °C di luglio. Nel corso dell'anno cadono 800 millimetri di pioggia; la neve è più rara che a Milano e Torino e comunque non abbondante, però la città è esposta al vento freddo dell'Europa dell'est, la bora. In estate a luglio e agosto Venezia è un po' afosa, tranne quando soffia la bora o scoppia un temporale.
Temperature medie - Venezia
VeneziaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
VeneziaJFMAMGLASOND
Min (°C)014813161818141041
Max (°C)791316222528282418127

Venezia
Nell'Alto Adriatico, il mare diventa piacevolmente caldo per fare il bagno in estate, soprattutto ad agosto, anche se, essendo un mare chiuso e poco profondo, può subire variazioni a seconda delle condizioni meteorologiche. Ecco la temperatura del mare presso Rimini.
Temperatura del mare - Rimini
RiminiGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
RiminiJFMAMGLASOND
Mare (°C)121111131822252623201614

Trieste è al di fuori dalla pianura padana ed ha un clima relativamente mite: la media di gennaio è di 5 gradi. Però è esposta alla bora che si incanala tra i monti e si getta direttamente nel Golfo di Trieste, con raffiche sopra i 100 chilometri orari e possibili gelate da dicembre a inizio marzo. Anche a Trieste la neve è abbastanza rara, perché la bora è un vento in origine secco, comunque qualche volta la bora scura può portare un po' di nevischio in inverno o di pioggia e fresco in estate. L'estate è calda e afosa, con una media di luglio di 24 gradi, ma temperata dalle brezze.
Temperature medie - Trieste
TriesteGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TriesteJFMAMGLASOND
Min (°C)4471015182020171385
Max (°C)891217222528282318129

Trieste è una città abbastanza piovosa: vi cadono 1.050 millimetri l'anno, e come a Milano vi possono essere dei temporali in tarda primavera e in estate.


Clima Alpi e alta montagna
La catena alpina ha un clima montano, freddo e nevoso in inverno, mite e temporalesco in estate. Vi sono diverse località attrezzate per gli sport invernali. Nelle cime più alte, come il Monte Bianco, Monte Rosa e Cervino, si trovano dei ghiacciai. Il limite delle nevi perenni è un po' più alto rispetto al versante nord delle Alpi, ed è intorno ai 3.000 metri. In genere la parte centro-occidentale delle Alpi, esposta ai venti da sud, riceve il grosso delle nevicate tra la fine dell'autunno e l'inizio dell'inverno, mentre la parte orientale, più esposta alle correnti da nord, le riceve in inverno e all'inizio della primavera.
A Bormio, in Lombardia, a 1.200 metri, la media di gennaio è di -2 °C, quella di luglio di 17 °C. A Corvara in Badia, a 1.500 metri nelle Dolomiti, la media di gennaio è di -7 gradi, quella di luglio di 13 °C. A Plateau Rosa, a 3.500 metri sui pendii del Monte Rosa, in Valle d'Aosta, si passa dai -11 °C di gennaio a +1 °C a luglio.
Ecco le temperature medie di Dobbiaco - Toblach (Alto Adige), situata a 1.200 metri sul livello del mare, nelle Dolomiti.
Temperature medie - Dobbiaco
DobbiacoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
DobbiacoJFMAMGLASOND
Min (°C)-9-7-304710962-4-7
Max (°C)0371015192221171250

Nelle vallate alpine a basse quote (Aosta, Trento, Bolzano) il clima è moderatamente continentale, con inverni freddi e medie di gennaio intorno allo zero, ed estati calde ma meno afose rispetto alla pianura padana, e con notti fresche. In inverno può nevicare; da maggio ad agosto sono abbastanza frequenti i temporali.


Zone dal clima mediterraneo

Il clima per cui l'Italia è famosa, essendo considerata il Paese del sole e del mare, si registra in realtà soltanto nella fascia marittima e di pianura, o al massimo collinare, dal versante ligure a tutto quello tirrenico, a quello jonico e al basso Adriatico. Il clima mediterraneo è caratterizzato da inverni miti e piovosi ed estati calde e soleggiate, un po' afose ma con la brezza che tempera il caldo.
A parità di latitudine, il versante tirrenico è leggermente più caldo di quello adriatico.

La Riviera Ligure ha un clima particolarmente mite, soprattutto nella parte occidentale, ma è piovoso in autunno e inverno. A Sanremo si passa dai 10 gradi di gennaio ai 24 di luglio e agosto.
Temperature medie - Sanremo
SanremoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
SanremoJFMAMGLASOND
Min (°C)77911151821211814108
Max (°C)131315172124272724211614

Le precipitazioni seguono un andamento mediterraneo, con un massimo in autunno e in inverno, e un minimo estivo. A Genova, dove la media di gennaio è di 8 gradi, nel corso dell'anno cadono 1.000 millimetri di pioggia, con un massimo autunnale (ben 170 ad ottobre). Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Genova
GenovaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
GenovaGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)10075809070602570135170110951080
Giorni86787535687777

