Mappa di Google - Reunion

Alla Réunion (o Riunione), dipartimento d'oltremare della Francia nell'Oceano Indiano a sud dell'Equatore, il clima è tropicale, con una stagione calda e umida da dicembre a marzo, e una stagione fresca da giugno a settembre, l'inverno australe.
Vi sono comunque differenze notevoli tra le zone. Gli alisei di sud-est soffiano tutto l'anno, ma soprattutto nella stagione fresca. L'interno dell'isola è montuoso, per cui i venti portano rovesci sui versanti orientali tutto l'anno, mentre quelli occidentali, sottovento, sono piovosi soltanto nella stagione calda e umida, mentre nel resto dell'anno ricevono poche piogge, e sono anche un po' più caldi. Dunque l'isola è sostanzialmente divisa in due, e la costa nord-occidentale, dove si trovano tra l'altro le spiagge più belle, è quasi arida.
Nella capitale St. Denis, situata nella costa settentrionale, da giugno a settembre le temperature diurne scendono intorno ai 25/26 gradi, e quelle notturne intorno ai 18/19 °C, ma a volte anche a 13/14 °C. Nei mesi più caldi, da gennaio a marzo, invece si arriva a 30 gradi di giorno, e si rimane intorno ai 23/25 °C gradi di notte.
Ecco le temperature medie.
Temperature medie - Saint-Denis
Saint-DenisGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Saint-DenisJFMAMGLASOND
Min (°C)242423222119181819202122
Max (°C)303030292826252526272829

Le piogge alla Réunion si verificano sotto forma di brevi ma intensi rovesci, detti avalasses. Il rilievo interno esalta la formazione di nubi temporalesche nei versanti esposti al vento, mentre ripara parzialmente i versanti sottovento, così che nelle zone interne si toccano persino i sei metri di pioggia all'anno, inoltre la costa orientale, dove si superano i 3.000 millimetri l'anno, è molto più piovosa di quella occidentale, da Le Port a Saint-Pierre, dove si scende sotto i 1.000 mm.
A Saint-Denis, sulla costa nord, la situazione è intermedia, e cadono 1.600 millimetri l'anno. Le piogge sono più abbondanti da gennaio a marzo, quando cadono in genere più di 200 millimetri al mese lungo le coste, e anche 1.000 mm al mese sui rilievi interni. In genere il mese più piovoso è febbraio. Comunque, qualche rovescio si può verificare anche nei mesi più secchi.
Ecco le precipitazioni medie a St. Denis.
Precipitazioni medie - Saint-Denis
Saint-DenisGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Saint-DenisGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)280350235155957560605045701901660
Giorni1314131110791087611119

All'interno dell'isola si trova una località, Cilaos, a 1.200 metri di quota, dentro la caldera del vulcano Piton des Neiges, dove dal 15 al 16 marzo 1952 caddero 1.870 millimetri di pioggia, battendo il record mondiale di pioggia nelle 24 ore. Comunque, a Cilaos cadono 1.800 mm di pioggia all'anno, con un massimo di 600 mm a febbraio, e meno di 100 mm al mese da maggio a novembre.
Ecco le temperature medie.
Temperature medie - Cilaos
CilaosGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
CilaosJFMAMGLASOND
Min (°C)15161513118778101113
Max (°C)252524242220191920222324

Il Piton des neiges è alto 3.069 metri, ma nonostante il nome che porta in realtà non vede praticamente mai la neve.
Nel sud-est dell'isola troviamo un altro vulcano, il Piton de la Fournaise, molto attivo, alto 2.632 metri.
Ecco le temperature medie del Passo di Bellecombe, situato a 2.300 metri, sull'orlo della caldera del Piton de la Fournaise. Come si può vedere, le temperature sono miti in estate, mentre in inverno fa freddo.
Temperature medie - Bellecombe
BellecombeGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
BellecombeJFMAMGLASOND
Min (°C)101010874334678
Max (°C)181818171513121314161818

Qui cadono ben 5.200 mm di pioggia all'anno, di cui più di 500 mm al mese da gennaio ad aprile, e forti rovesci sono possibili anche a luglio e agosto (un po' meno da settembre a novembre).
Per la grande quantità di pioggia che cade nelle zone interne, si trovano delle foreste, oltre che numerosi corsi d'acqua (in alcuni dei quali si pratica il rafting), che danno luogo a cascate. La zona interna con il suo paesaggio spettacolare è protetta in un Parco nazionale dal 2007, mentre nel 2010 l'isola è stata inclusa nel Patrimonio Mondiale dell'Unesco.

Panorama dal Piton des neiges

Il soleggiamento alla Réunion non è mai eccellente, ma neanche scarso lungo le coste, perché un po' di nuvolosità si può formare tutto l'anno, ma come detto le piogge per quanto intense durano poco, mentre sulle pendici dei vulcani il cielo è spesso nuvoloso.
Soleggiamento - Saint-Denis
Saint-DenisGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Saint-DenisJFMAMGLASOND
Sole (ore)777777777677

L'isola della Riunione si trova nella traiettoria dei cicloni tropicali, la cui stagione va dal primo novembre a metà maggio, anche se sono più frequenti da fine dicembre a metà aprile.

Reunion

Per fare i bagni, il mare è abbastanza caldo tutto l'anno; è più caldo da dicembre ad aprile, mentre tra luglio e ottobre scende fino a 23/24 gradi.
Temperatura del mare - Saint-Pierre
Saint-PierreGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Saint-PierreJFMAMGLASOND
Mare (°C)272827272625242323242527

Vi sono punti in cui si pratica il surf, inoltre si possono fare immersioni nella barriera corallina, anche se bisogna fare attenzione alle correnti e agli squali.

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare la Réunion è l'inverno australe, da metà maggio ad ottobre, perché è il più fresco e il più secco, e fuori dal periodo degli uragani. Però per fare vita da spiaggia questo periodo può risultare un po' fresco, anche a causa del vento, il già citato aliseo di sud-est, che si fa sentire soprattutto lungo la costa orientale e meridionale. Si può allora approfittare delle temperature miti per esplorare l'interno dell'isola (ma ricordiamo che in inverno in alta montagna fa freddo).
Oppure si può scegliere la seconda metà di maggio e il mese di ottobre, che sono leggermente più caldi, e comunque scegliere la costa nord-occidentale, più riparata dal vento.
Le orchidee fioriscono soprattutto alla fine dell'inverno, quindi verso fine settembre-ottobre.

Volendo andare a gennaio e febbraio, periodo da sconsigliare perché a rischio cicloni, si può scegliere il litorale ovest, da Le Port a Saint-Pierre, che è meno piovoso anche in questo periodo.

In valigia - cosa portare

In inverno (giugno-agosto): per la costa, vestiti leggeri, felpa o maglione, una giacca leggera, un foulard per la brezza; per Cilaos, vestiti di mezza stagione, impermeabile; per arrampicarsi sulle montagne, scarpe da trekking, felpa, giacca, impermeabile.
In estate (dicembre-febbraio): per la costa, vestiti leggeri e in fibra naturale, una felpa leggera per la sera, impermeabile leggero o ombrello; per Cilaos, vestiti leggeri, felpa o maglione, una giacca leggera, impermeabile.