La Cina è un Paese immenso che ha diversi tipi di clima. L'inverno è freddissimo al nord, su montagne e altipiani, ed è mite al sud, mentre l'estate è calda ovunque tranne che sugli altipiani e in alta montagna. Se si escludono le vaste zone desertiche occidentali dove le piogge sono scarse e irregolari, l'estate è la stagione più piovosa. La parte più piovosa del Paese è il sud-est, la meno piovosa il nord-ovest.

Indice


Il nord-est



Nord-est della Cina

Il nord-est della Cina, chiamato Manciuria, ha un clima fortemente continentale, con inverni freddissimi e secchi ed estati calde e piovose. Il monsone invernale porta l'aria gelida dalla vicina Siberia, mentre quello estivo porta correnti meridionali e anche delle piogge, per cui l'estate, da giugno ad agosto, è l'unica stagione in cui si registrano piogge consistenti. Ancora abbastanza frequenti ma non abbondanti le piogge a maggio e settembre. Decisamente scarse le piogge, anzi le nevicate viste le temperature, nel lungo periodo freddo.
L'inverno in questa area è glaciale, dal momento che la temperatura media di gennaio è inferiore ai -10 gradi, ma in realtà scende anche al di sotto dei -20 °C nella parte più settentrionale. Le punte di freddo sono intorno ai -40 °C.

Harbin

A Harbin, metropoli di dieci milioni di abitanti, la temperatura media di gennaio è di -19 °C: eppure siamo alla stessa latitudine di Milano! La temperatura rimane sotto lo zero anche di giorno da novembre a marzo. Il soleggiamento invernale però è buono, e il cielo è spesso sereno. Comunque, viste le basse temperature, quel poco di neve che cade tende a conservarsi, per cui il paesaggio invernale è normalmente innevato. Il gelo garantisce che le sculture del "Festival internazionale delle sculture di ghiaccio e neve" che si tiene ogni anni a gennaio si conservino bene per settimane. Ecco le temperature medie.
Harbin - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-25-21-100814181690-11-20
Max (°C)-13-92132126282621120-10

L'aumento della temperatura in primavera è fortissimo, tanto che in estate si raggiungono valori simili a quelli di una città come Venezia. L'estate è però piovosa: a luglio cadono ben 165 millimetri di pioggia, e l'umidità dell'aria è elevata. Nei giorni più caldi, quando non piove, la temperatura può toccare i 35 °C. Ecco le precipitazioni medie.
Harbin - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)46172545901651205535158585
Giorni1133791011752261

Ad Harbin il soleggiamento è discreto, anche se non eccezionale, tutto l'anno.
Harbin - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)567899888765

Harbin, festival ghiaccio

Shenyang

Più a sud, a Shenyang, metropoli con otto milioni di abitanti, la temperatura passa dai -11 gradi di gennaio ai 24,5 di luglio: in pratica è come passare dall'inverno russo all'estate mediterranea, ma anche qui va ricordato che l'inverno è abbastanza soleggiato, mentre l'estate è umida e piovosa.
Shenyang - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-17-13-4411172019124-4-13
Max (°C)-5-26162327292824166-2

A Shenyang il sole brilla più o meno come a Harbin (circa 2.500 ore all'anno), anche se un po' meno spesso in estate.
Shenyang - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)567888778755

Nella parte più settentrionale della Manciuria, verso il confine con la Siberia, l'estate diventa meno calda, tanto che si scende al di sotto dei 20 gradi di media a luglio. Gli inverni sono ancora più freddi, tanto che la media di gennaio si avvicina a -30 °C e i record del freddo a -50 °C, come si può vedere dalle temperature medie di Tahe.
Tahe - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-36-33-23-8061081-10-25-33
Max (°C)-21-15-5616222321144-11-20

I periodi migliori per visitare la Manciuria sono le stagioni intermedie, e in particolare i mesi di maggio e settembre.