Nella capitale Roma si passa dagli 8 gradi di gennaio ai 25 di luglio e agosto. I quartieri più vicini al mare sono più miti in inverno e un po' più freschi in estate, dal momento che ricevono il soffio della brezza pomeridiana. L'aria è abbastanza umida tutto l'anno. L'estate è calda e soleggiata, con qualche raro temporale. Le massime a luglio e agosto sono intorno ai 30/32 gradi, ma a volte si possono superare i 35 °C.
Temperature medie - Roma
RomaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
RomaJFMAMGLASOND
Min (°C)335812161919161285
Max (°C)121315182328313127221612

L'effetto "isola di calore" della città rende intenso il caldo nel centro cittadino nei mesi estivi. Nel corso dell'anno a Roma cadono circa 800 millimetri di pioggia; la stagione più piovosa è l'autunno, seguita dall'inverno. In primavera tra marzo e aprile ci può essere una certa ripresa delle piogge. La siccità estiva è più evidente rispetto alla riviera ligure.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Roma
RomaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
RomaGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)707055806030203065100115100795
Giorni787964236810979

In inverno si alternano giornate piovose ad altre soleggiate. La tramontana soffia da nord portando giornate soleggiate ma notti fredde, con qualche leggera gelata.

Roma

A Napoli il clima è simile rispetto a Roma: è appena più mite, data la posizione sul mare, e un po' più piovoso in inverno.
A sud di Napoli lungo il versante tirrenico il clima diventa prettamente mediterraneo, con la media di gennaio che supera i 10 gradi. La Sicilia è una regione particolarmente mite e soleggiata; in estate è torrida nelle colline interne, mentre le coste sono afose ma temperate dalle brezze.
A Palermo si passa dai 12 gradi di gennaio ai 26,5 di agosto; nel corso dell'anno cadono 610 millimetri di pioggia, con poche piogge in estate; la città è sensibile allo scirocco che porta un gran caldo, come al maestrale che porta fresco e un po' di pioggia. A Palermo come nel resto delle coste siciliane non gela mai.
Temperature medie - Palermo
PalermoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
PalermoJFMAMGLASOND
Min (°C)9910111519222320171310
Max (°C)151516192327303128241916

A Cagliari in Sardegna la temperatura media di gennaio è di 10 gradi, quella di luglio e agosto di 24 °C.
Temperature medie - Cagliari
CagliariGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
CagliariJFMAMGLASOND
Min (°C)667912161920171497
Max (°C)141517192327303127231815

Le precipitazioni a Cagliari sono abbastanza scarse: appena 430 millimetri l'anno, con un andamento mediterraneo, quindi con un minimo estivo. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Cagliari
CagliariGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
CagliariGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)45554535251031030555555425
Giorni88764211468862

La temperatura del mare in Sardegna, come in generale nel Mediterraneo centrale, è abbastanza elevata per fare i bagni da luglio a settembre, con un picco nel mese di agosto.
Temperatura del mare - Porto Cervo
Porto CervoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Porto CervoJFMAMGLASOND
Mare (°C)141414141720232523201815

La Sardegna è una regione mite e soleggiata, ma abbastanza ventosa per via del maestrale, vento secco e frizzante che soffia da nord-ovest soprattutto in inverno e in primavera e che può portare delle mareggiate nel versante occidentale e nelle Bocche di Bonifacio. Nelle zone interne comunque sono presenti delle alture, dove la temperatura invernale diminuisce di qualche grado, e rientrano nel clima dell'Italia centrale (v. sotto).
Sul versante adriatico, anche a Bari e in Puglia il clima è mediterraneo, con piogge abbastanza scarse, in genere al di sotto dei 600 millimetri l'anno. La Puglia è sensibile allo scirocco ma anche alle irruzioni fredde dalla Penisola Balcanica, che qualche volta possono abbassare la temperatura in inverno, con qualche nevicata più probabile sulle colline interne.
Le isole più meridionali (Pantelleria, Lampedusa) sono molto miti in inverno, tanto che non nevica e non gela mai, ma sono ventose e a volte piovose. L'estate è calda e soleggiata e più lunga che altrove.

Mare in Sardegna

Sull'Italia centro-meridionale a volte soffia dall'Africa lo scirocco, vento secco, a volte accompagnato dalla polvere o persino dalla sabbia al sud. Quando il vento non è molto forte può avere il tempo di caricarsi di umidità passando sul mare e dunque diventa abbastanza umido. Lo scirocco, più frequente in primavera e in autunno, può soffiare in tutte le stagioni e può portare la temperatura anche a 20 gradi in pieno inverno al sud, mentre in tarda primavera ed estate porta giornate canicolari con punte di 40 gradi, e in qualche caso anche di più in Sicilia e in Puglia.



