Mappa di Google - Ginevra

Il clima di Ginevra è moderatamente continentale, con inverni freddi ed estati abbastanza calde. La città si trova a 400 metri di quota, sulle sponde del lago omonimo. La temperatura media di gennaio è di 1 grado, quella di luglio di 19 gradi.
Ecco le temperature medie.
Temperature medie - Ginevra
GinevraGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
GinevraJFMAMGLASOND
Min (°C)-2-11481113131072-1
Max (°C)46101419232625211584

Le precipitazioni ammontano a circa 950 millimetri all'anno, e sono ben distribuite nel corso dell'anno: nel semestre freddo sono dovute alle perturbazioni atlantiche, mentre nella bella stagione, quando le perturbazioni atlantiche si fanno un po' più rare, si aggiungono i temporali pomeridiani.
Ecco le precipitazioni medie.
Precipitazioni medie - Ginevra
GinevraGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
GinevraGFMAMGLASONDA
Prec. (mm)808080657590658080759085945
Giorni109109111089881010112

L'inverno da dicembre a febbraio è freddo: le temperature sono spesso intorno allo zero, e vi sono molte giornate grigie, come accade in pianura padana. Ma a differenza di quest'ultima, il vento è più frequente, e anche gli sbalzi termici sono più accentuati. Infatti la città può essere raggiunta dalle perturbazioni atlantiche, che portano un tempo umido e piovoso, ma relativamente mite (in questi casi le temperature massime possono raggiungere o superare i 10/12 °C), ma può essere raggiunta anche dall'aria fredda di origine siberiana, portata da un vento freddo da nord-est, la bise. Questo vento può rendere mosso il lago, e creare un insolito effetto-galaverna sulle barche, sui moli e sul lungolago. Nei periodi della bise la temperatura può rimanere sotto lo zero tutto il giorno, e il vento acuisce la sensazione di freddo, facendolo sembrare polare.

Galaverna sul lago di Ginevra

Le temperature raramente scendono su valori molto bassi, e in genere non vanno molto al di sotto dei -10 °C, ad esempio negli ultimi anni si sono toccati i -11 °C nel dicembre 2010 e nel febbraio 2012, ma in passato si sono toccati valori più bassi, come ad esempio nel gennaio 1987 (-16 °C), nel gennaio 1985 (-20 °C), nel gennaio 1963 (-18 °C), e nel febbraio 1956 (-17 °C).
La neve si può presentare sia durante le irruzioni di aria fredda, sia in seguito, quando tornano a soffiare le correnti più miti da ovest: in quest'ultimo caso la neve è destinata a sciogliersi con il passare delle ore, quando l'aria mite avrà il sopravvento.

La primavera da marzo a maggio è inizialmente ancora un po' fredda, e diventa gradualmente più mite. A marzo si possono verificare ancora nevicate e gelate, e qualche volta anche nella prima metà di aprile. In genere la temperatura diventa piacevole in maniera più stabile dalla seconda metà di maggio, quando si verificano anche i primi temporali pomeridiani.

L'estate da giugno ad agosto è abbastanza calda e soleggiata, ma con notti fresche, e il soffio della brezza dal lago. L'alta pressione delle Azzorre riesce ad assicurare dei periodi di bel tempo, a volte anche lunghi, durante i quali possono scoppiare dei temporali nel pomeriggio (ma più raramente che in altre città della Svizzera). In altri periodi, possono passare le perturbazioni atlantiche, portando un po' di pioggia e di fresco. E' raro che faccia molto caldo: in genere si superano i 32 gradi per un paio di volte al mese a luglio e ad agosto (anche se nell'eccezionale estate del 2003 il gran caldo è durato intere settimane). Qualche volta di notte può fare persino un po' freddo: le minime possono scendere sotto i 10 gradi anche a luglio e ad agosto.

L'autunno da settembre a novembre è abbastanza piovoso, con temperature inizialmente piacevoli, ma via via più fredde. Novembre è ormai un mese freddo e grigio.

Il soleggiamento a Ginevra è buono in estate, quando il sole splende abbastanza spesso, mentre è scarso da novembre a febbraio, quando il sole si fa vedere raramente.

Ginevra


Il periodo migliore per visitare Ginevra va da metà maggio a metà settembre, essendo il più caldo e soleggiato. Comunque non si può escludere che piova, o che faccia un po' fresco, o persino freddo, soprattutto a maggio e all'inizio di giugno.