Mappa di Google - Milano

A Milano, capoluogo della Lombardia, il clima è moderatamente continentale, con inverni freddi e umidi ed estati calde e afose.
Ecco le temperature medie.
Temperature medie - Milano
MilanoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
MilanoJFMAMGLASOND
Min (°C)-10471215181814940
Max (°C)691417222629292418116

Le piogge sono ben distribuite nel corso dell'anno, con un minimo relativo in inverno, e due massimi relativi in primavera e in autunno. Da maggio ad agosto sono possibili dei temporali pomeridiani o serali.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Milano
MilanoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
MilanoGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)65658080956570957010010060945
Giorni77888867579686

L'inverno, da dicembre a febbraio, è freddo, umido e grigio. Le temperature rimangono spesso intorno allo zero anche di giorno, e il cielo rimane coperto per lunghi periodi. La nebbia, un tempo molto frequente, è diventata abbastanza rara all'interno della città, dove l'isola di calore rende anche meno fredda la temperatura, soprattutto di notte.
Il vento è in genere debole o del tutto assente, tranne quando soffia il föhn, il vento caldo e secco che scende dalle Alpi ed è in grado di portare cieli limpidi e visibilità ottima (un segno della sua presenza, oltre all'aria mite, è proprio la possibilità di vedere le Alpi innevate).
Le giornate piovose non mancano, anche se l'inverno è la stagione relativamente più secca. La neve cade in genere almeno una volta tutti gli anni, e qualche volta può essere abbondante, ma tende a sciogliersi abbastanza presto. In città a causa dell'isola di calore la neve si accumula con più difficoltà, rispetto alle campagne circostanti e alle località dell'hinterland.
Ogni tanto le masse d'aria fredda dall'Europa orientale possono portare gelate abbastanza intense, anche se è raro che si scenda sotto i -10 °C.
In genere dalla seconda metà di febbraio la temperatura tende ad aumentare, e le massime possono superare i 10 °C.

La primavera a Milano è inizialmente instabile, e diventa gradualmente una stagione piacevole, soprattutto da metà aprile a fine maggio, quando vi sono molte belle giornate, con una temperatura mite o piacevolmente calda di giorno. A marzo invece si alternano le prime giornate miti ai ritorni del freddo; anche ad aprile può fare freddo, soprattutto nella prima metà del mese. Le perturbazioni atlantiche che portano le piogge sono abbastanza frequenti. A partire da maggio si verificano i primi temporali di calore.

L'estate, da giugno ad agosto, è calda e afosa, e in genere soleggiata. La sensazione di caldo è acuita dall'umidità dell'aria e dalla scarsa ventilazione, condizioni tipiche della pianura padana, a cui bisogna aggiungere il fatto che all'interno della città il calore rimane intrappolato tra i palazzi. Qualche volta può passare una perturbazione atlantica in grado di portare un po' di pioggia e di fresco; più spesso possono scoppiare dei temporali nel pomeriggio e in serata.

L'autunno regala diverse belle giornate a settembre, e qualche volta all'inizio di ottobre, poi diventa rapidamente grigio e piovoso. Le prime giornate fredde si presentano in genere a novembre. Nel complesso l'autunno è comunque la stagione più piovosa dell'anno.

Il soleggiamento a Milano è scarso da metà ottobre a febbraio, quando il sole è raro, e anche quando esce, è spesso debole e velato dalla foschia. Il sole invece non manca in primavera, ed è molto presente in estate, tranne durante le rare giornate piovose e i più frequenti temporali pomeridiani e serali.

Milano


I periodi migliori per visitare Milano sono la primavera e l'inizio dell'estate, in particolare da metà aprile a metà giugno. Anche settembre è un buon mese. Bisogna comunque mettere in conto qualche giornata piovosa in entrambi i periodi.
L'estate può essere molto calda, anche se può regalare alcune giornate accettabili, soprattutto a giugno. Da mettere in conto, in estate e qualche volta a maggio, improvvisi temporali pomeridiani o serali.