Mappa di Google - Papua_Nuova_Guinea

Il clima in Papua Nuova Guinea è caldo e umido tutto l'anno lungo le coste e nelle pianure, mentre diventa progressivamente più fresco, e poi anche freddo, man mano che si sale di quota. In gran parte del Paese, ricoperto da una fitta foresta pluviale, non esiste una stagione secca, per cui si può parlare di clima equatoriale, mentre in alcune valli interne e lungo la costa meridionale, vi è una stagione relativamente secca da luglio a settembre.
Le correnti dominanti sono legate ai due monsoni, quello da nord-ovest da dicembre ad aprile, e quello da sud-est da maggio a ottobre, che in genere portano le piogge nei versanti esposti, ma in molte zone le portano entrambi. Le precipitazioni variano in genere dai 2.000 ai 4.000 millimetri all'anno, con qualche picco superiore sui versanti più esposti, dove si arriva anche a 7/8 metri l'anno, mentre scendono fino a 1.000/1.500 millimetri nella costa meridionale del Golfo di Papua e del Mar dei Coralli.

Papua Nuova Guinea, ponte

A Madang, sulla costa nord-orientale della Nuova Guinea, cadono 3.500 millimetri di pioggia all'anno, con un massimo di 430 mm ad aprile, a un minimo di 120 mm ad agosto, quindi siamo nella zona dal clima equatoriale. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Madang
MadangGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
MadangGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)3053003804303852751951201452553403703500
Giorni17161918171111910111318170

Ad est della parte orientale della Nuova Guinea, che costituisce la porzione più estesa del Paese, anche le isole (tra cui New Ireland, New Britain e Bougainville) sono molto piovose tutto l'anno. In genere le piogge sono più abbondanti da dicembre ad aprile, ma non dappertutto: a Lae, esposta a sud-est nel Golfo di Huon, le piogge sono abbondanti a luglio e agosto, quando superano i 500 millimetri al mese.
Le temperature sono elevate e stabili tutto l'anno al nord, intorno ai 30/32 gradi di giorno, mentre al sud, più lontano dall'Equatore, diminuiscono un po' in quello che si può definire l'inverno, e scendono di un paio di gradi da giugno a settembre.
Ecco le temperature medie di Madang.
Temperature medie - Madang
MadangGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
MadangJFMAMGLASOND
Min (°C)232323232322222222222323
Max (°C)303030303030292930303030

Il soleggiamento è in genere mediocre o appena sufficiente in gran parte del Paese, addirittura scarso nelle regioni montuose interne, tranne lungo la costa meridionale, nella stagione secca che va da maggio a ottobre.
La capitale Port Moresby si trova nell'area meridionale meno piovosa e più riparata, tanto che riceve appena 1.000 millimetri di pioggia all'anno, con un periodo relativamente poco piovoso da maggio a novembre, quando si scende sotto i 70 millimetri al mese; in particolare piove molto poco da giugno ad ottobre. Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Port Moresby
Port MoresbyGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Port MoresbyGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)180195170105653530182535501101018
Giorni981063432234761

Anche il soleggiamento è migliore rispetto ad altre zone del Paese. Nella capitale il periodo giugno-settembre è il migliore perché è anche, sia pur di poco, il meno caldo, con temperature massime intorno ai 29/30 gradi invece dei 31/32 del resto dell'anno.
Temperature medie - Port Moresby
Port MoresbyGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Port MoresbyJFMAMGLASOND
Min (°C)232222222222212122222223
Max (°C)313131313030293030313232

Il mare è sempre abbastanza caldo per fare il bagno in tutto il paese, anche se nella parte più meridionale, dove si trova la capitale, diventa un po' meno caldo da luglio a ottobre, come si può vedere nella tabella seguente.
Temperatura del mare - Port Moresby
Port MoresbyGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Port MoresbyJFMAMGLASOND
Mare (°C)292929292827262526262829

La parte interna della Nuova Guinea orientale è attraversata dalle montagne: a nord la Catena Centrale e i Monti Bismarck, che culminano con il Mount Wilhelm, alto 4.509 metri, al sud i Monti Owen Stanley, che culminano con il Mount Victoria, alto 4.038 metri. Alla quota di 1.500 metri le temperature sono piacevoli: fresche di notte, intorno ai 15 gradi, e calde ma non eccessivamente di giorno, intorno ai 25 gradi. Sopra i 3.500 metri la foresta lascia spazio ad una rada vegetazione di montagna: qui il freddo è costante e qualche volta può anche nevicare.
Dalle montagne scendono diversi fiumi, come il Sepik e il Fly, che nelle zone di pianura, spesso a parecchi chilometri dalla foce, danno luogo a paludi e acquitrini, ricchi di mangrovie e foreste a galleria.

La Papua Nuova Guinea può essere colpita dai cicloni tropicali del Sud Pacifico, da novembre a metà maggio, anche se sono più probabili da novembre a marzo. La parte del Paese che ne viene interessata direttamente è quella centro-meridionale. Nella cartina seguente si trova un'indicazione delle zone che ne sono state colpite in passato. Le zone settentrionali possono comunque risentirne in parte, con un aumento del vento, della nuvolosità e delle onde.

Papua Nuova Guinea, zona interessata dai cicloni

Il clima della Papua Nuova Guinea è influenzato dal ciclo detto ENSO: negli anni di El Niño la stagione piovosa è più calda e secca del normale, e spesso il monsone arriva in ritardo, mentre la stagione secca è più fresca del normale nel sud; negli anni della Niña la stagione piovosa da dicembre ad aprile è più piovosa del normale e può portare inondazioni, mentre la stagione secca è più calda del normale nel sud. Durante le fasi neutrali (né El Niño né la Niña) è però più probabile che si formino i cicloni.

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare la Papua Nuova Guinea, almeno la costa meridionale che comprende Port Moresby ed è l'unica che conosce una vera stagione secca, va da giugno a settembre, perché è anche il più fresco. Anche maggio, ottobre e novembre lungo questa costa sono mesi poco piovosi, ma sono un po' più caldi.
Come abbiamo visto, le altre zone del Paese invece non conoscono una vera stagione secca, sono piovose tutto l'anno, e anzi in certe zone, come la costa dove si trova Lae, raggiungono la massima piovosità proprio in questo periodo. Tuttavia, giugno-settembre rimane il periodo migliore per visitare il Paese nel suo complesso, ricordando che in molte aree vanno messi in conto rovesci e temporali, più o meno intensi.

In valigia - cosa portare

Tutto l'anno, vestiti leggeri, in fibra naturale, cappello per il sole, un foulard per la brezza, una felpa leggera per la sera, impermeabile leggero o ombrello. Attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma per la barriera corallina.
Nelle zone interne, intorno ai 2.000 metri, vestiti di mezza stagione, maglione e giacca per la sera, ombrello. Sulle cime più alte, vestiti caldi, giubbotto, guanti, berretto, scarpe da trekking.