Indice


Introduzione



La Romania, un Paese dell'Europa orientale, ha in genere un clima continentale, con inverni freddi ed estati calde.
La costa del Mar Nero ha un clima leggermente più mite, ma non di molto, dal momento che risente spesso delle masse d'aria provenienti dalle zone interne.
Nella lunga catena dei Carpazi che attraversa la Romania, il clima diventa più freddo e umido con il crescere della quota: alle nevicate invernali si sostituiscono i temporali estivi.
Le precipitazioni in Romania non sono abbondanti nelle pianure interne, dal momento che si attestano intorno ai 600 millimetri annui, anche se sono ben distribuite nel corso dell'anno, con un massimo tra maggio e giugno, dovuto soprattutto ai temporali di calore pomeridiani.

Le stagioni



L'inverno, da dicembre a febbraio, è freddo in tutta la Romania. L'aria fredda ristagna nei bassi strati dell'atmosfera, e il cielo è spesso nuvoloso. Le nevicate sono abbastanza frequenti, ma non abbondanti; nelle pianure interne si registra una trentina di giorni con neve all'anno. Il suolo è spesso innevato anche a Bucarest. Durante l'inverno le temperature sono abbastanza omogenee in tutta la vasta area continentale, e diminuiscono più che altro con il crescere della quota. Nelle città principali situate in pianura (Bucarest, Timisoara, Iasi, Craiova, Galati ecc.), a gennaio le temperature medie oscillano tra 0 °C e -2 °C. A Bucarest la media è -1 °C.
Sull'Altopiano transilvanico, ad ovest dei Carpazi, nelle località che si trovano a qualche centinaio di metri di quota, l'inverno è leggermente più freddo: ad esempio, a Cluj-Napoca e a Sibiu, entrambe situate a 400 metri di quota, la media di gennaio è -3 °C.
La Romania, come altre zone della penisola balcanica, è esposta alle irruzioni di aria fredda provenienti dal nord Europa e dalla Russia, più probabili in inverno e in primavera. Esse erano più frequenti in passato quando il clima era più freddo, e comunque possono portare le temperature fino a -20 °C; in estate più che altro si presentano come nuclei di aria fredda in quota, che contrastando con l'aria calda presente nei bassi strati, possono dar luogo a temporali.
Tra le zone di pianura della Romania, la più mite durante l'inverno è la Dobrugia, il tratto di pianura ad est del Danubio, che risente dell'influsso del mare. Sulla costa del Mar Nero (v. Costanza) la temperatura media di gennaio è appena superiore allo zero, intorno a +1,5 °C.
Come accade in tutta l'Europa continentale dell'est, fino a pochi decenni fa l'inverno era più freddo di 2/3 gradi, per questo se si consultano gli archivi storici e le medie di lungo periodo, si troveranno dati diversi, e temperature medie inferiori a quelle degli ultimi decenni.

L'estate, da giugno ad agosto, è abbastanza calda al nord, nelle pianure e nelle colline della Transilvania (la regione ad ovest e a nord dei Carpazi) e nella regione ad est dei Carpazi al confine con la Moldavia: a Cluj-Napoca e Sibiu, a 400 metri di quota, le temperature massime sono mediamente intorno ai 26 gradi, mentre a Iasi, vicino al confine con la Moldavia, sono intorno ai 28 °C.
Più calda è la Valacchia, la regione a sud dei Carpazi dove si trova Bucarest: qui la media delle massime a luglio e agosto è di 30 °C, ed è facile che si arrivi a 35 °C e anche oltre. Qualche volta, comunque, può fare molto caldo anche nelle pianure e nelle colline settentrionali.
Lungo la costa del Mar Nero, il tempo è buono e il caldo è in genere piacevole; a volte può essere anche intenso, ma comunque è temperato dalle brezze.
L'estate è una stagione abbastanza piovosa, soprattutto per via dei temporali pomeridiani, che si verificano di preferenza nel periodo maggio-luglio, e sono più frequenti e abbondanti sui rilievi. A volte, questi temporali sono così forti che possono portare degli straripamenti dei fiumi.
Il soleggiamento estivo nelle località pianeggianti è buono, mentre il tempo è più spesso nuvoloso sui rilievi e nella Transilvania, dove comunque il sole non manca, soprattutto al mattino.

