Mappa di Google - Torino

A Torino, capoluogo del Piemonte, il clima è moderatamente continentale, con inverni freddi e umidi, ed estati calde e afose. La città si trova a 250 metri di quota, ai piedi delle Alpi, lungo il corso del fiume Po, in una posizione che in estate la rende un po' meno calda del resto della pianura padana, e in inverno un po' meno nebbiosa.
Ecco le temperature medie dell'aeroporto di Caselle.
Temperature medie - Torino
TorinoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TorinoJFMAMGLASOND
Min (°C)-3-136101417171372-2
Max (°C)791317212528272317118

Le precipitazioni sono abbastanza abbondanti, dato che ammontano a quasi 1.000 millimetri all'anno. La stagione meno piovosa è l'inverno, mentre i periodi più piovosi sono la tarda primavera, soprattutto a causa dei temporali pomeridiani (maggio è il mese più piovoso), e l'autunno. Anche in estate comunque non mancano i temporali.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Torino
TorinoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
TorinoGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)5045751151451057075851057045980
Giorni546911968676481

L'inverno, da dicembre a febbraio, è freddo e umido. Il cielo è spesso nuvoloso, e nei periodi anticiclonici si può formare la nebbia, anche se meno che a Milano e in altre zone della pianura padana. Nelle ore centrali della giornata può uscire il sole.
Le giornate piovose non mancano, anche se l'inverno è la stagione meno piovosa.
Il vento è in genere debole o del tutto assente, tranne quando soffia il föhn, il vento caldo e secco che scende dalle Alpi ed è in grado di portare cieli limpidi e visibilità ottima; in questi casi la temperatura può raggiungere e superare i 15 °C anche in pieno inverno.
La neve cade in genere almeno una volta tutti gli anni, anche se è raro che sia molto abbondante (in media cadono 25 centimetri di neve all'anno). Ogni tanto le masse d'aria fredda dall'Europa orientale possono portare gelate più o meno intense; nel febbraio 2012 la temperatura è scesa fino a -14 °C.

La primavera a Torino è inizialmente una stagione instabile, in cui si alternano le prime giornate miti ai ritorni del freddo, e diventa gradualmente più piacevole, soprattutto da metà aprile a fine maggio, quando vi sono molte belle giornate, con una temperatura mite o piacevolmente calda di giorno, anche se nel pomeriggio o in serata possono scoppiare dei temporali.
Le perturbazioni atlantiche che portano le piogge sono comunque abbastanza frequenti.

L'estate, da giugno ad agosto, è calda e afosa, e in genere soleggiata. Anche se la ventilazione è in genere debole, il caldo è più spesso sopportabile che nel resto della pianura padana, per la temperatura un po' più bassa, ma anche a causa dei temporali, associati a colpi di vento, che interessano la città con una certa frequenza, soprattutto nel pomeriggio e in serata. Non manca qualche perturbazione atlantica, che può portare qualche giornata abbastanza fresca e piovosa anche in piena estate (ma soprattutto a giugno e a fine agosto).

L'autunno regala alcune belle giornate a settembre, e qualche volta all'inizio di ottobre, poi diventa rapidamente grigio e piovoso. Le prime giornate fredde si presentano in genere a novembre.

Il soleggiamento a Torino non è molto buono da metà ottobre a febbraio, quando il sole esce abbastanza raramente. Il sole invece non manca in primavera, ed è frequente in estate, tranne durante le rare giornate piovose e i più frequenti temporali pomeridiani e serali.

Torino, la Mole e le Alpi

Sulle colline che si trovano ad est di Torino, oltre il Po, il clima si fa più mite, perché in inverno si trovano spesso al di sopra dello strato di aria fredda che giace nella Valpadana, mentre in estate fa più fresco a causa della maggiore altitudine. Ecco ad esempio le temperature medie della stazione di Bric della Croce, a 700 metri, nel comune di Pecetto Torinese.
Temperature medie - Bric d. Croce
Bric d. CroceGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Bric d. CroceJFMAMGLASOND
Min (°C)01461014171714941
Max (°C)67111418222524201496


I periodi migliori per visitare Torino sono la primavera e l'inizio dell'estate, in particolare da metà aprile a metà giugno. Anche settembre è un buon mese. Bisogna comunque mettere in conto qualche giornata piovosa in entrambi i periodi.
In estate può fare molto caldo, anche se più raramente che nel resto della pianura padana, infatti vi possono essere diverse giornate accettabili, soprattutto a giugno. Da mettere in conto, a tarda primavera e in estate, improvvisi temporali pomeridiani o serali.