Il deserto



Cina - aree desertiche

Quasi la metà della Cina è arida o desertica, compreso il Tibet che però ha un clima peculiare. La fascia desertica inizia a nord-ovest di Pechino, a non grande distanza dalla capitale, tanto è vero che a volte essa viene raggiunta da tempeste di polvere, e si estende verso ovest, interessando quasi tutta la Mongolia Interna, dove troviamo la parte cinese del deserto di Gobi, e poi ad ovest le aree a quote medio-basse del Xinjiang (o Sinkiang) e del Gansu, dove troviamo il Taklamakan (o Taklimakan), un enorme deserto sabbioso. Il clima in quest'area è fortemente continentale, con inverni gelidi ed estati calde, a volte torride soprattutto alle quote più basse, anche se va ricordato che quest'area è occupata in gran parte da altipiani intorno agli 800-1.200 metri di quota, dove il caldo estivo è sicuramente presente ma è temperato dalla quota. Il sole è frequente tutto l'anno. Il vento è spesso forte, e può essere rabbioso in inverno e in primavera.

Taklamakan

A Kashgar, oasi lungo l'antica Via della Seta posta a 1.290 metri di quota, la temperatura passa dai -5 °C di gennaio ai 25 di luglio, con giornate a volte torride nonostante l'altitudine, e notti però piacevoli. In un anno cadono appena 60 millimetri di pioggia (o neve in inverno), con una prevalenza nel periodo estivo.
Al di sotto dei 1.000 metri in estate la temperatura può raggiungere i 40 °C.

Depressione di Turfan

La zona più calda è la depressione di Turfan (o Turpan), che è anche il posto più caldo della Cina: una piccola area a quote pianeggianti (o persino sotto il livello del mare, da cui il nome di depressione), dove l'inverno è gelido (la media di gennaio è -7 °C), ma l'estate è torrida, dal momento che le temperature diurne oscillano normalmente intorno ai 38/40 gradi da giugno ad agosto, con punte di 45 °C. Per evitare gli estremi climatici della zona, si può visitare questa depressione da metà marzo a metà aprile e nel mese di ottobre.
Turpan - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-12-631219232523167-2-10
Max (°C)-26162633384038322210-1

A Turpan il sole brilla abbastanza spesso, ma soprattutto in estate, per un totale di quasi 3.000 ore all'anno.
Turpan - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)5789101010109864

Ürümqi

Ürümqi, città di tre milioni di abitanti posta a 850 metri di quota, è la grande città del mondo più lontana dal mare, da cui dista ben 2.400 chilometri. Qui si passa dai -13 °C di gennaio ai 25 °C di luglio. In estate a volte si possono superare i 40 °C, mentre in inverno si può scendere a -30 °C. La vicinanza con la catena del Tian Shan rende le precipitazioni più frequenti che in altre località dell'area, ma esse rimangono deboli a causa della scarsa umidità a disposizione, e non raggiungono i 250 mm all'anno; le mezze stagioni sono le migliori per visitare la città e in generale queste aree desertiche poste sull'altopiano a circa mille metri di quota (in particolare i mesi di maggio e settembre).
Urumqi - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-18-16-5512171918123-6-14
Max (°C)-8-64172429313024142-6

A Ürümqi il sole brilla un po' meno spesso che a Turpan, soprattutto da novembre ad aprile; il totale è di circa 2.500 ore all'anno.
Urumqi - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)35689910109743

Nel nord-ovest, tra la Mongolia e il Kazakistan a nord di Ürümqi, la Zungaria ha un inverno freddissimo, con medie comprese tra i -10 e i -20 gradi, mentre l'estate diventa progressivamente meno calda man mano che si procede verso il confine con la Russia: ad Altay, a 1.000 metri di quota, la media di gennaio è di -16 gradi e la media di luglio di 20 gradi.

