Mappa di Google - Romania

La Romania ha in genere un clima continentale, con inverni freddi ed estati calde.
La costa del Mar Nero ha un clima leggermente più mite, ma non di molto, dal momento che risente spesso delle masse d'aria provenienti dalle zone interne.
Nella lunga catena dei Carpazi che attraversa la Romania, il clima diventa più freddo e più piovoso con il crescere della quota: alle nevicate invernali si sostituiscono i temporali estivi.

Le precipitazioni in Romania non sono abbondanti nelle pianure interne, dal momento che si attestano intorno ai 600 millimetri annui, anche se sono ben distribuite nel corso dell'anno, con un massimo tra maggio e giugno, dovuto soprattutto ai temporali di calore pomeridiani.
Ecco le precipitazioni medie a Bucarest.
Precipitazioni medie di Bucarest
Bucarest G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 40 35 40 45 70 75 65 50 40 30 50 45 595
Giorni 6 6 6 7 6 6 7 6 5 5 6 6 72

Lungo la costa del Mar Nero le precipitazioni sono decisamente scarse, attestandosi intorno ai 400 millimetri annui, essendo meno frequenti i temporali estivi. In pratica cadono dai 20 ai 40 millimetri al mese per tutto l'anno.
Ecco le precipitazioni medie a Costanza (Constanta), sulla costa.
Precipitazioni medie di Constanta
Constanta G F M A M G L A S O N D Anno
Prec. (mm) 30 25 20 30 35 40 35 30 25 40 40 35 385
Giorni 4 4 3 4 4 3 3 3 2 3 5 5 43

Diverso è il discorso nelle zone montuose, dove le precipitazioni sono più abbondanti, e superano i 1.000 millimetri annui.

L'inverno, da dicembre a febbraio, è freddo in tutta la Romania. L'aria fredda ristagna nei bassi strati, e il cielo è spesso nuvoloso. Le nevicate sono abbastanza frequenti ma non abbondanti; nelle pianure interne si registra una trentina di giorni con neve all'anno. Il suolo è spesso innevato anche a Bucarest. Durante l'inverno le temperature sono abbastanza omogenee in tutta la vasta area continentale, e diminuiscono più che altro con il crescere della quota. In pianura a gennaio le temperature medie oscillano tra -1 °C e -2,5 °C. A Bucarest la media è -2 °C.
Ecco le temperature medie di Bucarest.
Temperature medie di Bucarest
Bucarest G F M A M G L A S O N D
Min (°C) -6 -3 0 6 11 14 16 15 11 6 2 -3
Max (°C) 2 4 11 18 23 27 29 29 25 18 10 4

Sull'Altopiano transilvanico, ad ovest dei Carpazi, nelle località che si trovano a qualche centinaio di metri di quota, l'inverno è leggermente più freddo: a Cluj-Napoca ad esempio, a 400 metri di quota, la media di gennaio è -3,5 °C, a Sibiu alla stessa quota, di -4 °C.
La Romania, come altre zone della penisola balcanica, è esposta alle irruzioni di aria fredda provenienti dal nord Europa e dalla Russia, più probabili in inverno e in primavera. Esse erano più frequenti in passato quando il clima era più freddo, e comunque possono portare le temperature fino a -20 °C; in estate più che altro si presentano come nuclei di aria fredda in quota, che contrastando con l'aria calda presente nei bassi strati, possono dar luogo a temporali.
Tra le zone di pianura della Romania, la più mite durante l'inverno è la Dobrugia, il tratto di pianura ad est del Danubio, che risente dell'influsso del mare. Sulla costa del Mar Nero la temperatura media è appena superiore allo zero a gennaio, intorno a +1 °C. I giorni dell'anno con temperatura minima inferiore allo zero sono 110 a Bucarest e 70 a Costanza (che come detto si trova sulla costa). Il record del freddo degli ultimi 20 anni è di -23 °C a Bucarest e -18 °C a Costanza. Durante gli inverni più freddi, il Mar Nero lungo la costa può persino gelare, come è accaduto nel febbraio 2012. Questo fa capire che comunque il clima invernale lungo le coste del Mar Nero, seppure più mite di quello delle zone interne, è comunque freddo.
Ecco le temperature medie di Constanta.
Temperature medie di Constanta
Constanta G F M A M G L A S O N D
Min (°C) -3 -1 2 7 12 16 18 18 14 9 5 0
Max (°C) 4 5 8 14 20 24 26 26 22 17 11 6

