Indice


Introduzione



La Bielorussia ha un clima continentale, con un inverno gelido ed un'estate relativamente calda, e due brevi stagioni intermedie. La continentalità si accentua man mano che ci si allontana dal mare e dall'Oceano Atlantico, e ci si inoltra nelle grandi pianure dell'Europa orientale. Il Paese è comunque esposto a masse d'aria d'origine diversa, artiche o russe, atlantiche o mediterranee, quindi può conoscere rapidi cambiamenti di tempo e di temperatura.

L'inverno in Bielorussia è gelido, con temperature normalmente sotto lo zero anche di giorno per alcuni mesi. Le città meno fredde sono quelle occidentali (v. Brest, Hrodna), che hanno una temperatura media di gennaio di circa -3 °C, mentre si arriva a -4,5 °C a Minsk e a -6 °C nelle zone orientali.
Nella parte orientale del Paese, la copertura nevosa è di circa un mese più lunga rispetto alla parte occidentale (circa quattro mesi anziché tre).
I periodi più freddi sono quelli in cui si installa nel Paese l'anticiclone russo-siberiano, che negli ultimi decenni è diventato più raro. Durante questi periodi, la temperatura può arrivare a -30 °C, ma nei grandi inverni del passato (quando le temperature medie invernali erano di circa 5 gradi inferiori a quelle di oggi) si poteva arrivare anche a -40 °C. A Minsk, la temperatura è scesa fino a -33 °C nel febbraio 1929, a -39 °C nel gennaio 1940, a -35 °C nel gennaio 1950, a -35 °C nel febbraio 1956, a -30 °C nel gennaio 1963, a -33 °C nel gennaio 1970, a -30 °C nel dicembre 1978, e a -32 °C nel febbraio 2012.

In primavera, le temperature aumentano rapidamente. Il disgelo avviene tra marzo e aprile, che è anche il periodo peggiore per gli spostamenti a causa del fango, almeno al di fuori dalle città e nelle strade non asfaltate. Se all'inizio di aprile ci possono essere ancora gelo e neve, alla fine del mese si possono avere le prime giornate calde, con più di 25 gradi.

L'estate in Bielorussia è abbastanza calda, e al contrario che in inverno, tende a diventare progressivamente più calda man mano che si procede da nord verso sud. La temperatura media massima a luglio è di 23,5 °C nelle città del nord (Polatsk, Vitebsk), di 23,5/24 °C nelle città del centro (Hrodna, Minsk, Mogilev), e di 24,5/25 °C nelle città meridionali (Brest, Pinsk, Gomel).
Durante l'estate si alternano periodi caldi, con massime che si possono avvicinare ai 30 gradi, a periodi più freschi, in cui prevalgono le correnti atlantiche.
Nonostante il passaggio di qualche perturbazione di origine atlantica, il soleggiamento è discreto.

L'autunno è una stagione breve, con la temperatura che diminuisce rapidamente, e il tempo che diventa presto nuvoloso, piovoso e nebbioso. Le prime nevicate si hanno tra ottobre e novembre.

Minsk

Ecco le temperature medie di Minsk, la capitale, situata nel centro del Paese.
Minsk - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-7-7-33812131384-1-6
Max (°C)-2-14121922242317103-1

Le precipitazioni a Minsk si attestano intorno ai 700 millimetri annui, e sono ben distribuite nel corso dell'anno, anche se sono più abbondanti in estate, a causa dei temporali pomeridiani. Ecco le precipitazioni medie.
Minsk - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)403540406085907060505055675
Giorni109109911119991112119

Il sole in Bielorussia si vede molto raramente da novembre a febbraio, mentre da maggio ad agosto brilla per poco più della metà del tempo (le giornate sono molto lunghe, quindi il totale delle ore di sole non è basso).
Minsk - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)124689986311

Minsk

Quando andare



Il periodo migliore per visitare la Bielorussia è l'estate, da giugno ad agosto. Le giornate sono molto lunghe; le temperature sono miti, a volte calde di giorno, con le notti che permangono fresche. Durante le giornate calde e afose è possibile che scoppi qualche temporale, soprattutto nel pomeriggio o in serata.
Per visitare il Paese nel suo aspetto invernale, sarà preferibile il mese di febbraio che, per quanto freddo, presenta giornate più lunghe rispetto a dicembre.

Cosa portare in valigia



In inverno: vestiti molto caldi, piumino, berretto, guanti, sciarpa.
In estate: vestiti leggeri, magliette a maniche corte, ma anche pantaloni lunghi, giacca e felpa per la sera o le giornate fresche; impermeabile o ombrello.

Torna su