Le montagne



Cina - Le montagne

In Cina vi sono parecchie catene montuose. Anche il Tibet è disseminato di montagne, ma non le abbiamo indicate nella cartina visto che per lo più condividono lo stesso clima del Tibet. Tra le aree montuose distinguiamo due zone principali: le diverse catene nella parte occidentale (all'interno dell'area bordeaux più a sinistra, dove troviamo anche la catena dell'Himalaya), e quelle dell'area sud-orientale (lo Yunnan, corrispondente al cerchio nero in basso a destra), che a causa della latitudine più meridionale e della minore altitudine hanno un clima decisamente più mite, tanto che le possiamo definire "montagne calde".
Lungo il bordo occidentale e meridionale della Cina si trovano diverse catene montuose: Tian Shan, Pamir, Karakoram, Himalaya, mentre a nord del Tibet abbiamo il Kunlun Shan. Chiaramente le temperature variano in base alla latitudine e alla quota.
Ad Akqi, a 2.000 metri di quota nel nord-ovest vicino al Kirghizistan, la temperatura media passa dai -8 gradi di gennaio ai 19 di luglio: come si può notare, il forte riscaldamento del continente asiatico durante l'estate si fa sentire anche alle alte quote.
In Cina si trovano le due montagne più alte del mondo: L'Everest, al confine con il Nepal, e il K2, al confine con il Pakistan. Sulla cima dell'Everest la temperatura media passa dai -36 °C di gennaio (ma con punte di freddo di -60 °C) ai -19 °C di luglio. La temperatura non supera mai lo zero. Da giugno a settembre il monsone estivo porta nuvolosità e rovesci di neve. In inverno, da novembre a febbraio, la corrente a getto occidentale si abbassa di latitudine e arriva da queste parti, portando venti a intensità di uragano (più di 250 km/h), ma comunque forti venti sono possibili anche nelle stagioni intermedie.

Yunnan

Nello Yunnan, le "montagne calde" sono decisamente più accoglienti. A Kunming a 1.900 metri di quota, si passa dagli 9,5 °C di gennaio ai 21 °C di luglio: il clima è dunque piacevolmente temperato, anche se le notti invernali possono essere fredde. Ecco le temperature medie di Kunming.
Kunming - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)4581115171717151384
Max (°C)161821242525242523211816

Le precipitazioni ammontano a 1.000 millimetri all'anno, il grosso delle quali cade in estate (a luglio e agosto si arriva a 200 millimetri). Ecco le precipitazioni medie a Kunming.
Kunming - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)10101525901752052051209040151005
Giorni2334914161612115296

Ecco la media delle ore di sole al giorno a Kunming: come si può vedere, da giugno a ottobre il monsone riduce le ore di sole.
Kunming - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)788874454566

Nell'estremo sud, al confine con Birmania Laos e Vietnam, il clima diventa sub-tropicale anche a quote comprese tra i 1.000 e i 1.500 metri: l'inverno è mite, mentre l'estate è calda e afosa con piogge molto abbondanti. Questa zona si può visitare in primavera, a marzo e aprile, mentre in estate anche se le temperature sono piacevoli, le piogge sono frequenti e abbondanti e il soleggiamento scarso.

Clima continentale



Cina - clima continentale

Quest'area centro-orientale, che comprende città come Pechino, Tianjin, Baotou e Hohhot, ha un clima continentale, anche se non estremo come nel nord-est: gli inverni sono gelidi, con temperature medie di gennaio comprese tra -10 e 0 gradi, venti carichi di polvere del deserto della Mongolia, e nevicate abbastanza rare. Le estati sono calde e umide: l'estate è l'unica stagione piovosa, mentre nelle altre stagioni domina il sole. Le precipitazioni annue vanno dai 300 ai 700 millimetri, e sono più abbondanti verso il mare.

Pechino

Nella capitale Pechino l'inverno è molto freddo (la media di gennaio è di -3,5 °C), mentre l'estate è calda e afosa, con una media di luglio di 26,5 °C. Ecco le temperature medie.
Pechino - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-8-608141922211580-6
Max (°C)251220263031302619104

Le precipitazioni ammontano a 570 mm, concentrati nei mesi estivi. Ecco le precipitazioni medie.
Pechino - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)3610253070175180502062578
Giorni2345691412753272

Il sole a Pechino brilla abbastanza spesso tutto l'anno. I mesi meno soleggiati, almeno rispetto alla lunghezza delle giornate, sono luglio e agosto.
Pechino - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)677899778766

