Mappa di Google - Sierra_Leone

In Sierra Leone il clima è tropicale, caldo tutto l'anno, con una stagione secca invernale e una stagione delle piogge, dovuta al monsone africano, da maggio a novembre al nord e da aprile a novembre al sud. Il quantitativo annuo delle piogge è notevole, dai 2.000 ai 3.000 millimetri. La zona costiera è quella che riceve le piogge più abbondanti.
La zona occidentale della Sierra Leone è pianeggiante, mentre quella orientale è collinare e montuosa; la cima più alta è il monte Bintumani, alto 1.945 metri. L'altitudine tempera il caldo, ma l'effetto è evidente soltanto al di sopra dei mille metri.
L'inverno in Sierra Leone è caldo e soleggiato: le temperature notturne sono intorno ai 22/24 gradi lungo la costa, e ai 18/20 gradi nelle zone interne, mentre quelle diurne sono intorno a 30 gradi sulla costa e a 32/34 all'interno. Le punte di caldo sono elevate: qualche volta la temperatura può toccare i 38/40 gradi anche in pieno inverno, ma per fortuna l'aria è abbastanza secca, perché il vento dominante, l'harmattan, soffia dal Sahara e abbassa l'umidità, quantomeno nelle zone interne, e anche lungo la costa quando la raggiunge. Durante la notte può fare un po' fresco, soprattutto nelle zone interne e collinari, dove la temperatura può scendere intorno ai 10 gradi. Invece in montagna può fare freddo.
Ecco le temperature medie di Freetown, che si trova sulla costa.
Temperature medie - Freetown
FreetownGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
FreetownJFMAMGLASOND
Min (°C)242424252424232323232424
Max (°C)303031313130292829303030

A partire da febbraio le temperature cominciano ad aumentare sotto la spinta del sole tropicale, ma poi abbastanza presto arrivano le piogge: i primi rovesci si manifestano a marzo al sud: a Daru cadono già 90 millimetri di pioggia a marzo, a Freetown solo 15. Le piogge aumentano gradualmente, fino a toccare un massimo da giugno a settembre, quando superano i 250 millimetri al mese anche nelle zone interne, mentre sulla costa le piogge sono particolarmente violente, e diventano torrenziali, in particolare a luglio e agosto: nella capitale Freetown cadono quasi 800 millimetri di pioggia ad agosto, come in una città mediamente piovosa in un intero anno. La costa a sud di Freetown, piatta e ricoperta di mangrovie, in questo periodo spesso viene inondata.
Ecco le precipitazioni medie a Freetown.
Precipitazioni medie - Freetown
FreetownGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
FreetownGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)34154517532573579048526590152945
Giorni001415222727242192152

Anche il soleggiamento in questi mesi diventa molto scarso, anche perché le piogge sono quasi quotidiane. La temperatura nei mesi piovosi rimane spesso sotto i 30 gradi anche di giorno, mentre le minime notturne rimangono elevate, e l'umidità rende il caldo decisamente afoso, anche se sulla costa soffiano le brezze.
Nel corso del mese di novembre il monsone si ritira, le piogge cessano e riprendono a soffiare i venti secchi da nord-est.

Freetown

Per fare i bagni, il mare è caldo tutto l'anno, come si può vedere nella tabella seguente.
Temperatura del mare - Freetown
FreetownGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
FreetownJFMAMGLASOND
Mare (°C)272726272828282727282928

Viaggi- quando andare

Il periodo migliore per visitare la Sierra Leone è l'inverno, a dicembre e gennaio per quanto riguarda le zone interne (perché da febbraio inizia a fare molto caldo), e da dicembre a marzo lungo la costa, dove la temperatura è più stabile. I mesi peggiori sono quelli estivi, da luglio a settembre, quando le piogge, spesso a carattere torrenziale, creano vasti allagamenti.

In valigia- cosa portare

In inverno: per Freetown e la costa, vestiti leggeri, una felpa leggera per la sera, foulard per il vento carico di polvere. Per le zone interne, possono essere utili una felpa e una giacca per la sera.
In estate: vestiti leggeri e in fibra naturale, una felpa leggera e un impermeabile leggero per i lunghi e forti rovesci, eventualmente un ombrello (poco efficace durante i rovesci più intensi). Per le zone interne e montuose, si può aggiungere una felpa un po' più pesante per le giornate umide e piovose.