Valacchia



La Valacchia, la zona di pianura meridionale (v. Craiova, Bucarest), ha un clima continentale: l'inverno è comunque freddo, mentre l'estate è più calda che nel resto della Romania.

Bucarest

Nella capitale Bucarest l'inverno è freddo e grigio, con nevicate e gelate. L'estate è calda e soleggiata, ma nel pomeriggio possono scoppiare dei temporali.
Durante le ondate di freddo, la temperatura può scendere fino a circa -15 °C. Negli inverni più freddi, la temperatura è scesa fino a -27 °C nel gennaio 1985, a -24 °C nel gennaio 1987 e nel gennaio 2010, a -22 °C nel dicembre 2002 e nel febbraio 2012, ma in precedenza si erano toccati i -32 °C nel gennaio 1942, e i -29 °C nel febbraio 1929. In estate, nelle giornate calde la temperatura può raggiungere i 35 °C; nel giugno 2007 si sono toccati i 39 °C, e nel luglio 2000 addirittura i 42 °C.
Ecco le temperature medie di Bucarest.
Bucarest - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-5-405101415151051-3
Max (°C)361118242830302518104

A Bucarest le precipitazioni ammontano a 595 mm l'anno; il periodo più piovoso va da maggio ad agosto a causa dei temporali pomeridiani. Ecco le precipitazioni medie.
Bucarest - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)403540457075655040305045595
Giorni66676676556672

A Bucarest il sole si vede raramente da novembre a febbraio, perché nei periodi di alta pressione si formano spesso nebbie e nubi basse. L'estate invece è abbastanza soleggiata. Ecco le ore di sole al giorno.
Bucarest - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)234689997632

Bucarest

Transilvania



Sull'Altopiano transilvanico, ad ovest dei Carpazi, nelle località che si trovano a qualche centinaio di metri di quota (v. Bistrita, Cluj-Napoca, Sibiu), l'inverno è molto freddo, mentre l'estate è un po' più fresca a causa dell'altitudine.

Cluj-Napoca

Ecco le temperature medie di Cluj-Napoca, a 400 metri di quota.
Cluj-Napoca - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-6-5-149121413940-4
Max (°C)03101621242626211572

A Cluj-Napoca il sole si vede raramente da novembre a febbraio; l'estate invece è abbastanza soleggiata. Ecco le ore di sole al giorno.
Cluj-Napoca - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)245688986532

A Cluj-Napoca le precipitazioni ammontano a 595 mm l'anno; anche qui il periodo più piovoso va da maggio ad agosto a causa dei temporali pomeridiani. In inverno le precipitazioni sono in genere deboli ma abbastanza frequenti, e spesso nevose.
Cluj-Napoca - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)252530506590856550353035595
Giorni67691011108767894

Carpazi



In montagna il clima diventa più freddo, ma anche più umido con la quota.
Nelle valli situate tra le montagne, spesso si crea un'inversione termica, per cui di notte fa molto freddo.
Ecco le temperature medie di Miercurea Ciuc, situata a 660 metri, nel distretto di Harghita.
Miercurea - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-11-10-50489840-4-9
Max (°C)-217142023242420146-1

A Miercurea le precipitazioni ammontano a 575 mm l'anno, come al solito, con un massimo estivo dovuto ai temporali.
Al castello di Bran, che secondo la leggenda sarebbe il castello di Dracula, il principe Vlad III di Valacchia, e si trova a 750 metri di quota, l'inverno è gelido e nevoso, mentre l'estate è piacevole, con giornate sui 23 gradi e notti fresche, ma anche possibili temporali pomeridiani. Un clima simile si trova nella Fortezza di Poenari, situata a 820 metri di quota, e che dovrebbe essere il vero castello di Dracula.
I Monasteri della Bucovina si trovano ai piedi dei Carpazi, nella Moldavia romena, nel nord-est del Paese: durante il giorno può fare caldo a luglio e agosto, mentre le notti permangono fresche. I monasteri si trovano a quote comprese tra i 300 e i 650 metri: il più alto è il monastero di Moldovita, che si trova a 630 metri, il più basso è il Monastero di Probota che si trova a 290 metri; gli altri (Putna, Humor, Sucevita, Voronet, Dragomirna, Arbore) si trovano a quote intermedie.
Nel massiccio del Ceahlau, situato nei Carpazi orientali, a 1.900 metri, la temperatura media va da -8 °C a febbraio, a 11 °C ad agosto.
Ceahlau - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-10-11-8-325773-1-5-9
Max (°C)-5-5-2391214141060-4

