Le isole Galápagos, situate nell'oceano Pacifico, circa mille chilometri ad ovest della costa dell'Ecuador, hanno un clima peculiare, tropicale arido, con una stagione calda e relativamente piovosa da gennaio a maggio, e una stagione fresca e secca, ma anche nuvolosa e nebbiosa, da luglio a novembre. I paesaggi delle isole Galápagos sono aridi, tranne nelle alture delle isole più grandi, che ricevono piogge più abbondanti.
Come già notò Darwin, che come si sa soggiornò nelle isole e fu incuriosito dalla peculiarità delle sue specie viventi, il clima è più fresco di quello che ci si aspetterebbe da isole che si trovano all'Equatore, a causa della corrente di Humboldt, che arriva da queste parti dopo aver percorso il mare ad ovest del Sudamerica. La presenza di correnti diverse che si incontrano o si danno il cambio in quest'area (vi è infatti anche una corrente marina calda proveniente dall'America centrale, che scorre a non grande distanza ed è più attiva negli anni del Niño), rende comunque variabile il clima delle Galápagos, e difficile prevederne il tempo.

Correnti marine intorno alle Galápagos
Ecco le temperature medie di Puerto Baquerizo Moreno.
Puerto Baquerizo - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)232323232221191918192021
Max (°C)293030302927252424252627

Come accennato, in queste isole abbiamo due stagioni: una stagione calda da gennaio a maggio, con massime intorno ai 29/30 gradi, e un periodo relativamente fresco, da luglio a novembre, detto garúa, con massime intorno ai 24/25 °C. In quest'ultimo le minime rimangono accettabili, intorno ai 18/19 °C, ma il cielo è spesso oscurato da una nebbia che determina la condensazione di minuscole goccioline (la garúa da cui prende il nome la stagione) e da nubi basse (dovute all'inversione termica generata da correnti marine fresche). Questo periodo è il più secco lungo le coste e le pianure (perché la garúa non produce importanti accumuli di pioggia), mentre sulle alture le nubi possono scaricare delle vere piogge. La cima più alta delle Galápagos è il Volcán Wolf, alto 1.707 metri, nell'isola Isabela.
La stagione calda da gennaio a maggio corrisponde invece al periodo più piovoso, ma normalmente le piogge non sono abbondanti, e comunque si verificano sotto forma di rovesci pomeridiani che non ostacolano più di tanto il sole. Il mese più piovoso è marzo.
Sulle coste, le piogge sono inferiori ai 500 millimetri l'anno, dunque non sono abbondanti. Ecco le precipitazioni medie a Puerto Baquerizo; si nota il fatto che nella stagione secca si accumulano pochi millimetri al mese, in seguito più che altro a pioviggini e formazione di rugiada.
Puerto Baquerizo - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)50658535162457757288
Giorni965431346641061

Comunque i turisti affollano le spiagge durante il periodo più piovoso, perché oltre ad essere il più soleggiato, è quello in cui il mare è più caldo (v. sotto).
Va detto che le piogge sono irregolari, e possono diventare più abbondanti durante gli anni del Niño. Durante i più intensi anni del Niño, come il 1982-83 e il 1997-98, il clima delle isole diventa pienamente tropicale, con temperature più elevate e piogge abbondanti. Negli anni della Niña, invece, le piogge diventano più scarse, e diminuiscono sia la temperatura dell'aria che quella del mare.

Galapagos

Il sole alle Galápagos brilla tutto sommato per un buon numero di ore nel periodo caldo e relativamente piovoso, mentre nel periodo fresco le nubi e le nebbie diventano più frequenti.
Puerto Baquerizo - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)688888665566

Il mare è abbastanza caldo per fare i bagni da gennaio a maggio (quando è anche più calmo), mentre diventa un po' fresco nel periodo luglio-novembre, quando la temperatura scende a circa 21/22 °C.
Galápagos - Temperatura del mare
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Temp. (°C)242626262523222121222223

Quando andare



In generale, le Galápagos possono essere visitate tutto l'anno. Comunque, il periodo migliore per visitarle, se si desidera anche prendere il sole e fare i bagni, va da febbraio a maggio, perché è il più caldo e soleggiato, anche se c'è il rischio di qualche rovescio o temporale pomeridiano.
Il periodo fresco, da luglio a novembre, può essere indicato per una visita naturalistica, dato che non piove quasi mai in pianura e la temperatura è piacevole, anche se bisogna mettere in conto foschie, nebbioline e cieli nuvolosi. Da settembre a novembre il mare può essere un po' mosso, e ciò può disturbare negli spostamenti in barca da un'isola all'altra, per chi soffre di mal di mare.

Cosa portare in valigia



Da dicembre a maggio (periodo caldo): vestiti leggeri, una felpa leggera per la sera, un impermeabile leggero o un ombrello per i rovesci; cappello per il sole (siamo pur sempre all'Equatore). Per le escursioni nelle colline interne e il Volcán Wolf, scarpe da trekking, felpa e impermeabile un po' più pesanti.
Da giugno a novembre (periodo fresco): vestiti leggeri, felpa o maglione e giacca leggera per la sera. Per le escursioni nelle colline interne e il Volcán Wolf, scarpe da trekking, felpa e impermeabile.
Per la barriera corallina, attrezzatura per snorkeling, scarpe acquatiche o con suola in gomma.