Vicino a Pechino, il mare è molto freddo in inverno, mentre diventa abbastanza caldo per fare i bagni da luglio a settembre, come si può vedere nella tabella seguente.
Beidaihe - Temperatura del mare
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Temp. (°C)4347121823252319148

Ad nord-ovest Pechino, lungo il corso del Fiume Giallo (Huang He) troviamo due città, entrambe al limite nord di quest'area, oltre la quale c'è il deserto: Baotou e Hohhot, rispettivamente la città principale e la capitale della Mongolia interna. Entrambe si trovano a 1.000 metri di quota, e a causa della quota in inverno sono molto fredde, avendo una temperatura media di gennaio di circa -10 °C. L'estate è calda, un po' meno che a Pechino, dal momento che la media di luglio è di 23,5 °C contro i 26 di Pechino. In un anno cadono appena 300 mm di pioggia, infatti le piogge estive sono meno abbondanti che nella capitale, comunque siamo intorno agli 80/100 millimetri a luglio e agosto.
Baotou - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-17-13-62914171591-7-14
Max (°C)-408172428302722155-2

Ogni tanto quest'area, soprattutto nella parte più vicina al mare, può essere raggiunta dai tifoni o dai loro resti. I tifoni si presentano in estate e all'inizio dell'autunno e sono più frequenti nelle aree meridionali (vedi sotto).

Al confine tra quest'area e la successiva e più mite area troviamo alcune città, in cui la temperatura media di gennaio è intorno a zero gradi, come Xi'an, Jinan e Qingdao.

Clima temperato



Cina - clima temperato

In quest'area centrale il clima diventa più mite in inverno, dal momento che la temperatura media di gennaio è compresa tra 0 e 10 gradi, mentre l'estate diventa più calda e più lunga, con un'influenza del monsone estivo più evidente. Oltre alla temperatura più elevata, aumentano la nuvolosità e le precipitazioni durante il corso dell'anno, tanto che si attestano tra i 1.000 e i 1.600 millimetri annui. Lungo il basso corso del Fiume Azzurro (o Chang Jiang o Yangtze) troviamo alcune grandi città dal clima simile, come Wuhan, Nanchang, Nanchino (Nanjing), Hangzhou e Shanghai.

Shanghai

A Shanghai l'inverno è certamente più mite che a Pechino, ma è comunque abbastanza freddo, dal momento che la temperatura media di gennaio è di 5 gradi. A differenza che a Pechino, poi, in inverno il cielo è spesso nuvoloso, e le piogge, anche se non abbondanti, sono abbastanza frequenti. L'estate va da giugno a settembre, ed è calda e afosa, con piogge abbondanti. Luglio e agosto sono i mesi più caldi, con medie giornaliere di 28 gradi, e nonostante la vicinanza del mare, in una città così grande e con tanti grattacieli che riducono la ventilazione, l'afa si fa sentire.
Ecco le temperature medie.
Shanghai - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)24712172226262217115
Max (°C)81014202528323228231711

Le precipitazioni ammontano a 1.100 mm l'anno, con un massimo in estate. Ecco le precipitazioni medie.
Shanghai - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)7560957584180145215855550451165
Giorni1091211101311129788121

Il sole a Shanghai non brilla molto spesso, e il totale annuo non arriva a 1.800 ore.
Shanghai - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)444554666544

A Shanghai, il mare è più caldo rispetto al nord della Cina, ed è abbastanza caldo per fare i bagni da luglio a settembre, mentre è un po' fresco a giugno ed ottobre.
Shanghai - Temperatura del mare
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Temp. (°C)1088111621252725221814

Chongqing, più meridionale e molto distante dal mare, in inverno è più mite di Shanghai (la media di gennaio è di 8 gradi) e anche meno piovosa, ma le nubi sono ancora più frequenti, tanto che il cielo è quasi sempre nuvoloso, mentre l'estate è ancora più calda e afosa: non c'è refrigerio nelle notti estive, quando le temperature minime non scendono al di sotto dei 24/25 gradi. Inoltre qui e in tutta la fascia meridionale le piogge monsoniche iniziano prima, con un picco piovoso tra maggio e giugno, e poi si prolungano fino ad ottobre.

