Mappa di Google - Mali

Nel Mali vi sono tre tipi di clima: il clima desertico del Sahara al nord, il clima semidesertico del Sahel, con una stagione piovosa da giugno a settembre al centro (e piogge da 100 a 600 millimetri all'anno), e il clima tropicale della savana al sud, con una stagione piovosa più intensa e un po' più lunga, tanto che si superano i 600 millimetri, tra maggio e ottobre.

Precipitazioni nel Mali

La vasta area settentrionale (zona 1 nella mappa), praticamente priva di insediamenti tranne qualche rara oasi, è dominata dal deserto, ed ha una temperatura media di gennaio tra i 15 e i 20 gradi, con notti a volte anche molto fredde nei mesi invernali (i record del freddo sono intorno allo zero), mentre in estate è torrida, anche se a luglio e agosto la temperatura diminuisce leggermente, perché riceve un po' di nuvolosità e rari rovesci.
Ecco le temperature medie di Tessalit, situata nel nord, a 500 metri di quota.
Temperature medie - Tessalit
TessalitGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TessalitJFMAMGLASOND
Min (°C)121418222528272626241914
Max (°C)273032374043424040373328

La nuvolosità e i rovesci estivi sono dovuti alle propaggini del monsone africano, dovuto alla risalita di venti umidi dall'Atlantico, che però quassù non si fa sentire più di tanto. A Tessalit cadono 70 mm di pioggia all'anno. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Tessalit
TessalitGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
TessalitGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)10002515301510068
Giorni00001234310014

Nella fascia intermedia (zona 2), il clima è già tropicale, dato che la temperatura media di gennaio è uguale o superiore ai 20 gradi, mentre i mesi di più caldi dell'anno sono aprile, maggio e giugno, quando si superano normalmente i 40 gradi (ma con punte di 47/48), perché poi arriva il monsone, che è in grado di abbassare di qualche grado la temperatura, e di portare qualche rovescio di pioggia, più intenso e frequente che nella fascia settentrionale. Siamo nella zona detta Sahel, a sud del Sahara.
A Timbuctu (o Tombouctou), la leggendaria città del passato impero del Mali, in un anno cadono 180 millimetri di pioggia, quasi tutti da giugno a settembre, con un massimo di 75 ad agosto.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Timbuctu
TimbuctuGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
TimbuctuGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)1001515557530500183
Giorni00011378510025

Dopo la stagione piovosa, in cui comunque non mancano le giornate soleggiate e in cui la temperatura rimane elevata, intorno ai 35/36 gradi, tra settembre e ottobre il caldo torna leggermente ad aumentare, con massime intorno ai 36/37 gradi (ma con punte anche oltre i 45), per poi scendere, nei mesi invernali, tra i 27 e i 30 gradi. Questi sono gli unici mesi non torridi dell'anno, durante i quali in teoria il cielo sarebbe sereno, anche se soffia con costanza un vento da nord-est, l'harmattan, che solleva spesso la polvere e la sabbia, rendendo il cielo biancastro. A consentire lo sviluppo di un centro florido come Timbuctu non sono state certo le poche piogge estive, ma le acque del grande fiume, il Niger, che nasce in Guinea e arriva in questa zona semidesertica, per poi piegare e tornare nel sud.
Ecco le temperature medie di Timbuctu.
Temperature medie - Timbuctu
TimbuctuGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
TimbuctuJFMAMGLASOND
Min (°C)131519232627262525231814
Max (°C)303337404242393738393530

Timbuctu

Proseguendo verso sud, le piogge estive diventano più abbondanti. Già a Mopti, nella zona del "delta interno del Niger", ammontano a 500 millimetri annui.
Nell'area più meridionale (zona 3) le piogge superano i 600 millimetri l'anno, e nell'estremo sud superano anche i 1.000.
Nella capitale Bamako si raggiungono i 1.000 millimetri, e il periodo piovoso diventa anche un po' più lungo, con i primi rovesci pre-monsonici già a maggio, un massimo di ben 300 millimetri ad agosto, e le ultime piogge all'inizio di ottobre.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Bamako
BamakoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
BamakoGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)11220551302252901956551991
Giorni00136817181560074

In quest'area meridionale, i mesi in cui la temperatura durante il giorno è più bassa sono addirittura quelli estivi, per via della nuvolosità e delle piogge, quando si attestano intorno ai 30/32 gradi, mentre in inverno, a dicembre e gennaio, il sole meridionale spinge le temperature diurne intorno ai 33 gradi, anche se l'aria è secca e le notti sono abbastanza fresche. A Bamako il mese più caldo è aprile, con 40 gradi di massima, perchè già a maggio la temperatura diminuisce un po' sotto la spinta dei primi temporali. Ecco le temperature medie.
Temperature medie - Bamako
BamakoGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
BamakoJFMAMGLASOND
Min (°C)172023252524222222211817
Max (°C)333639403935323132353533

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare il Mali è l'inverno, da dicembre a febbraio. A febbraio già il caldo aumenta e comincia a diventare torrido al sud, mentre a gennaio le tempeste di sabbia sollevate dall'harmattan cominciano ad essere più frequenti al centro-nord, quindi tutto sommato il mese migliore è dicembre. Va ricordato che in questo periodo di notte può fare molto freddo al nord, con punte di freddo vicine allo zero, mentre a Bamako e nel sud si può scendere intorno agli 8/10 gradi.

In valigia- cosa portare

In inverno: vestiti leggeri per il giorno, coprenti e in tessuto naturale (cotone o lino), turbante per il deserto e per il vento dal deserto, occhiali da sole anche graduati al posto delle lenti a contatto (per via della sabbia), una giacca e un maglione per la sera, scarponcini da deserto o sandali, felpa o maglione per navigare sul Niger.

In estate: per il deserto: vestiti leggerissimi, coprenti e in tessuto naturale (cotone o lino), turbante da deserto; una felpa per la notte, sacco a pelo per i pernottamenti all'aperto. Per Bamako e il sud, vestiti leggeri, ombrello o impermeabile leggero per i rovesci, eventualmente una felpa.
Per le donne è meglio evitare calzoncini e minigonne.