Mappa di Google - Mauritania

In Mauritania il clima, caldo e desertico al centro-nord, diventa semidesertico al sud, a causa del monsone estivo che porta un po' di piogge tra giugno e l'inizio di ottobre. Sulla costa il caldo è temperato dalle brezze marine, ma il clima è mite solo nella parte più settentrionale, che risente anche di una corrente marina fredda. In tutto il Paese il vento può scatenare tempeste di sabbia.

Mauritania, climi

Il nord (zona 1 nella mappa) è occupato dal deserto del Sahara; lungo la costa però scorre una corrente fredda, tanto che la temperatura del mare raggiunge al massimo i 24 gradi ad agosto e settembre al nord; la corrente fredda influenza il clima nella parte nord della costa al punto che a Nouadhibou l'aria è spesso mite o piacevolmente calda: la media giornaliera è di 20 gradi in inverno, quando sono frequenti le nebbie mattutine, è ancora di 23 gradi a luglio, e raggiunge i 24,5 gradi a settembre, che è il mese più caldo. Quando soffia il vento dal deserto, la temperatura aumenta di parecchio, e si possono toccare i 37/38 gradi per quasi tutto l'anno (escluso l'inverno), ma va comunque meglio che nel resto del Paese.
Ecco le temperature medie di Nouadhibou.
Temperature medie - Nouadhibou
NouadhibouGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NouadhibouJFMAMGLASOND
Min (°C)151516161718192021191715
Max (°C)232425252526262728282623

Come accennato, il mare in questa parte settentrionale della costa è molto fresco per gran parte dell'anno, mentre diventa abbastanza caldo per fare il bagno da agosto a ottobre.
Temperatura del mare - Nouadhibou
NouadhibouGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NouadhibouJFMAMGLASOND
Mare (°C)191919191920222424232220

Nelle zone interne del nord siamo invece in pieno deserto del Sahara; l'inverno è più fresco, tanto che le temperature diurne sono intorno ai 20 gradi a gennaio; i mesi più caldi sono quelli "canonici", luglio e agosto, con massime intorno ai 40/42 gradi; le zone più calde sono quelle del nord-est, dove in estate si possono superare i 50 gradi. Le piogge sono scarsissime.
Ecco le temperature medie di Bir Moghrein, situata nel nord, vicino al confine con il Sahara Occidentale, e a 360 metri sul livello del mare.
Temperature medie - Bir Moghrein
Bir MoghreinGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Bir MoghreinJFMAMGLASOND
Min (°C)121316171820252524201713
Max (°C)212326273033383935302622

Mauritania, deserto

La fascia centro-meridionale è quella del Sahel (zona 2), dove nei mesi estivi arrivano le propaggini del monsone africano, che porta nuvolosità e piogge dall'Atlantico.
La capitale della Mauritania, Nouakchott, situata nella parte centro-meridionale della costa, è calda tutto l'anno, ma in inverno, da dicembre a febbraio, anche se le massime rimangono intorno ai 29/30 gradi, le notti sono fresche, con minime intorno ai 15/16 gradi. E' il periodo dell'harmattan, il vento secco che soffia da nord-est. A partire da marzo la temperatura aumenta, anche se non come nel resto del Paese, per merito dell'influsso dell'oceano, comunque la temperatura diurna sale fino a 32 gradi a maggio e a 33 a giugno, il mese più caldo. In realtà la temperatura può toccare i 45 gradi quando soffiano con decisione i venti dall'interno, che possono scatenare anche delle tempeste di sabbia. Da luglio a settembre è il periodo del monsone, che abbassa la temperatura a 30/31 gradi, ma fa aumentare il tasso di umidità, e porta un po' di piogge. Comunque, a Nouakchott l'influenza del monsone è limitata, tanto che le piogge sono ancora a livello desertico. Ecco le precipitazioni medie a Nouakchott.
Precipitazioni medie - Nouakchott
NouakchottGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
NouakchottGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)1111112080401051160
Giorni00000124411013