Durante l'estate quest'area è possibile sia raggiunta dai tifoni, i cicloni tropicali che si originano nel Pacifico, e poi con moto retrogrado raggiungono l'est asiatico, penetrando per qualche centinaio di chilometri nell'entroterra, anche se gli effetti sono più importanti sulle coste e nei primi chilometri dell'entroterra. I tifoni, come i loro colleghi dell'Atlantico (gli uragani), portano forti venti e piogge torrenziali.

Il sud



Cina - Il sud

Il sud della Cina (regione di Guangxi, province di Guangdong e Fujian, e Hong Kong e Macao) ha un clima molto mite in inverno, tanto che la temperatura media di gennaio è superiore ai 10 gradi, mentre l'estate è lunga e di tipo tropicale. Le precipitazioni annue sono comprese tra i 1.200 e i 2.000 millimetri, con un minimo invernale e un massimo estivo; nella lunga stagione calda avvengono per lo più sotto forma di rovesci e temporali pomeridiani o serali, oppure avvengono sotto forma di pioggia torrenziale durante i tifoni. Il sole non brilla molto spesso.
A Fuzhou l'estate, con massime uguali o superiori ai 28 gradi, dura 5 mesi, da metà maggio a metà ottobre, mentre a Shenzhen dura 6 mesi, da maggio ad ottobre.

Guangzhou

Anche a Guangzhou (Canton) l'estate dura sei mesi. Ecco le temperature medie.
Guangzhou - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)101115192325252524211611
Max (°C)181822262931333331292421

Il periodo più piovoso però nel sud va da aprile a settembre, per cui ad ottobre anche se fa ancora caldo le piogge diminuiscono nettamente. A queste latitudini meridionali il periodo più piovoso non è più maggio-giugno (come accadeva nell'area a sud di Shanghai), ma si prolunga per tutta l'estate: a Guangzhou si superano i 200 millimetri al mese da maggio ad agosto. Ecco le precipitazioni medie.
Guangzhou - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)4565851802852602302201708040251685
Giorni81115161819161613765150

Da febbraio a maggio il cielo è spesso nuvoloso, mentre in estate e in autunno il sole si vede all'incirca per la metà del tempo.
Guangzhou - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)432235766665

Il mare alla latitudine di Guangzhou, quindi al Tropico, non è mai freddo, anche se si fa un po' fresco da dicembre a marzo, mentre è decisamente caldo in estate.
Shantou - Temperatura del mare
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Temp. (°C)212022242628292828262421

Nell'estremo sud, l'isola di Hainan ha un clima quasi tropicale nella parte nord, e tropicale nella parte sud, dal momento che è attraversata dall'isoterma di 20 °C a gennaio. Ecco le temperature medie della parte nord.
Haikou - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)151619222425252524222016
Max (°C)212226303233333231282522

La temperatura del mare ad Hainan è simile a quella del Guangdong, anche se è un po' più elevata in inverno. Tuttavia, nella parte nord rimane un po' fresca per fare il bagno da gennaio a marzo.
Haikou - Temperatura del mare
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Temp. (°C)212122242729292929282523

Tifoni



Come accennato in precedenza, la parte orientale e meridionale della Cina può essere colpita dai tifoni. Le province colpite più spesso sono quelle costiere meridionali (Guangdong, Hainan, Fujian, Zhejiang, e Hong Kong e Macao). Invece, le province del sud-ovest (Yunnan, Sichuan), possono essere interessate dai resti dei cicloni provenienti dal golfo del Bengala, che possono portare ancora piogge abbondanti, anche se ciò accade più raramente.
Il sud-est è anche la regione dove la stagione dei tifoni è più lunga: in genere essi raggiungono quest'area da giugno ai primi di novembre, ma qualche volta sono passati al di fuori di questo periodo, soprattutto negli ultimi anni, probabilmente a causa del riscaldamento climatico: ad esempio abbiamo avuto il tifone Neoguri, che ha interessato Hainan e il Guangdong a metà aprile 2008, e il tifone Chanchu, che ha colpito il Guangdong e il sud-ovest del Fujian nel maggio 2006, e poi è scivolato verso nord-est arrivando persino a Shanghai.
Nell'immagine seguente possiamo vedere le zone che sono state interessate dai tifoni nel periodo 1950-2005 (i punti si riferiscono all'occhio del ciclone, quindi l'area interessata è più vasta).