Come accade in tutta l'Europa continentale dell'est, fino a pochi decenni fa l'inverno era più freddo di 2/3 gradi, per questo se si consultano gli archivi storici e le medie di lungo periodo, si troveranno dati diversi, e temperature medie inferiori a quelle degli ultimi decenni.

L'estate, da giugno ad agosto, è abbastanza calda nelle pianure e nelle colline della Transilvania (la regione ad ovest e a nord dei Carpazi) e nella regione ad est dei Carpazi al confine con la Moldavia: le temperature massime sono mediamente intorno ai 25 gradi in pianura, e ai 23 gradi intorno ai 400 metri. Più calda è la Valacchia, la regione a sud dei Carpazi dove si trova Bucarest: qui è facile che si arrivi a 35 °C e anche oltre. Qualche volta, comunque, può fare molto caldo anche nelle pianure e nelle colline settentrionali.
Lungo la costa del Mar Nero, il tempo è buono e il caldo è in genere piacevole; a volte può essere anche intenso, ma comunque è temperato dalle brezze.
L'estate è una stagione abbastanza piovosa, soprattutto per via dei temporali pomeridiani, che si verificano di preferenza nel periodo maggio-luglio, e sono più frequenti e abbondanti sui rilievi. A volte questi temporali sono così forti che possono portare degli straripamenti dei fiumi.
Il soleggiamento estivo nelle località pianeggianti è buono, mentre il tempo è più spesso nuvoloso sui rilievi e nella Transilvania, dove comunque il sole non manca.

Bucarest

Al castello di Bran, che secondo la leggenda sarebbe il castello di Dracula, il principe Vlad III di Valacchia, e si trova a 750 metri di quota, l'inverno è gelido e nevoso, mentre l'estate è piacevole, con giornate sui 23 gradi e notti fresche, ma anche possibili temporali pomeridiani. Clima simile nella Fortezza di Poenari, che dovrebbe essere il vero castello di Dracula, che si trova a 820 metri di quota.
I Monasteri della Bucovina si trovano a circa 350 metri di quota nella Moldavia, vicino al confine con la Repubblica di Moldova: durante il giorno può fare caldo a luglio e agosto, mentre le notti permangono fresche.

La temperatura del Mar Nero è accettabile per fare il bagno in estate: è di circa 23 °C a luglio e 24 °C ad agosto, mentre è un po' fresca a giugno e settembre.
Temperatura del mare - Constanta
Constanta G F M A M G L A S O N D
Mare (°C) 7 6 7 10 15 20 23 24 21 17 13 9

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare la Romania va da maggio a settembre.
Giugno è il mese più piovoso, per via dei temporali pomeridiani.
A luglio e agosto può fare molto caldo nelle pianure interne, soprattutto al sud, nella Valacchia (v. Bucarest), per cui si possono scegliere maggio, giugno e settembre.
A maggio il Paese è in fiore e la temperatura è in genere piacevole, anche se sono già possibili i temporali pomeridiani.
Settembre è in genere un mese dolce e tranquillo, con poche piogge, e a volte un tempo piacevole, caldo e soleggiato, si prolunga fino ad ottobre.
La costa del Mar Nero in estate è adatta per il turismo balneare, mentre in inverno con zero gradi di media e le possibili nevicate, non è certo un rifugio dal freddo dell'inverno europeo.

In valigia - cosa portare

In inverno: vestiti caldi, maglione o pile, piumino, berretto, guanti e sciarpa, impermeabile o ombrello.
In estate: vestiti leggeri, magliette a maniche corte, ma anche pantaloni lunghi, giacca leggera e felpa per la sera; ombrello. Qualche capo più pesante per la montagna.