A quote più alte, le temperature sono ancora più basse, e fa freddo anche in estate. Ecco la temperatura media nel monte Omu, 2.500 metri, la cima più alta dei monti Bucegi, nei pressi delle località di Busteni e Sinaia. Una quota simile si raggiunge anche più ad ovest, nei monti Fagaras, dove si trova anche la montagna più alta della Romania, il monte Moldoveanu, alto 2.544 metri.
Omu - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-13-13-11-6-21330-2-6-10
Max (°C)-7-8-40368963-1-6

Nel monte Omu le precipitazioni raggiungono i 1.000 millimetri annui, con un massimo di 150 mm a giugno.

La costa



La costa del Mar Nero ha un clima leggermente più mite rispetto alle zone interne, comunque l'inverno è ancora freddo, mentre l'estate è calda e soleggiata, anche se temperata dalle brezze. In inverno può soffiare un vento freddo, e può nevicare e gelare. Durante gli inverni più freddi, il Mar Nero lungo la costa può persino gelare, come è accaduto nel febbraio 2012. Il record del freddo degli ultimi 20 anni a Costanza è di -18 °C. Questo fa capire che comunque il clima invernale lungo le coste del Mar Nero, seppure più mite di quello delle zone interne, è comunque freddo.

Constanta

A Constanta (Costanza), la città principale della costa, la temperatura media va da 1,5 °C a gennaio, a 23 °C a luglio. Negli inverni più freddi, la temperatura è scesa fino a -17 °C nel gennaio 1963, -18 nel gennaio 2010, e -15 °C nel febbraio 2012. Nelle estati più calde, la temperatura ha toccato i 38,5 °C nel luglio 2007, e i 37,5 °C nell'agosto 2006. Ecco le temperature medie di Constanta.
Constanta - Temperature medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Min (°C)-1-13712171919151050
Max (°C)46914202527272317116

Lungo la costa del Mar Nero le precipitazioni sono scarse, attestandosi intorno ai 400 millimetri annui, essendo meno frequenti i temporali estivi. In pratica cadono dai 20 ai 40 millimetri al mese per tutto l'anno.
Ecco le precipitazioni medie a Constanta.
Constanta - Precipitazioni medie
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDicAnno
Prec. (mm)302520303540353025404035385
Giorni44344333235543

Lungo la costa, dove i temporali estivi sono più rari, in estate il sole splende ancora più spesso. Invece, anche qui l'inverno è abbastanza grigio.
Constanta - Soleggiamento
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Sole (ore)34569911108533

La temperatura del Mar Nero è accettabile per fare il bagno in estate: è di circa 23 °C a luglio e 24 °C ad agosto, mentre è un po' fresca a giugno e settembre.
Constanta - Temperatura del mare
MeseGenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Temp. (°C)76710152023242117139

Quando andare



Il periodo migliore per visitare la Romania va da maggio a settembre.
Giugno è il mese più piovoso, per via dei temporali pomeridiani.
A luglio e agosto può fare molto caldo nelle pianure interne, soprattutto al sud, nella Valacchia (v. Bucarest), per cui si possono scegliere maggio, giugno e settembre.
A maggio il Paese è in fiore e la temperatura è in genere piacevole, anche se sono già possibili i temporali pomeridiani.
Settembre è in genere un mese dolce e tranquillo, con poche piogge, e a volte un tempo piacevole, caldo e soleggiato, si prolunga fino ad ottobre.
La costa del Mar Nero in estate è adatta per il turismo balneare, mentre in inverno con zero gradi di media e le possibili nevicate, non è certo un rifugio dal freddo dell'inverno europeo.

Cosa portare in valigia



In inverno: vestiti caldi, maglione o pile, piumino, berretto, guanti e sciarpa, impermeabile o ombrello.
In estate: vestiti leggeri, magliette a maniche corte, ma anche pantaloni lunghi, giacca leggera e felpa per la sera; ombrello. Qualche capo più pesante per la montagna.

Torna su