Mappa di Google - Martinica

Nella Martinica il clima è tropicale, caldo e umido tutto l'anno, con una stagione relativamente fresca e secca da gennaio a metà aprile, detta carême (quaresima), e una stagione calda, afosa e piovosa da metà giugno a metà novembre, chiamata hivernage (la radice della parola ricorda l'inverno, anche se è una stagione calda, e anche abbastanza soleggiata). Nel periodo fresco e secco soffiano gli alisei di nord-est, con costanza e intensità moderata, mentre nel periodo più caldo i venti sono più irregolari, e possono avere delle pause, aumentando la sensazione di afa. Tra di essi vi sono due periodi di transizione: da metà novembre a inizio gennaio (in cui cominciano a soffiare gli alisei di nord-est, la temperatura diminuisce un po' e il tempo si ristabilisce), e tra metà aprile e metà giugno (in cui aumentano gradualmente sia la temperatura che la frequenza dei rovesci temporaleschi).
L'umidità relativa è elevata tutto l'anno, ed è superiore al 70% anche nel pomeriggio.
Ecco le temperature medie di Le Lamentin, la seconda città dell'isola. Come si può vedere, ci sono poche variazioni tra il periodo più fresco e il più caldo.
Temperature medie - Le Lamentin
Le LamentinGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Le LamentinJFMAMGLASOND
Min (°C)212122222324242423232322
Max (°C)282829303030303131313029

La Martinica è un'isola che ha lo statuto di Dipartimento d'oltremare francese.
Le precipitazioni alla Martinica variano di molto in quantità a seconda della zona, ma seguono lo stesso andamento, risultando più frequenti e abbondanti da maggio a novembre (e soprattutto da luglio a novembre), e meno frequenti e più brevi da dicembre ad aprile (e in particolare a febbraio e marzo).
La parte nord dell'isola, occupata da colline e montagne, è più piovosa della parte sud: in particolare sui pendii del Monte Pelée, alto 1.397 metri, e dei monti Carbet, che arrivano fino a 1.197 metri, le piogge sono molto abbondanti, dato che superano i 4.000 mm l'anno, il cielo è spesso nuvoloso, e non vi è una vera a propria stagione secca, tanto che si può parlare di clima tropicale, come testimoniato dalla vegetazione lussureggiante.
A Fort-de-France, il capoluogo, che si trova nella parte centrale dell'isola, cadono 2.000 millimetri di pioggia all'anno, di cui più di 100 millimetri al mese da maggio a gennaio, e tra questi, più di 200 da luglio a novembre, che è il periodo più piovoso. Il periodo meno piovoso va da febbraio ad aprile, con circa 70/90 millimetri al mese. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Fort-de-France
Fort-de-FranceGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Fort-de-FranceGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)1058065901301802552302552252051351955
Giorni171213131518222119181817203

Nella parte sud dell'isola le precipitazioni scendono sotto i 2.000 mm l'anno, e lungo la costa est e sud arrivano fino a 1.200/1.500 mm all'anno.
Le piogge si presentano tutto l'anno soprattutto sotto forma di rovesci o temporali, magari intensi, ma che in genere non durano molto, e dunque lasciano presto spazio al sole, anche se ogni tanto si può verificare un'ondata di maltempo più intensa.
Infatti, il soleggiamento è buono tutto l'anno, almeno lungo le coste, come si può vedere nella tabella seguente.
Soleggiamento - Fort-de-France
Fort-de-FranceGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Fort-de-FranceJFMAMGLASOND
Sole (ore)888887887778

Il pericolo più grande proviene dalle tempeste tropicali e dai cicloni, chiamati uragani nell'area dei Caraibi, che possono passare da giugno a novembre, anche se sono più probabili da agosto a ottobre. Un uragano molto violento che colpì la Martinica fu Hugo, il 16 settembre 1989.

Martinique

Per fare i bagni, il mare è piacevolmente caldo tutto l'anno.
Temperatura del mare - Martinica
MartinicaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
MartinicaJFMAMGLASOND
Mare (°C)272626272828282829292827

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare la Martinica va febbraio ad aprile, essendo il meno piovoso. Dicembre e gennaio sono un po' più piovosi, ma meno rispetto al picco del periodo luglio-novembre: considerando che siamo nel periodo meno caldo, e considerando che comunque qualche rovescio ci può essere in tutte le stagioni, in fondo dunque si può scegliere anche dicembre e gennaio.

In valigia - cosa portare

Tutto l'anno: vestiti leggeri in cotone o lino, eventualmente una felpa leggera e un impermeabile leggero per i temporali. Cappello per il sole, crema solare. Attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma per la barriera corallina. Felpa, impermeabile e scarpe da trekking per fare escursioni nelle zone montuose. Una felpa leggera per la sera da dicembre a marzo.