Mappa di Google - Johannesburg

A Johannesburg, la principale città del Sudafrica, il clima è subtropicale, con un inverno mite e soleggiato (ma con notti fredde), ed un'estate piacevolmente calda, anch'essa soleggiata, ma con qualche temporale pomeridiano. La città si trova vicino al Tropico, ma il suo clima è mitigato dalla quota, dato che si trova su un altopiano a 1.700 metri sul livello del mare, e risulta così piacevole e salubre (anche se purtroppo la città è inquinata).
Trovandosi nell'emisfero meridionale, ha le stagioni invertite rispetto all'Europa.
La temperatura media passa dai 10 gradi di giugno e luglio, ai 21 °C di gennaio.
Ecco le temperature medie.
Temperature medie - Johannesburg
JohannesburgGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
JohannesburgJFMAMGLASOND
Min (°C)1514131052258111314
Max (°C)272625232118182124252526

Le precipitazioni ammontano a 700 millimetri l'anno, e sono concentrate nel periodo caldo, da ottobre a marzo, quando si verificano sotto forma di rovescio o temporale. L'inverno è invece una stagione secca, con piogge rare e sporadiche.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Johannesburg
JohannesburgGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
JohannesburgGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)1259090501510552575110105705
Giorni1410118321249131491

L'inverno da maggio ad agosto è mite e soleggiato di giorno, ma con notti fredde; nei mesi più freddi, giugno e luglio, la temperatura minima sfiora lo zero, soprattutto nei sobborghi della città e in campagna, dove si possono verificare leggere gelate. Di giorno però, con il sole, l'aria si fa mite, tanto che le massime oscillano intorno ai 18/20 gradi. Ad agosto già la temperatura comincia un po' ad aumentare.
Ogni tanto un po' di aria fredda arriva fino a qui, portata dal vento da sud, e in questi casi le massime possono rimanere intorno ai 10 gradi.
La neve è un fenomeno molto raro, considerando che l'inverno è una stagione secca e che in genere di giorno l'aria è mite; ogni tanto si può osservare un po' di nevischio nel primo mattino. Nevicate con accumulo al suolo, comunque, non sono impossibili, e si sono verificate nel maggio 1956, agosto 1962, giugno 1964, settembre 1981, il 28 giugno 2007 e il 7 agosto 2012. Nella vicina Pretoria, posta ad una quota un po' più bassa, la neve è ancora più rara.

L'estate da novembre a marzo è piacevolmente calda, con notti fresche, e con rovesci e temporali nel pomeriggio o in serata. E' raro che faccia molto caldo, dato che si superano raramente i 30 gradi, però il sole tropicale di montagna è molto forte, per cui richiede un'opportuna protezione.

Le stagioni intermedie sono miti e soleggiate, anche se ogni tanto ad aprile e settembre può fare freddo di notte, mentre ottobre assume spesso caratteristiche estive, con un po' di caldo di giorno e i primi temporali.

Il soleggiamento a Johannesburg è molto buono tutto l'anno, dato che il cielo è normalmente sereno, anzi la stagione relativamente meno soleggiata è l'estate, a causa dei rovesci e temporali, che comunque non durano molto e lasciano spazio al sole.

Johannesburg


I mesi migliori per visitare Johannesburg sono probabilmente aprile, settembre e ottobre, dato che sono mesi miti, meno piovosi di quelli estivi e meno freddi di quelli invernali. Tuttavia a ben guardare Johannesburg può essere visitata tutto l'anno, dato che l'estate non è troppo calda ed è soleggiata, anche se è disturbata dai temporali, mentre l'inverno è quasi sempre mite di giorno ed è soleggiato, anche se di notte spesso fa freddo. La scelta si può dunque compiere in base all'itinerario che si sceglie: se ad esempio si sceglie di visitare il Parco Kruger, nel nord-est della Repubblica Sudafricana, si può scegliere l'inverno, da giugno ad agosto, periodo che invece nel sud del Paese può essere un po' freddo e anche piovoso.