A Pechino, la capitale della Cina, situata nel nord-est del Paese, a 140 km dalla costa del mare di Bohai, il clima è continentale, con inverni molto freddi ma soleggiati, ed estati calde, afose e piovose. Come molte zone della Cina la città risente della circolazione monsonica: in inverno prevalgono le correnti fredde e secche da nord-ovest, mentre in estate prevalgono le correnti calde e umide di origine tropicale. Primavera e autunno sono periodi di transizione.
Ecco le temperature medie.
Pechino - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-8-608141922211580-6
Max (°C)251220263031302619104

Le precipitazioni ammontano a 570 mm all'anno: le piogge non sono abbondanti, ma sono concentrate in estate. Ecco le precipitazioni medie.
Pechino - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)3610253070175180502062578
Giorni2345691412753272

In inverno la temperatura media è di pochi gradi al di sotto dello zero; il sole è abbastanza frequente, e soffia un gelido vento dai deserti della Mongolia. Durante i periodi più freddi, la temperatura rimane al di sotto dello zero anche di giorno, e di notte può scendere fino a -15/-18 °C. Anche se l'inverno è una stagione secca, a volte può nevicare.
In inverno e soprattutto in primavera (da marzo a maggio) la città può essere raggiunta dalla polvere gialla proveniente dai deserti della Mongolia e dell'Asia centrale, che forma una caratteristica foschia e porta problemi respiratori e irritazione agli occhi. Quando il vento è debole e l'aria stagnante (situazione che si verifica più facilmente in inverno, perché in estate il caldo provoca correnti ascensionali, inoltre può piovere), invece, la città può essere colpita dallo smog.

In primavera le temperature aumentano rapidamente, tanto che già ad aprile di giorno superano spesso i 20 gradi. A maggio le massime sui 26 gradi confermano la precocità del caldo.

A giugno ormai fa caldo come in piena estate, poi a luglio e agosto la temperatura diurna non aumenta più perché verso la metà di giugno arriva il monsone estivo, che porta piogge anche abbondanti e umidità elevata. Quindi l'estate a Pechino è calda ma soprattutto afosa. Luglio e agosto sono i mesi più piovosi. Anche in piena estate ci possono essere intere settimane senza piogge, in genere però molto calde, con massime sui 35 °C, e in cui a causa dell'umidità la temperatura percepita può superare i 40 °C. Nel luglio 2015 si sono toccati i 40 °C reali. Il monsone è abbastanza irregolare, qui come nel nord-est della Cina, per cui a seconda degli anni le piogge possono essere più o meno abbondanti.
Per sfuggire al caldo si può andare a Beidahie o in generale lungo la costa del Mare di Bohai, dove le brezze rinfrescano un po' l'aria.

In autunno il tempo migliora, le precipitazioni diminuiscono, e già ad ottobre le piogge si fanno abbastanza rare. A partire da settembre, l'umidità diminuisce e il caldo diventa piacevole, mentre ad ottobre le notti cominciano ad essere molto fresche, se non fredde.

Pechino

Il sole a Pechino brilla abbastanza spesso tutto l'anno, per un totale di 2.650 ore. I mesi meno soleggiati, almeno rispetto alla lunghezza delle giornate, sono luglio e agosto.
Pechino - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)677899778766

Vicino Pechino, il mare è molto freddo in inverno, ma si riscalda molto in estate, raggiungendo i 25 °C nel mese di agosto.
Beidaihe - Temperatura del mare
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Temp. (°C)4347121823252319148

Da luglio all'inizio di ottobre (e ogni tanto anche nella seconda metà di giugno), Pechino può essere colpita dai tifoni, i cicloni tropicali del sud-est asiatico, anche se questa zona della Cina è meno esposta rispetto al sud.

Quando andare


I periodi migliori per visitare Pechino sono la primavera e l'autunno, per evitare il freddo invernale e il caldo e le piogge estive, e in particolare da metà aprile a metà maggio e da metà settembre a metà ottobre.