Clima dell'Italia centrale

Nell'Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche) il clima è di transizione, un po' fresco per essere considerato mediterraneo.
A Firenze la temperatura media di gennaio è di 6 gradi, e qualche volta di notte può scendere sotto lo zero. L'estate è invece calda, a volte torrida di giorno (si possono toccare i 36/38 gradi), anche se l'aria non è molto umida e le notti sono in genere abbastanza fresche.
Temperature medie - Firenze
FirenzeGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
FirenzeJFMAMGLASOND
Min (°C)225712151818141053
Max (°C)111316192428313227211511

Le Marche, che sono un po' più miti in estate, in inverno sono esposte alle irruzioni fredde dalla penisola balcanica, con possibili nevicate in collina. In Umbria soffia spesso la tramontana, vento freddo del nord, nei mesi invernali. Le colline della Toscana hanno in genere un clima mite, con inverni un po' freddi sopra i 300 metri ed estati calde e soleggiate ma temperate dalle brezze, tranne in alcune valli particolarmente riparate che possono essere molto calde.


Clima degli Appennini
La catena appenninica attraversa la penisola a partire dalla Liguria, dove separa la mite Riviera e la più continentale pianura padana. Nelle località appenniniche di mezza montagna dell'Italia centro-meridionale, dall'Abruzzo al Molise, dalla Campania alla Basilicata alla Calabria, il clima è moderatamente continentale, con possibili nevicate in inverno, e caldo e soleggiato ma non troppo in estate. In estate si può verificare qualche temporale pomeridiano, e le notti sono in genere abbastanza fresche.
A L'Aquila, in Abruzzo, a 700 metri di quota, si passa dai 2 °C di gennaio ai 21 °C di luglio. Nel corso dell'anno cadono 700 mm di pioggia, con un massimo autunnale e un minimo estivo. Durante l'inverno può nevicare e gelare, con punte di freddo di -10/-15 °C.
A Potenza, a 850 metri in Basilicata, si passa dai 3,5 °C di gennaio ai 20 di luglio e agosto. Durante l'inverno e l'inizio della primavera sono possibili delle nevicate, mentre in estate lo scirocco può alzare la temperatura fino a 35 °C.
Temperature medie - Potenza
PotenzaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
PotenzaJFMAMGLASOND
Min (°C)1135913151613952
Max (°C)771013182226262217118

Sopra i 1.000 metri il clima diventa più freddo, e durante l'inverno sono possibili abbondanti nevicate. Ecco le temperature medie del Monte Terminillo, alto 2.217 metri e posizionato sull'Appennino centrale (la stazione però si trova a 1.875 metri).
Temperature medie - Terminillo
TerminilloGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TerminilloJFMAMGLASOND
Min (°C)-4-4-3-147111174-1-3
Max (°C)1124913171713942

Nelle montagne della Sicilia a parità di quota la temperatura diventa decisamente più mite. Le località di mezza montagna sono un po' nebbiose e ventose in inverno (v. Enna). Però nelle cime più alte, come sull'Etna, il vulcano più alto d'Europa con i suoi 3.300 metri, in inverno spesso cade la neve. Anche in Sardegna, nel massiccio del Gennargentu, oltre una certa quota si trova un clima di tipo appenninico.

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare le principali città italiane è la primavera: da metà aprile a fine maggio le temperature sono piacevoli, le giornate sono lunghe, spesso splende il sole e la natura è in fiore, anche se a volte può piovere. Un altro buon periodo è la prima metà di settembre. Tra metà settembre e metà ottobre le temperature sono buone ma può piovere, soprattutto al centro-nord. Novembre è in genere un mese grigio e piovoso in tutta l'Italia, anche se non manca il sole al sud. All'inizio della primavera, da marzo a metà aprile, il tempo può essere mite e soleggiato, ma anche freddo e piovoso: è un periodo abbastanza instabile.
L'estate da giugno ad agosto è in genere soleggiata ma può essere molto calda, soprattutto a luglio e agosto; comunque i turisti affollano le città come Roma e Firenze anche in questo periodo. Chi teme il caldo però è avvertito.
Le zone alpine possono essere visitate in estate. Per lo sci, a febbraio e nella prima metà di marzo la neve è in genere garantita e le giornate sono più lunghe rispetto a dicembre e gennaio.
Per fare vita da spiaggia, vanno bene luglio e agosto al centro-nord, e anche settembre al sud. A giugno spesso il tempo è bello ma il mare può essere ancora un po' fresco: come detto, la temperatura del mare tocca i 20/21 gradi a giugno, e i 24/25 gradi a luglio e agosto.

In valigia - cosa portare

In inverno: Per Milano, la pianura padana e gli Appennini: vestiti caldi, maglione, piumino, berretto, guanti e sciarpa, impermeabile o ombrello. Per il centro, Firenze e Roma: vestiti caldi, maglione, giacca, impermeabile o ombrello. Per Palermo e le coste siciliane: vestiti di mezza stagione, maglione, giacca a vento e impermeabile. Per le Alpi: abbigliamento da neve.

In estate: per il nord, Milano e Venezia: vestiti leggeri, t-shirt, una giacca leggera, una felpa o un maglione; impermeabile leggero o ombrello. Per il centro, Roma e Firenze: vestiti leggeri, un cappello per il sole, una felpa per le serate fresche, eventualmente un ombrello. Per il sud, vestiti leggeri, cappello per il sole, una felpa per la sera a giugno e settembre.
Per la montagna, giacca e maglione, scarpe da trekking, crema solare e occhiali da sole.