In realtà anche in piena estate i venti dall'oceano conoscono delle pause, durante le quali tornano a soffiare i venti dall'interno, riportando la temperatura sopra i 40 gradi. Passato il monsone, nel corso del mese di settembre e ad ottobre la temperatura aumenta di nuovo, al punto che questi sono i mesi più caldi, con massime normalmente intorno ai 35 gradi. Finalmente da metà novembre la temperatura riprende a scendere, in vista dell'inverno. Ecco le temperature medie a Nouakchott.
Temperature medie - Nouakchott
NouakchottGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NouakchottJFMAMGLASOND
Min (°C)151618182022232526232016
Max (°C)273031313233303133353228

La corrente marina fredda si fa sentire in realtà anche all'altezza di Nouakchott, infatti la temperatura del mare è di 19 gradi da febbraio a maggio, è ancora di 21 gradi a giugno, e diventa calda, raggiungendo i 26/27 gradi, soltanto tra agosto e ottobre: per essere a sud del Tropico sono comunque temperature basse.
Temperatura del mare - Nouakchott
NouakchottGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
NouakchottJFMAMGLASOND
Mare (°C)201919191921242627262422

Nouakchott

Ad est della capitale, il caldo è più intenso per gran parte dell'anno (esclusi i mesi invernali), a causa della distanza dal mare. A Tijikja, a 400 metri di quota, a giugno la temperatura diurna è normalmente sui 39 gradi. Le precipitazioni annue ammontano a 130 millimetri.
Nel sud della Mauritania l'inverno è ancora più caldo che a Nouakchott: le minime rimangono intorno ai 20 gradi sulla costa e scendono a 17/18 gradi all'interno, mentre le massime sono intorno ai 28/30 gradi; il caldo comincia ad aumentare già da febbraio, e a maggio si toccano normalmente i 40/41 gradi, però poi il monsone estivo si fa sentire con più forza, tanto che in totale cadono dai 200 ai 400 millimetri di pioggia all'anno. A Néma si arriva a 110 millimetri nel solo mese di agosto. La combinazione di umidità e temperatura (che rimane intorno ai 36/37 gradi nei mesi piovosi) rende il caldo molto fastidioso.
Ecco le temperature medie di Kiffa, situata nel sud del Paese.
Temperature medie - Kiffa
KiffaGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
KiffaJFMAMGLASOND
Min (°C)171822262930282727262117
Max (°C)283235394141373636373430

Nell'estremo sud, lungo il confine con il Senegal (zona 3), le piogge estive diventano ancora più abbondanti, oscillando tra i 400 e i 600 millimetri annui: siamo sempre nel Sahel, ma nella sottodivisione climatica detta "sudanese", dove possono cadere anche più di 200 millimetri ad agosto, e nella stagione delle piogge l'ambiente si trasforma, diventando decisamente verde. Ciò accade in particolare nella regione più meridionale della Mauritania, quella di Guidimakha.

Guidimakha, paesaggio estivo

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare la Mauritania è l'inverno, da dicembre a metà febbraio: le temperature sono calde al sud, miti al nord; il sole splende e non piove quasi mai. Di notte può fare freddo un po' ovunque, abbastanza spesso nelle zone interne del nord, raramente al sud, mentre al sud qualche volta può fare molto caldo anche in questo periodo, ma più raramente che nel resto dell'anno.
Volendo in inverno si può anche fare il bagno, anche se il mare è molto fresco, e qualche volta l'aria può essere fredda, quantomeno di notte e nelle prime ore del mattino.

In valigia- cosa portare

In inverno: per le zone interne, vestiti leggeri, pantaloni lunghi pratici, un foulard per la sabbia, occhiali da sole anche graduati al posto delle lenti a contatto (per via della sabbia), una giacca e un maglione per la sera, soprattutto al nord, scarponcini da deserto o sandali; per Nouakchott e la costa, vestiti leggeri per il giorno, una felpa e una giacca per la sera, foulard per proteggersi dalla sabbia.
In estate: vestiti leggerissimi, coprenti e in tessuto naturale (cotone o lino), turbante per il deserto e per il vento dal deserto, una felpa per la notte, sacco a pelo per i pernottamenti all'aperto; sulla costa a nord di Nouakchott, una felpa leggera; al sud, un impermeabile leggero per i rovesci. Per le donne è meglio evitare calzoncini e minigonne.