Tifoni in Cina

Le province centro-settentrionali, sempre nella parte orientale, sono interessate in genere da luglio a settembre (e più raramente nella seconda metà di giugno e all'inizio di ottobre), da tifoni che si muovono verso nord, verso il Mar Cinese Orientale, il Mar Giallo e il Mare di Bohai, e in genere quanto più viaggiano verso nord, tanto più si indeboliscono. Dunque Pechino è interessata molto più raramente e in maniera meno intensa che Shanghai, e Shanghai più raramente che Hainan e il Guangdong.
A volte i tifoni possono penetrare all'interno per qualche centinaio di chilometri, mentre la zona occidentale del Paese, troppo lontana dal mare, non ne viene mai raggiunta.

Quando andare



Vista la vastità del Paese e l'ampia varietà climatica, è difficile trovare un periodo unico che sia il migliore ovunque. In genere comunque i periodi migliori sono le mezze stagioni.
A Pechino ad aprile e ottobre le giornate sono piacevoli, mentre di notte può fare un po' freddo: aprile si lascia preferire perché presenta giornate più lunghe. Vanno bene anche maggio e settembre, che sono più caldi.
A Shanghai, dotata di un'estate più lunga, si possono preferire aprile, maggio e ottobre.
Le montagne calde dello Yunnan si possono visitare a marzo e aprile.
A Guangzhou e nel sud, essendo la primavera già molto piovosa, si preferiranno ottobre e novembre, con una preferenza per novembre perché il rischio dei tifoni è più basso.
Il nord-est freddo e il nord-ovest desertico, entrambi caldi in estate, possono essere visitati a maggio e settembre.
Il Tibet si può visitare in estate.

In valigia- cosa portare



In inverno: per Harbin e il nord-est, le montagne e il deserto, soprattutto la parte nord (Ürümqi e la Zungaria), vestiti per il grande freddo, biancheria intima termica, calzamaglia, parka, giacca in Gore-Tex, guanti, berretto, sciarpa. Per l'area di Pechino, vestiti molto caldi, piumino, guanti, sciarpa, berretto, da togliere eventualmente nelle giornate più miti di febbraio. Per l'area di Shanghai, vestiti caldi, maglione, giacca, eventualmente un impermeabile o ombrello. Per lo Yunnan, a Kunming, vestiti caldi, maglione, giacca, berretto per le notti più fredde, capi più pesanti se si intende salire di quota e scalare le montagne. Per il sud, Fuzhou, Guangzhou, vestiti di mezza stagione, maglione, giacca, impermeabile o ombrello. Per Hainan, vestiti di mezza stagione, leggeri per il giorno, maglione, una giacca a vento.
In estate: per Harbin e il nord-est, vestiti leggeri, una felpa o un maglione per la sera, impermeabile o ombrello. Per il deserto, vestiti leggeri, foulard per il vento, felpa o maglione per la sera alle quote collinari e all'estremo nord; si può aggiungere una giacca, magari lunga, sopra i 1.000 metri. Per l'alta montagna (Tian Shan, Pamir, Karakoram, Himalaya), piumino, berretto, guanti, sciarpa. Per l'area di Pechino, vestiti leggeri, impermeabile leggero o ombrello, foulard per il vento, felpa leggera per l'aria condizionata. Per l'area di Shanghai, il sud e Hainan, vestiti leggerissimi e in fibra naturale, impermeabile leggero o ombrello, felpa leggera e foulard per l'aria condizionata. Per lo Yunnan, a Kunming, vestiti di mezza stagione, leggeri per il giorno, maglione, impermeabile e ombrello; capi più pesanti se si intende salire di quota e scalare le montagne.
Se si dimentica qualcosa, si può trovare facilmente e a basso prezzo in loco.
Per le donne è preferibile evitare calzoncini e minigonne nelle aree rurali e non turistiche.

Torna su